conferenza stampa

Conferenza Stampa: "Ricordiamo Petrov contro il rischio nucleare"

25 settembre 2020
ore 13:00 (Durata: 1 ore)

Alla vigilia della giornata ONU contro le armi nucleari, i Disarmisti esigenti, la WILPF Italia (e i loro partners associativi) in collaborazione con la senatrice Loredana De Petris organizzano la CONFERENZA STAMPA che presenta la Campagna: “Ricordiamo Petrov contro il rischio nucleare” La tecnologia (AI, 5G) aumenta il rischio di guerra nucleare per errore!

ROMA 25 settembre 2020 Ore 13.00-14.00 sala "Caduti di Nassirya" Palazzo Madama presso il Senato della Repubblica

Dal tavolo della presidenza presentano la Campagna” (di cui all’appello online con primo firmatario Alex Zanotelli): Alfonso Navarra (Disarmisti esigenti), Patrizia Sterpetti (WILPF Italia), Manlio Giacanelli (IPPNW Italia), Ennio La Malfa (Accademia Kronos). Con interventi degli scienziati Luigi Mosca (Armes Nucléaires STOP) e Andrea Grieco (Alleanza Stop 5G). Si propone agli attivisti ecopacifisti di darsi da fare perché siano intitolate vie, piazze, parchi, biblioteche, murales, ecc. al colonnello sovietico che, il 26 settembre 1983, scoprì un falso allarme di missili diretti contro la capitale dell'URSS ed evitò, non avvisando i superiori, una crisi catastrofica (con probabile risposta nucleare ad un attacco che non c’era affatto). L’appello, allegato alla presente mail, si legge e si firma al link: https://www.petizioni.com/ricordiamo_petrov_no_rischio_nucleare

Sono anche previsti brevi interventi di rappresentanti delle associazioni partner dei “Disarmisti esigenti” e di WILPF Italia, sostenitrici della campagna per il bando giuridico internazionale delle armi nucleari. *E’ probabile che già entro il 26 settembre si avranno le 50 ratifiche di Stati che faranno entrare in vigore il Trattato per la proibizione delle armi nucleari, adottato dall’ONU il 7 luglio 2017 (ad oggi siamo a quota 45 Stati). Tecnicamente occorrono 90 giorni dalla 50esima ratifica, quindi il Trattato potrebbe acquisire piena validità giuridica nel giorno simbolico del Natale 2020. Tale campagna, nell'impostazione dei proponenti, si inserisce in un impegno di opposizione all'ammodernamento e potenziamento delle armi nucleari tattiche (in Italia le basi di Ghedi ed Aviano, nonché i porti a rischio nucleare), quelle che servono per la guerra "di teatro in Europa". Visto che la NATO per esse teorizza ufficialmente il "first use", anch'esse abbassano la soglia nucleare, oltretutto in violazione assoluta dell'articolo 11 della nostra Costituzione che "ripudia la guerra".

PER I GIORNALISTI CHE VOLESSERO PARTECIPARE DIRETTAMENTE ALL'EVENTO

L'accesso alla sala - con abbigliamento consono anticovid e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta - è consentito fino al raggiungimento della capienza massima di 20 persone. I giornalisti devono accreditarsi inviando una mail ad alfiononuke@gmail.com entro la mattina del 24 settembre. Nella mail devono indicare le generalità (nome e cognome, luogo e data di nascita), con numero di telefono, gli estremi della tessera dell’ordine, e la testata per cui lavorano. Devono inoltre compilare il modulo allegato ai sensi della normativa anticovid.

Evento inserito da Laura Tussi.

Per maggiori informazioni:
Alfonso Navarra
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Idiozia e disinformazione? O solo idiozia? Giudicate voi.

    Idiozia o disinformazione?

    Dal senatore USA Lindsey Graham, importante membro del Partito Repubblicano, una ricetta semplice ed efficace per risolvere la guerra tra Israele e Gaza...
    19 maggio 2024 - Roberto Del Bianco
  • MediaWatch
    Una luce di speranza per il co-fondatore di WikiLeaks?

    Lunedì prossimo il verdetto sul caso Julian Assange. Tutti gli occhi puntati su Londra.

    Appuntamenti a Roma e a Milano per seguire l’udienza in diretta e per sentire i commenti a caldo sul verdetto dell'Alta Corte di Londra. Malgrado i suoi problemi di salute, Assange conta di essere presente in aula.
    18 maggio 2024 - Patrick Boylan
  • Editoriale
    Ma Rainews non trasmette le immagini

    Papa Francesco ci invita a diventare "seminatori di speranza"

    La giornata di oggi a Verona è stata splendida, permeata dal vero spirito della vita e dalla missione fondamentale di costruire un futuro di speranza. L'Arena di pace ci ha ricordato l'importanza dell'impegno collettivo per realizzare un mondo migliore.
    18 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • MediaWatch
    SOS ("MayDay") di Stella Assange

    Il Giorno X per Julian Assange, più volte rinviato, arriva il 20 maggio

    “Lanciamo l'allarme per il 20 maggio, data della nuova udienza per Julian Assange.” Così ha postato su Instagram sua moglie, chiedendo ai suoi sostenitori nel mondo di raggiungerla davanti all’Alta Corte britannica a Londra la mattina del 20 oppure di manifestare ognuno nella propria città.
    16 maggio 2024 - Vincenzo Vita
  • Cittadinanza
    Esigenze militari e gestionali stanno dando forma alle nostre istituzioni scolastiche

    La scuola pubblica italiana, oggi, sta istruendo alla guerra o alla pace?

    Online il 2° Dossier dell'Osservatorio contro la militarizzazione delle scuole e delle università. Spaventa il numero delle attività svolte insieme tra militari e scuole in un solo anno. Non è una esagerazione, è in atto una deriva aziendalista e autoritaria nella scuola pubblica italiana
    14 maggio 2024 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)