presidio

Fuori la guerra dalla storia - vogliamo un'Europa di pace

15 febbraio 2022
ore 17:00

Fuori la guerra dalla storia - vogliamo un'Europa di pace, come ci era stato promessa fin dalla sua fondazione.

Un'iniziativa pacifista al femminile.

Mentre ancora non si spengono le tensioni tra Russia e Usa per il rischio di invasione dell' Ucraina, Europa Verde Emilia-Romagna ha aderito al presidio per una Europa di pace - promosso da Donne in Nero, UDI, Orlando, MondoDonna, SOSDonna, Donne Cgil, Donne Anpi - che si è tenuto oggi a Bologna nella centralissima Piazza Nettuno.

Ha aderito anche Europa Verde con la seguente dichiarazione dei co-portavoce regionali, Silvia Zamboni e Paolo Galletti.

“Il nostro movimento nasce negli anni Ottanta e si sviluppa in tutta Europa come forza ecopacifista, ed anche in Italia si è sempre caratterizzato per la promozione di una politica di pace e a favore del disarmo e della lotta alle spese militari, che anche quest’anno sono aumentate nel bilancio statale di 850 milioni di euro.
Si batte per una politica dell'Europa autonoma e indipendente dagli interessi Usa. Un'Europa che, pur condannando le violazioni dei diritti civili e politici in Russia e contrastando le aspirazioni espansioniste di Putin, mantenga un dialogo costruttivo con quel paese.
In passato in più occasioni Europa Verde ha chiesto la cessazione della vendita di armi ai paesi belligeranti. E ha condannato la vendita di quattro fregate militari all'Egitto che tiene ancora sotto scacco Patrick Zaki e si oppone a fare chiarezza sui mandanti e gli esecutori dell'omicidio di Giulio Regeni.
I Verdi dell'Emilia-Romagna invitano a raccogliere l'appello di Papa Francesco contro la guerra e per un mondo all'insegna della pace tra gli uomini e con la natura”.

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • Taranto Sociale
    I dati 2021 pubblicati recentemente da Arpa Puglia

    L'inquinamento dell'aria a Taranto: sotto accusa la cokeria ILVA

    Tra i dati che fanno riflettere c'è il benzene che è aumentato del 131% rispetto al 2019 e del 169% rispetto al 2018. Le deposizioni di benzo(a)pirene nel quartiere Tamburi sono tra le 8 e le 16 volte superiori rispetto al quartiere periferico di Talsano. I Wind Days sono stati 32.
    3 agosto 2022 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    All’impresa è stato vietato di costruire una miniera a cielo aperto al posto di un cimitero indigeno

    Honduras: respinto l’attacco della multinazionale Aura Minerals. Per ora.

    La vertenza tra Aura Minerals e la comunità indigena Maya Chorti va avanti da molto tempo
    3 agosto 2022 - David Lifodi
  • Laboratorio di scrittura
    Strage di Bologna

    Vi racconto la tragedia

    La stanchezza per il viaggio e la pesantezza dei “bagagli” mi indussero a rimanere sul binario 3 della stazione di Bologna e a non recarmi in edicola a comprare i giornali. Quella fu la mia salvezza, sentii un forte boato e vidi in fumo levarsi alto sul primo binario.
    2 agosto 2022 - Roberto Lovattini
  • Citizen science
    Democratizzazione dei dati ambientali per una "comunità monitorante"

    L'inquinamento dell'aria a Roma

    La mappa dei dati rilevati e dei modelli di previsione georeferenziati. Una panoramica degli impatti sulla salute della popolazione. Alcuni strumenti di citizen scienze per la didattica ambientale basata sul'ecologia della vita quotidiana.
    1 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)