kivu

7 Articoli
  • La Camera e il Congo

    2 marzo 2010 - Tonio Dell'Olio
  • Repubblica Democratica del Congo, Kivu

    Che succede in Congo?

    Il governo congolese non ha ceduto alla pressione occidentale che avrebbe voluto la rescissione degli accordi tra la Repubblica Democratica del Congo e la Cina. Che relazione c'è tra questo e i ribelli di Nkunda? Quale gioco sta giocando la MONUC?
    10 novembre 2008 - José Garcia Botia
  • Repubblica Democratica del Congo, Kivu

    Per la pace nel Kivu. Interventi politici urgenti oltre l’emergenza umanitaria

    Beati Costruttori di Pace, Chiama l'Africa, Cipsi, Commissione Justitia et Pax degli istituti missionari italiani, Gruppo Pace per il Congo e Tavola della Pace lanciano un appello: l'Italia svolga un ruolo attivo affinché vengano rispettati i diritti delle persone, svi-luppata la democrazia, fermata ogni aggressione armata e finalmente perseguita la pace.
    7 novembre 2008 - I Beati costruttori di pace
  • Il Congo va alle urne ma la guerra è dietro la porta

    Parla Jean Marie Mutobola, giornalista e intellettuale rifugiato in Uganda
    30 luglio 2006 - Veronic Algeri
  • Diserzione o paura?

    Congo R.D. Il giallo delle truppe scomparse

    Un comunicato attribuito a Nkunda sollecita l'esercito congolese a prendere le armi contro il governo centrale di Kinshasa. Il giorno seguente oltre cinquecento soldati abbandonano le zone orientali di guerra e si dileguano.
    4 settembre 2005 - Ottavio Pirelli
  • La risposta hutu alle prime operazioni della missione "Falcon Sweep"

    Congo Rd: i ribelli assaltano un villaggio nel Sud Kivu

    I caschi blu distruggono un campo militare a pochi chilometri dal villaggio di Kigalama, a sud-ovest di Bukawu: la reazione è quasi immediata.
    23 luglio 2005 - Ottavio Pirelli
  • Altre forze di pace delle Nazioni Unite nell'est del paese

    Repubblica Democratica del Congo: una nuova missione ONU ma le armi continuano ad arrivare

    Si chiama "Falcon Sweep" ed è la più grande operazione ONU in Congo RD. Il suo compito sarà quello di disarmare le milizie ribelli nell'est del paese. Intanto continuano le denunce di Amnesty International sul traffico di armi diretto in Africa.
    21 luglio 2005 - Ottavio Pirelli

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

  • Editoriale
    Quello che Di Maio non vi dice

    Il pasticcio dell'immunità penale ad ArcelorMittal

    Il governo ha dovuto riscrivere lo "scudo penale" perché incalzato da una sentenza di condanna della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. E perché a breve si esprimerà in merito anche la Corte Costituzionale. Di Maio ha dovuto fare di necessità virtù, riscrivendo la norma, senza cancellarla
    25 giugno 2019 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Peccato perché volevamo discutere i dati sanitari e gli eccessi di mortalità vicino agli impianti

    I ministri pentastellati vanno a Taranto ma non incontrano le associazioni

    Vi è una differenza fra il 24 aprile e il 24 giugno 2019. Il 24 aprile furono convocate le associazioni. Oggi no. La Segreteria del Capo di Gabinetto del Ministro dello sviluppo economico ha fatto sapere tramite email a PeaceLink che "non è previsto alcun incontro".
    23 giugno 2019 - Redazione PeaceLink
  • Editoriale
    Taranto, una situazione imbarazzante

    Loro nel Palazzo, noi fuori

    Oggi il ministro Di Maio non ci ha ricevuto. La soluzione adottata dal M5s è stata semplice: tenere i cittadini e le associazioni dei cittadini fuori dalla porta. Per evitare spiacevoli imprevisti.
    24 giugno 2019 - Alessandro Marescotti
  • Sociale
    PeaceLink Common Library

    Integrazione di metodi nella ricerca psico sociale. Il caso dell'Ilva di Taranto tra rappresentazioni e identità

    Tesi di Laurea in Psicologia Sociale, del Lavoro e della Comunicazione
    12 novembre 2013 - Deborah De Iure
  • Consumo Critico
    Migranti, stili di vita, accoglienza

    Accogliere non basta, serve cambiare stile di vita!

    Non basta protestare contro le politiche disumane dei governi contro i migranti. Occorre anche cambiare radicalmente il nostro stile di vita. Perché siamo tutti ingranaggi di un sistema che depreda l'ambiente e obbliga sempre più gente a fuggire.
    22 giugno 2019 - Linda Maggiori
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)