Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

«Sarebbe il caso che Tagliente sapesse che...»

Cardiochirurgia alla Villa Verde, Parla il Direttore Sanitario: "Vi sono situazioni in cui il silenzio rappresenta di per sé una risposta al cospetto di bugie, diffamazioni o semplicemente forme variamente organizzate di ignoranza".
24 aprile 2008
Alessandro Faino (Direttore Casa di Cura Villa Verde di Taranto)
Fonte: Corriere del Giorno

Gentile direttore,
- vi sono situazioni in cui il silenzio rappresenta di per sé una risposta al cospetto di bugie, diffamazioni o semplicemente forme variamente organizzate di ignoranza. Vi sono però altre circostanze - ed è questo il motivo della presente lettera aperta - in cui comunicare la verità è al contempo doveroso, giusto e, quel che più conta in tema di salute e sanità, veritiero oltre che utile per i cittadini. Ciò premesso, le mie precisazioni muovono dagli articoli comparsi recentemente sulla stampa, e nei quali il Consigliere regionale Nicola Tagliente esprime alcune personali riflessioni in merito alla prossima apertura a Taranto della Cardiochirurgia presso la Casa di Cura Villa Verde.

Non discuto le opinioni personali del Consigliere Tagliente che come tali, e in una nazione civile, vanno rispettate per quel che sono: opinioni personali, appunto! Il mio dovuto commento è rivolto invece ad affermazioni dello stesso Consigliere Tagliente che, contemplando materie organizzative e tecnico-sanitarie, impongono una pacata ma ferma smentita e un’altrettanto serena chiarificazione.

In primis vorrei sottolineare che il presupposto fondamentale che ha alimentato le scelte regionali (peraltro confermate negli anni da aree politiche opposte) è la presenza presso la Casa di Cura Villa Verde - Struttura Accreditata dal Servizio sanitario Nazionale e quindi parte integrante del Servizio pubblico - di un Centro di Cardiologia Interventistica di particolare rilievo che è stato inserito nel circuito delle Emergenze coronariche per l’esecuzione delle Angioplastiche primarie, nelle Sindromi Coronariche Acute e nell’Infarto.

Quest’ultimo aspetto, cioè l’organizzazione della rete territoriale per l’Infarto del Miocardio e la Sindrome Coronarica Acuta garantisce che, senza necessità di passare dal Pronto Soccorso del SS Annunziata o di altro Presidio Ospedaliero, il paziente possa usufruire, 24 ore su 24 e 365 giorni su 365, di prestazioni di Angioplastica Primaria, giungendo alla nostra Casa di Cura tramite il Servizio del 118 o altra ambulanza.

Tale modello organizzativo, validato in Puglia come in altre realtà nazionali e internazionali, funziona perfettamente assicurando ai cittadini la massima tempestività e garanzia assistenziale senza oneri aggiuntivi per il Servizio Sanitario Nazionale, come erroneamente paventato dal Consigliere Tagliente. Quanto riferito all’emergenza cardiologica assume ancora più valore se spostiamo l’attenzione sull’oggetto della presente lettera, cioè la Cardiochirurgia.

In tale ambito infatti va subito precisato che, relativamente alle modalità di accesso in ricovero per i pazienti candidati ad intervento, è presumibile che più dell’85-90% dei casi riguardi interventi programmati in elezione, mentre il restante 5-10% riguardi situazioni di urgenza o emergenza. Questi ultimi casi, davvero in numero esiguo come precisato, entreranno in una specifica rete di pubblico servizio che non comporterà alcun onere aggiuntivo per il Servizio Sanitario Nazionale se non quello di remunerare il costo del ricovero alla Struttura Sanitaria accreditata per la Cardiochirurgia, procedura questa già in essere per Strutture Sanitarie pubbliche o private extra territorio ASL.

L’avviamento della Cardiochirurgia presso la Casa di Cura Villa Verde permetterà al Servizio Sanitario Nazionale di offrire ai cittadini le prestazioni cardiochirurgiche in territorio ionico, riducendo in tal modo la forte mobilità passiva e cioè i viaggi fuori provincia o fuori regione che, come noto, comportano costi maggiori di rimborso per l’ASL, oltre che disagio e scoramento per i cittadini. E’ appena il caso di ricordare che l’investimento strutturale, tecnologico e organizzativo del “progetto Cardiochirurgia” è stato realizzato dalla Casa di Cura Villa Verde unicamente con finanziamenti propri, senza alcun contributo pubblico, né statale né regionale. Una seconda dovuta precisazione va fatta in merito all’assenza di Rianimazione presso la Casa di Cura Villa Verde, segnalata dal Consigliere Tagliente.

In merito a ciò il mio messaggio, che rivolgo principalmente ai cittadini, è particolarmente forte perché riguarda un chiarimento tecnico-sanitario: la Terapia Intensiva Cardiochirurgica. Orbene, tale Unità di altissima tecnologia e specializzazione organizzativa costituisce parte essenziale e vincolante dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia della Casa di Cura Villa Verde. Essa consta di sei posti letto tecnici funzionali all’assistenza post chirurgica dei pazienti operati e prevede anche un posto letto per pazienti con eventuali gravi e prolungate complicazioni. La Terapia Intensiva Cardiochirurgica è dunque parte integrante della Cardiochirurgia, condividendo con il Reparto ordinario continuità e contiguità, pur nella compartimentazione e nel rispetto dei più idonei criteri di filtro e isolamento.

Concludo le mie considerazioni con una sottolineatura in cui esprimo l’orgoglio, oltre che la responsabilità, di dirigere un gruppo di professionisti alimentati da passione e amore per la Medicina. A tale riguardo rimarco che l’iter di formazione di tutto il personale coinvolto è di comprovata efficacia, avendo previsto corsi teorico-pratici e stage in centri d’eccellenza, mentre i responsabili medici vantano casistiche operatorie di rilievo. La Casa di Cura inoltre intrattiene rapporti di collaborazione scientifica e operativa con importanti centri cardiochirurgici italiani e europei.

Alta professionalità, aggiornamento continuo degli operatori, etica professionale, relazione continua con il paziente e la famiglia sono dunque il valore aggiunto che la Casa di Cura Villa Verde metterà a disposizione per le persone che richiedono assistenza in Cardiochirurgia. Gentile Direttore, ringraziandola per l’attenzione rivolta alle mie dovute precisazioni, la saluto cordialmente.

Alessandro Faino
Direttore Sanitario Casa di Cura
Villa Verde di Taranto

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)