Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Giornata sul compostaggio

Il prossimo 29 aprile si farà il punto della situazione nella provincia ionica. Il programma prevede alle ore 9 il saluto delle autorità: il presidente Florido, il Stefàno, i presidenti Ato Tamburrano e Massaro e il presidente Vendola.
22 aprile 2009
Fonte: TarantOggi

-
E’ in programma il prossimo 29 aprile una giornata di studio sul compostaggio in Puglia, e in particolare nella provincia ionica, organizzata dalla Regione presso il Salone degli Stemmi della Provincia, Produrre ammendante, spiega l’Amiu, deve andare oltre la mera funzione di smaltimento di un quantitativo sempre maggiore di rifiuto organico a disposizione. Si tratta, infatti, di ottenere un fertilizzante dotato di un profilo qualitativo in grado di soddisfare una delle più importanti necessità dell’agricoltura, ovvero il bisogno di sostenibilità.

Alla normativa nazionale relativa ai fertilizzanti (D.Lgs 217/2006) che specifica precisi criteri per la qualità dell’ammendante compostato (ACQ), si affianca anche l’attività della Commissione Europea che introduce nel testo relativo alla strategia tematica per la prevenzione ed il riciclo, approvata il 21 dicembre 2005, l’avvio a compostaggio della frazione biodegradabile raccolta in maniera differenziata, con lo scopo di produrre ammendante da utilizzare nella lotta contro il degrado del suolo, inteso come sterilità e come carenza di sostanza organica. Contestualmente la fertilizzazione organica provoca nel tempo un accumulo di carbonio nel suolo, il che potrebbe fungere da meccanismo per la sottrazione nel bilancio complessivo, di CO2 all’atmosfera.

Rimane quindi alta la condizione di collocabilità degli ammendanti “di qualità” su tutto il territorio italiano, dove i settori con le maggiori potenzialità sono quelli dell’agricoltura di pieno campo, dell’ortoflorovivaismo e dell’hobbystica. L’impiego del compost è altresì collegato all’entrata in vigore del D.M. 203/03 (decreto sugli acquisti verdi), il quale prevede l’obbligo per le pubbliche amministrazioni di garantire nei propri approvvigionamenti una quota di almeno il 30% dei beni riciclati.

Il programma del 29 aprile prevede alle ore 9 il saluto delle autorità: il presidente della Provincia Gianni Florido, il sindaco Ippazio Stefano, il presidente dell’Ato Ta/1 Martino Tamburrano, il presidente dell’Ato Ta/3 Francesco Massaro, il presidente dell’Ato Fg/4, il presidente dell’Ato Fg/5, il presidente della Regione Nichi Vendola.

Queste le relazioni previste: alle 9.45, la produzione dell’ammendante compostato in Italia: David Newman, direttore del Consorzio Italiano Compostatori; alle 10.15, stato dell’arte sulla produzione di compost nella Regione Puglia: Antonello Antonicelli, dirigente Servizio Gestione Rifiuti e Bonifica della Regione; alle 10.45, progetto sperimentale “SIRIO” – Sistema integrato per la Raccolta Differenziata dei Rifiuti Organici: cav. Piero Chirulli, amministratore unico Serveco; alle 11.15, raccolta dell’organico porta a porta: l’esperienza del Comune di Statte, Mauro De Molfetta, dirigente del servizio Ambiente, Ecologia e Sanità; alle 12.00, aspetti impiantistici e gestionali della produzione del compost di qualità - l’esperienza di compostaggio nella Provincia di Taranto: Lella Miccolis, amministratore unico Porgeva srl, Antonio Leone, amministratore unico Eden 94, Enzo Romano, amministratore unico Aseco Spa. gruppo Acquedotto Pugliese; l’esperienza della produzione di compost in un impianto pubblico, Roberto De Giorgi consulente dell’Amiu; alle 13, l’attività di controllo dell’Arpa Puglia: Massimo Blonda, direttore scientifico; alle 13.30, Psr Puglia 2007- 2013: impiego del compost di qualità in agricoltura Giuseppe Mauro Ferro, dirigente settore Agricoltura della Regione Puglia; alle 14, associazioni di categoria: valutazione sulla recettività del compost nel comparto agricolo pugliese.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)