Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato Stampa del Comitato di Grottaglie (TA)

"No alla piattaforma polifunzionale ed al terzo lotto"

Vigiliamo per la discarica rende noto che presenterà una sua memoria ad integrazione di quella già presentata in occasione della precedente conferenza di servizi del 3 dicembre scorso
7 gennaio 2008

- In occasione della prossima conferenza di servizi indetta per il 4 febbraio prossimo per l’autorizzazione integrata ambientale per il cosiddetto III lotto, la piattaforma e il primo e secondo lotto della discarica sita in loc. La Torre-Caprarica, il comitato di Grottaglie Vigiliamo per la discarica rende noto che presenterà una sua memoria ad integrazione di quella già presentata in occasione della precedente conferenza di servizi del 3 dicembre scorso.

Precisa inoltre che in tale articolata memoria e nelle successive integrazioni che presenterà nella prossima conferenza di servizi, il comitato Vigiliamo per la discarica ribadisce con fermezza il suo parere contrario sia al cosiddetto terzo lotto che alla piattaforma polifunzionale per la selezione e l’inertizzazione di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

A livello istituzionale, nella conferenza di servizi del 3 dicembre scorso, parere contrario è stato espresso dal Comune di S.Marzano di S.Giuseppe che, invitato alla suddetta conferenza di servizi in quanto Comune limitrofo alla discarica, ha motivato il suo parere contrario riferendosi al contenuto di una memoria presentata in quella sede.

Intanto il 23 gennaio p.v. il comitato Vigiliamo per la discarica, e i Comuni di Fragagnano, Monteparano, Lizzano e Faggiano, interverranno ad opponendum per difendere innanzi al Tribunale Amministrativo di Lecce la Legge regionale di iniziativa popolare che regola l’ingresso dei rifiuti speciali in Puglia entrata in vigore il 31 ottobre scorso.

VIGILIAMO PER LA DISCARICA
comitato di cittadini e associazioni
c/o Casa per la pace, via S. Francesco De G. n.3 GROTTAGLIE (TA)
e-mail: casaxpace@email.it
www.vigiliamoperladiscarica.it
www.rifiutospeciale.it
tel. 099.5662252 - 36687492108

GROTTAGLIE – È possibile fermare il terzo lotto

A sostenerlo è stato l’altra sera il presidio permanente “No discariche” durante un’assemblea organizzata nella sala convegni del trecentesco Castello Episcopio. Per il presidio esistono una serie di elementi che, se presi adeguatamente in considerazione, potrebbero impedire la costruzione del terzo lotto della discarica per rifiuti speciali ubicata in contrada “La Torre – Caprarica” e gestita dalla “Ecolevante s.p.a.”.

L’assemblea pubblica ha rappresentato per il presidio un’occasione per fare il punto della situazione sull’iter” autorizzativo concernente l’ampliamento della discarica in vista della conferenza dei servizi del prossimo 4 febbraio nel corso della quale saranno prese in considerazione le osservazioni che potranno essere presentate fino al prossimo 15 gennaio da associazioni e cittadini.

«La discarica – ha spiegato Ciro D’Alò del presidio permanente “No discariche” – dista appena cinquecento metri dal centro “Amici”, è vicina alla masseria “Vicentino” che presenta un particolare interesse archeologico, sorge in prossimità dell’antica via Appia e a pochi metri dall’acquedotto del Pertusillo. Questi sono soltanto alcuni elementi, forse i più evidenti – ha aggiunto Ciro D’alò – che se presi adeguatamente in considerazione potrebbero impedire la realizzazione del terzo lotto. Alla luce di questi aspetti ci chiediamo, infatti, come sia possibile concedere l’autorizzazione all’ampliamento della discarica.

In quest’area insistono alcune masserie. Chiediamo agli enti preposti di verificare l’impatto sulle persone». D’Alò ha annunciato anche il deposito di alcuni esposti alla Procura della Repubblica coi quali sono segnalate delle presunte irregolarità. Ha poi dichiarato: «Non stiamo difendendo degli interessi economici, ma intendiamo tutelare la salute di tutti i cittadini». Durante l’assemblea dell’altra sera, svoltasi in una sala gremita di cittadini, è stato fatto anche il punto della situazione sul presidio avviato in prossimità della discarica da cittadini di San Marzano di San Giuseppe, Fragagnano e Grottaglie.

«Il presidio – ha dichiarato D’Alò – va avanti soprattutto grazie al contributo dei cittadini sammarzanesi. Sono pochi i grottagliesi che danno il loro contributo, probabilmente perché non hanno il coraggio di lavorare al presidio essendo legati alla giacchetta del politico di turno. Hanno, dunque, timore di esporsi». D’Alò ha sottolineato poi l’assenza all’assemblea degli amministratori grottagliesi.

«A Fragagnano – ha dichiarato – il sindaco Maria Teresa Alfonso è dalla parte del presidio. A Grottaglie il sindaco non si espone. Ci chiediamo il perché». Non sono mancati i riferimenti ad alcune indagini giudiziarie portate avanti dalla Procura della Repubblica di Milano. È seguito l’intervento dell’avvocato Michele Mirelli.

«Taranto e la sua provincia – ha dichiarato – producono in un anno circa 33mila tonnellate di rifiuti speciali. Da dove vengono tutti i rifiuti considerando che la discarica di Grottaglie con il terzo lotto potrebbe raggiungere una volumetria di circa 3milioni di metri cubi? In questi anni a Grottaglie sono aumentate le nascite di bambini con malformazioni. Solo nelle scuole dell’obbligo si contano cinquanta bambini diversamente abili. Sarebbe auspicabile una seria indagine epidemiologica».

Tra gli interventi dal pubblico, c’è stato chi ha stigmatizzato l’assenza degli amministratori grottagliesi. Per Vincenzo Del Monaco «il presidio è il più bell’esempio di democrazia partecipata della nostra storia repubblicana». Presenti all’assemblea, tra gli altri, il consigliere comunale di Forza Italia, Pietro Quaranta, e il neo-coordinatore cittadino del partito “azzurro”, Enzo Lupo.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)