Alex Zanotelli

Lista La nonviolenza è in cammino

Archivio pubblico

Padre Zanotelli: "La mia missione è una Chiesa per i poveri"

IN ESCLUSIVA Marco Scipolo ha intervistato padre Alex Zanotelli. Una voce dissidente scrive il nostro cittadino-giornalista. Che ci invia questo articolo per parlarne insieme per parlare della Chiesa dei poveri.
20 ottobre 2006
Marco Scipolo

IN ESCLUSIVA Marco Scipolo ha intervistato padre Alex Zanotelli. Una voce dissidente scrive il nostro cittadino-giornalista. Che ci invia questo articolo per parlarne insieme per parlare della Chiesa dei poveri.

Partire dal basso, dalla gente comune. Da qui può rifiorire la speranza. E' il messaggio che giunge da un uomo di Dio, coraggioso e sempre in trincea. <> ha affermato qualche giorno fa - in un incontro pubblico a Verona, alla vigilia del Convegno Ecclesiale Nazionale in corso nella città scaligera - padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, noto per il suo impegno a favore della pace e dei bisognosi: dalla testimonianza nella baraccopoli di Korogocho, in Kenya, fino alla più vicina esperienza nel rione Sanità, a Napoli, accanto ai tossicodipendenti e agli emarginati.
Padre Zanotelli è schietto e va dritto al cuore dei problemi e delle persone. Come nel suo stile. La sua è una voce critica all'interno della Chiesa, quindi spesso scomoda. Ma autorevole. Perché padre Alex si sforza di vivere il Vangelo tra gli ultimi. Sempre. E così accade che un sabato sera il teatro Camploy di Verona si riempie, affollatissimo di giovani, assetati di giustizia e di speranza in un mondo migliore, venuti ad ascoltarlo numerosi - insisto - di sabato sera. Padre Zanotelli, subito applaudito appena varcato l'ingresso, non li ha delusi ed ha parlato delle sue ultime battaglie come quella condotta contro la privatizzazione delle risorse idriche campane <> ma un bene pubblico. <> ha poi sottolineato. A Napoli esiste il grande problema dei rifiuti <>. In questi ultimi anni, nel cosiddetto "triangolo della morte" Acerra-Nola-Marigliano sono stati sotterrati migliaia di fusti di rifiuti tossici e così <> ha detto padre Alex secondo il quale non è concepibile che il problema della mafia sia un problema solo del Sud, <>.
Zanotelli si è scagliato contro quella cupola che definisce "mafiosa" <> da sconfiggere.
Per padre Zanotelli la nostra Chiesa è <> e incapace di attirare gente perciò <>. <> in questi temi.
Il forte desiderio di pace ha spinto Alex Zanotelli a dire: <>.
Zanotelli, in sostanza, ha chiesto alla Chiesa una forza d'animo maggiore: <>. E si è indignato perché vengono definite con il termine "badanti" sette milioni e mezzo di donne dell'Ucraina che vengono ad assistere i nostri anziani: <>
E' questa <> che Alex Zanotelli vuole dalla Chiesa italiana. Pretende che essa <> ha profetizzato Zanotelli.
Queste parole ferme e sincere sono state pronunciate in uno dei momenti più importanti per la Chiesa italiana. <>.
Quella di Zanotelli è una richiesta urgente, un appello, quasi una supplica: <> ha concluso.
Padre Zanotelli, esile nel fisico ma determinato nella volontà, ha accettato di rilasciarci una breve intervista. In piedi, calzando semplici sandali, ha risposto ad ogni domanda socchiudendo gli occhi, come per concentrarsi meglio, per trovare le parole più vere ed autentiche. Con umiltà evangelica. Disarmante.
Un miliardo di persone "vivono" con meno di un dollaro al giorno; ogni anno circa dieci milioni di bambini muoiono prima di raggiungere i cinque anni di vita; novecento milioni di individui non sanno né leggere né scrivere... Padre Zanotelli, di fronte a questi dati, come possiamo trovare la speranza?
<>
I suoi occhi hanno visto tanta sofferenza, in Africa ma anche nel Sud Italia. C'è un'immagine che più di altre l'ha fatta soffrire in questi anni accanto agli ultimi?
<>.
Nell'incontro di questa sera hanno partecipato moltissimi giovani. E penso anche al recente esempio di riscatto civile dimostrato dai ragazzi di Locri. Anche tutto questo è speranza?
<>.

Articoli correlati

  • Gli ultimi schiavi
    Latina
    Buenaventura - Costa pacifica della Colombia

    Gli ultimi schiavi

    È come se, mentre siamo immersi nella lettura di un libro che ci ha portato lontani dalla realtà, improvvisamente, ci rendessimo conto di essere nel letto di un torrente le cui acque ci stanno già travolgendo.
    6 maggio 2014 - Ernesto Celestini
  • ARENA DI PACE E DISARMO al di là delle aspettative, verso un mondo migliore
    Pace
    PRESSENZA - International Press Agency, propone un sentito contributo del Direttore Olivier Turquet sull'evento ARENA DI PACE E DISARMO a Verona, in occasione della Festa della Liberazione 25 Aprile 2014

    ARENA DI PACE E DISARMO al di là delle aspettative, verso un mondo migliore

    6 maggio 2014 - Laura Tussi
  • La Chiesa di tutti
    Cultura
    Valerio Gigante, Luca Kocci

    La Chiesa di tutti

    L’altra Chiesa: esperienze ecclesiali di frontiera, gruppi di base, movimenti e comunità, preti e laici “non allineati”
    28 novembre 2013 - Giacomo Alessandroni
  • Ilva, santi in paradiso
    Taranto Sociale
    Pecunia non olet, i soldi non hanno odore e soprattutto fanno comodo anche per organizzare processioni e sparare fuochi d'artificio

    Ilva, santi in paradiso

    A sciogliere ogni dubbio ci ha pensato l'Ilva: non più soldi ma soltanto preghiere
    14 settembre 2012 - Annalisa Latartara
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)