Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Beffa per la diga Piano dei Limiti. Il Governo: non si farà più

Contr’ordine ragazzi, la diga di Piano dei limiti non si fa più. E’ il ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Altero Matteoli, che lo scrive in una lettera recapitata ieri al presidente pugliese Vendola.
Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno

Berlusconi
Una lettera che lascia «allibito » l’assessore ai Lavori pubblici, Onofrio Introna e che non esita a commentare con parole molto dure: «Denunciamo questo atteggiamento di distrazione se non proprio di discriminazione della Puglia oltre che di sottovalutazione del problema. Il governo quando ha avuto la volontà di andare incontro ai territori, come ha fatto per Catania, non si è preoccupato di sottrarre dal Fas 200 milioni di euro per destinarli lì. Comunque - aggiunge Introna - Vendola richiamerà l'attenzione del capo del governo, non è possibile che la regione possa essere così vistosamente penalizzata, sarebbe grave se vi fosse una discriminante politica in questa scelta».

Nella lettera, che qui pubblichiamo nel passaggio saliente, il ministro Matteoli ammette che non ci sono più tutti i soldi (118 milioni) già messi sul capitolo di spesa per Piano dei Limiti. Da quella somma sono stati sottratti 53 milioni, senza però specificare quale utilizzo nel frattempo questa somma abbia trovato.

Ecco il testo: «Al fine di verificare operativamente lo stato di avanzamento e le disponibilità economiche inserite nel piano irriguo, il 31 marzo 2009 si è tenuta una riunione presso il ministero Infrastrutture con la partecipazione dell'ingegner Roberto Iodice commissaro ad acta ex Agensud del Mipaf. Dagli esiti della riunione e dalle informazioni acquisite direttamente dal Consorzio della Capitanata che ha eseguito il progetto emerge quanto segue: il costo di intervento per la diga è da aggiornarsi a 275 milioni di euro. In merito alle risorse disponibili, i 118 milioni originariamente dichiarati dal Consorzio di Capitanata (95 dai fondi Fas più 23 dall'accordo programma regione Puglia ministero politiche agricole: ndr) sono da aggiornarsi a circa 65 milioni di euro a causa della contrazione dei finanziamenti previsti dal piano irriguo nazionale. Si è dunque preso atto che allo stato attuale non sussistono le condizioni per procedere al finanziamento complessivo dell'intervento e che viste le caratteristiche tecniche dell'opera non è possibile individuare lotti funzionali di realizzazione».

Massimo Levantaci

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)