Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Ddl Diossine. Losappio scrive alla Prestigiacomo

“Abbiamo trasmesso al Ministro la dichiarazione del Capogruppo di Forza Italia nella quale si afferma l’assenza di ogni intendimento dilatorio o di rallentamento del DDL sulle diossine e la volontà di abbreviare “i tempi previsti dal Governo Regionale” per la prescritta riduzione”.
28 novembre 2008

-
“Come preannunciato abbiamo trasmesso al Ministro dell’Ambiente la dichiarazione del Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale nella quale si afferma non solo l’assenza di ogni intendimento dilatorio o di rallentamento del DDL sulle diossine, ma addirittura la volontà di abbreviare “i tempi previsti dal Governo Regionale” per la prescritta riduzione.

“La speranza- continua Losappio- è che il Signor Ministro capisca dalla lettura delle dichiarazioni di Palese che:

• La legge non minaccia i livelli occupazionali, come ha purtroppo dichiarato il 19 novembre;

• E’ possibile accelerare l’abbattimento delle emissioni anche senza aspettare i “tempi dettati dalle normative UE”, come ha affermato nella stessa occasione;

• La legge non implica la chiusura dello stabilimento ILVA entro 4 mesi, come ha dichiarato l’11 novembre;

• L’iniziativa della Regione risponde a quel senso di responsabilità richiamato dal Ministro nella predetta situazione.

“Se non fosse così,- conclude Losappio- il più autorevole esponente pugliese dello schieramento e del partito del Ministro non avrebbe mai dichiarato e motivato, con quelle argomentazioni, la sua disponibilità ad un’accelerazione per portare in Aula la legge entro il 9 dicembre.

“Mi auguro perciò un ripensamento ministeriale e la disponibilità ad un’azione comune con la Regione così come proposto dal Presidente Vendola”.

Sette interventi e 55 milioni di euro per le bonifiche ambientali

L’approvazione, nel corso dell’ultima seduta della Giunta regionale, della delibera dell’Assessorato al Bilancio e Programmazione con la quale, in sinergia con l’Assessorato all’Ecologia, si è riconosciuto il Secondo Atto Integrativo dell’Accordo di Programma Quadro fra Regione, Ministero dell’Economia e Ministero dell’Ambiente del 27 giugno 2006 (autorizzando le variazioni in aumento del bilancio di previsione 2008 delle risorse vincolate disponibili di 52.400.000 euro, cui si sono aggiungono altri 3.500.000 di fondi POR) , porta l’assessorato all’ecologia a sottolineare alcuni aspetti:

Si tratta nel complesso di 7 interventi di bonifica e precisamente:

1. “Bonifica ex Gasometro di Bari per 10.000.000 di euro;
2. Caratterizzazione dell’area Micorosa di Brindisi per 3.100.000 e;
3. Messa in sicurezza e bonifica del I stralcio delle discariche di Pariti 1, Pariti 2 e Conte di Troia di Manfredonia per 25.000.000 di e;
4. Bonifica della ex SAIBI di Margherita di Savoia per 8.000.000 di e;
5. Caratterizzazione e messa in sicurezza dell’area ex Euro Ecology di Taranto per 4.300.000 euro;
6. Completamento delle attività di risanamento dell’area ex Cemerad di Statte per 3.700.000 e;
7. Messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale dell’ex Matra di Statte per 1.800.000 euro.
Iniziative importanti ed attese da anni da cittadini ed istituzioni locali vengono dunque avviate a conferma della volontà del Governo Vendola di operare per il disinquinamento del territorio regionale”.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)