Filippine

Il più grande simbolo della Pace mai realizzato

La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza ha sicuramente raggiunto uno dei suoi picchi emotivi e d'intensità oggi, 7 ottobre. I membri dell'équipe base sono stati invitati alla realizzazione del più grande simbolo vivente della pace della storia, fatto alla perfezione da oltre 12000 alunni delle scuole di Lucena, città del sud delle Filippine.
8 ottobre 2009
Isabelle Bourgeois
Fonte: Pressenza, agenzia internazionale sulla Pace e la Nonviolenza
http://www.pressenza.com - 07 ottobre 2009

Manila, 07/10/09

dall'inviata speciale di Pressenza alla Marcia Mondiale, Isabelle Bourgeois

traduzione in italiano a cura di Buone Nuove

Procy Alcala, membro del Congresso per il secondo distretto della provincia di Quazon e Carmen Alcala, responsabile di una fattoria biodinamica a Lucena, hanno avuto un ruolo di primo piano nel successo di questa eccezzionale e inedita performance.

L'evento aveva rischiato di essere annullato a causa delle catastrofi naturali che avevano colpito il paese in queste ultime settimane. Ma gli organizzatori sono riusciti a battere le fatalità per far sì che questo giorno fosse un giorno indimenticabile per l'équipe base, per le Filippine e per il mondo intero.

Da una settimana oltre 12000 studenti tra i 10 e i 15 anni, stavano provando il simbolo gigante all'interno dello stadio olimpico di Lucena. Stupefatti dalla perizia e dalla bellezza dell'evento, accompagnato da musica e dalle grida dei ragazzi cha agitavano gioiosamente i loro nastri arancioni, il pubblico (ONG impegnate per la pace e i diritti delle donne, alcuni membri dell'équipe base, personalità politiche, la Croce Rossa regionale, gruppi culturali e artistici) non ha potuto trattenere le lacrime.

Profondamente commossi i membri dell'équipe base hanno preso la parola per ringraziare, uno ad uno, gli organizzatori di questa giornata storica che ha mobilitato così tanti giovani. "Siete il mondo di domani e sentiamo che i vostri cuori battono all'unisono in favor di questo valore universale che tutti condividiamo, la pace" - ha dichiataro uno di loro - "Ci avete provato che un altro mondo è possibile, unendo la buona volontà di tutti da 7 a 77 anni!"

Per scaricare il video in alta risoluzione:

Welcome to Manila
http://videoforum.theworldmarch.org/index.php?action=videos;sa=downfile;id=578

Beginning of the World March in Manila
http://videoforum.theworldmarch.org/index.php?action=videos;sa=downfile;id=580

Note: http://www.theworldmarch.org

Articoli correlati

  • Non meno di 15 anni di carcere se in guerra distribuisci volantini "disfattisti" ai militari
    Laboratorio di scrittura
    Attenzione a non diffondere notizie "tendenziose" che possano "deprimere lo spirito pubblico"

    Non meno di 15 anni di carcere se in guerra distribuisci volantini "disfattisti" ai militari

    Se un pacifista distribuisce ai militari dei volantini che "recano nocumento agli interessi nazionali" viene condannato a una pena non inferiore a quindici anni. Non è una legge della Russia di Putin ma l'articolo 265 del codice penale, ancora in vigore in Italia, sul "disfattismo"
    8 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile
    Pace
    Eirenefest: non solo una fiera di libri, ma soprattutto un ambito di convergenza

    Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile

    Mancano pochi giorni al via del primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza, un mega evento che si terrà a Roma dal 2 al 5 giugno prossimi: un tentativo di sfidare le radici della guerra - egoismo, violenza, sopraffazione - coltivando, tutti insieme, una convergenza di valori opposti.
    22 maggio 2022 - Olivier Turquet
  • Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina
    Conflitti
    Scomparsi i negoziati e la parola "pace"

    Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina

    Il discorso pubblico sulla guerra in corso si va modificando in modo rapido e sostanziale ma, al contempo, poco visibile e perciò “indolore”. Questi cambiamenti così rilevanti raramente sono oggetto di discussione in quanto tali e questo può contribuire a renderli invisibili ai nostri occhi.
    1 maggio 2022 - Daniela Calzolaio
  • Pace proibita? Esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo protestano
    Pace
    Un evento di Santoro e Vauro, dal vivo e in streaming

    Pace proibita? Esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo protestano

    Michele Santoro e Vauro Senesi riuniscono in nome della pace, lunedì prossimo (2 maggio) alle ore 21, esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo per "opporsi alla deriva verso il pensiero unico e la resa dell’intelligenza" davanti agli orrori della guerra in corso in Ucraina.
    28 aprile 2022 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)