Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Raccolta differenziata "raddoppio in due anni"

La Puglia raddoppia la sua raccolta differenziata. Nel giro di due anni la quota di carta, plastica, alluminio è volata dall´8 al 14,5 per cento. L´assessore Losappio: «Un risultato buono ma migliorabile, no al commissario agli Ato di Bari».
10 dicembre 2008
Paolo Russo
Fonte: Repubblica

-
La Puglia raddoppia la sua raccolta differenziata. Nel giro di due anni la quota di carta, plastica, alluminio è volata dall´8 al 14,5 per cento. Trasformando la regione da fanalino di coda a prima della classe del Mezzogiorno: «Un risultato buono ma migliorabile». Snocciolando questi dati a Vincenzo Divella, ieri l´assessore regionale all´Ecologia Michele Losappio, ha definitivamente chiuso le porte alla proposta di commissariamento delle Ato, avanzata dal presidente della Provincia di Bari.

Lo scorso 13 novembre Divella scrisse una lettera la presidente della Regione, Nichi Vendola, per chiedere la nomina di un commissario ad acta per ognuno dei quattro Ambiti territoriali ottimali che a gestiscono il ciclo dei rifiuti del Barese. «I comuni - ha accusato il presidente della Provincia - non stanno facendo nulla per risolvere i problemi gestionali ed impiantistici che rischiano di compromettere il sistema provinciale della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti».

Ma la Regione, che pure in passato aveva pubblicamente denunciato i "comuni canaglia" che non facevano abbastanza per promuovere la raccolta differenziata, questa volta si è schierata dalla parte delle Ato: «Qualcosa si sta muovendo», ha spiegato Losappio che lunedì parteciperà ad un consiglio provinciale monotematico sulla raccolta dei rifiuti. «Stiamo uscendo dall´emergenza - ha detto ieri l´assessore - a riconoscerlo è stato lo stesso sottosegretario alla Protezione civile, Guido Bertolaso, che si è pubblicamente complimentato con la Puglia che è stata in grado in pochi anni di uscire da un pantano creato dalla precedente giunta».

Michele Losappio ha annunciato anche che il prossimo 23 dicembre sarà inaugurato a Conversano il primo degli otto impianti previsti in provincia di Bari per completare il ciclo dei rifiuti. «Quando ci siamo insediati - ha spiegato l´assessore - le discariche erano gli unici contenitori nei quali finivano i rifiuti pugliesi. La provincia di Bari non aveva neanche un impianto di smaltimento. Adesso ne nasceranno otto. Una svolta che non trasformerà la Puglia in una nuova Campania».

Il secondo impianto per il completamento del ciclo dei rifiuti sarà quello di Bari. Nello stabilimento dell´Amiu, alle porte della città, fervono già i lavori per la realizzazione dell´impianto. «La situazione sta migliorando - ha ammesso Divella - ma non bisogna abbassare la guardia proprio ora».

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)