evento

Il Lockdown delle donne

25 novembre 2020
ore 18:30 (Durata: 2 ore)

L’appuntamento annuale con la Giornata mondiale contro la violenza alle donne assume quest’anno una valenza ancora più fosca e drammatica.
Il lockdown si è abbattuto sulla vita di molte donne con un effetto devastante sotto vari punti di vista. La violenza che si consuma nel silenzio delle case ha bisogno di essere raccontata perché possa finalmente affermarsi la libertà delle donne, la condanna di ogni forma di sopraffazione, la diffusione di una cultura del rispetto, contro ogni forma di barbarie.
Per parlare di tutto questo il Comitato di Crispiano “In marcia contro la violenza sulle donne” costituito da un nutrito cartello di associazioni del territorio (Arci, SPI CGIL, Il futuro è di tutti, Idee in Movimento, Circo Laboratorio Nomade, Ascolto & Aiuto, Dimensione Danza, Accademia Puccini, Dance4 Life, Rainbow Volley), con il Centro Antiviolenza “Rompiamo il silenzio” dell’Associazione Sud Est Donne e l’Assessorato ai servizi Sociali del Comune di Crispiano, organizza per il 25 novembre 2020 alle ore 18,30, una video conferenza in diretta facebook dal tema “Il lockdown delle donne”, dalla pagina Centro Antiviolenza "Rompiamo il Silenzio".
L’argomento sarà affrontato dal punto di vista giuridico/legale dall’Avvocata Filomena Zaccaria dell’associazione SudEstdonne; dell’attività preventiva e repressiva parlerà Vanessa Rosati, funzionaria della Polizia di Stato e Antonella Càndito, segretaria Spi-Cgil di Taranto, tratterà della violenza contro le donne anziane, un fenomeno silente, ma diffuso che si consuma nell’indifferenza e nella solitudine.
Insieme, dunque, per riflettere sulla nuova ondata (non solo pandemica da covid) di radicamento negli stereotipi e pregiudizi di genere, aprendo anche uno squarcio sulla violenza alle donne anziane.
Inseme, per interrogarci sulle misure da mettere in atto per contenere l’ondata di orrore che ancora riempie le pagine dei nostri giornali di fronte all’iterarsi di fenomeni di femminicidio per capire con quali “vaccini” guarire questo virus che avvelena la vita di tante, troppe vittime.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Centro Antiviolenza "Rompiamo il silenzio" di Martina Franca
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Difendiamo chi ci difende, ovvero i “whistleblower” (le “gole profonde”)

    Per proteggerci dai reati alimentari, ambientali e altri, tuteliamo meglio i nostri “whistleblower”

    Quanti dipendenti di aziende alimentari, sapendo di frodi commesse dalla loro azienda, rinunciano a denunciarle per paura di rappresaglie? Idem per gli altri tipi di azienda. E noi ne paghiamo le conseguenze! Oggi chi denuncia reati è insufficientemente tutelato. Ne sa qualcosa Julian Assange.
    21 ottobre 2021 - Patrick Boylan
  • Latina

    Honduras e diritti umani, un cinismo strutturale

    Stigmatizzazione, criminalizzazione, persecuzioni giudiziarie ed assassinio di attivisti fanno dell’Honduras uno dei paesi più letali per chi difende terra e beni comuni
    20 ottobre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Pace
    Julian Assange dimenticato da gran parte del mondo pacifista italiano

    Assange, simbolo mondiale della libertà di stampa

    L’Associazione PeaceLink – Telematica per la pace, vuole rilanciare le molteplici petizioni attive nel mondo a sostegno di Julian Assange, incriminato per aver rivelato i più efferati crimini di guerra compiuti e perpetrati dagli Stati Uniti nelle ultime guerre, a partire da Iraq e Afghanistan
    20 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Laboratorio di scrittura
    Da vent’anni contrasta il racket della prostituzione

    Le sue parole sono state per me una carezza

    Adelina Alma Sejdini in passato ha vinto molti mostri. Oggi una brutta malattia e l'indigenza la stanno mettendo a dura prova
    19 ottobre 2021 - Maria Pastore
  • Consumo Critico
    Per fare la rivoluzione ambientale un leader non basta

    Il Primo Follower

    Come fanno alcune persone a trascinare sempre più followers nella loro "rivoluzione"? Il libro di Sergio Fedele vuole essere un manuale per attivisti ambientali.
    6 ottobre 2021 - Linda Maggiori
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)