convegno

Geopolitica mediterranea. L'Italia e l'Iran di Khomeini

19 maggio 2022
ore 18:00 (Durata: 1 ore)

La tensione dovuta alla guerra in Ucraina ci ha portati a interrogarci sull'opportunità di un approfondimento del ruolo dell'Italia nelle vicende internazionali. Apriamo dunque questo focus attraverso un dibattito con esperti che ci condurrà nelle principali questioni euro-mediterranee degli ultimi quarant'anni.
Partendo dalla presentazione del volume "L'Italia e l'Iran di Khomeini (1979-1989)" di Rosario Milano, ricercatore di Storia delle Relazioni Internazionali presso l'Università "Aldo Moro" di Bari, nel quale viene ricostruita l'attitudine dell'Italia nei confronti della Repubblica Islamica dell'Iran durante il periodo contraddistinto dalla leadership politico-religiosa di Khomeini, il dibattito verterà sull'analisi della politica estera italiana verso il Mediterraneo: un'area verso la quale il nostro paese ha da sempre rivolto le proprie attenzioni. Una contingenza anche oggi presente, accelerata dalla crisi russo-ucraina, ma che si va a scontrare fra esigenze di realpolitik, specie in campo energetico, e rischi di instabilità geopolitiche.
Ne discuteremo con l'autore del libro, con Federico Imperato, ricercatore di Storia delle Relazioni Internazionali presso l'Università "Aldo Moro" di Bari e con Silvio Labbate, ricercatore di Storia Contemporanea presso l'Università del Salento ed esperto di questioni energetiche.
Un appuntamento da non perdere!
Vi aspettiamo giovedì 19 maggio a partire dalle 18:00 presso la sede dell'associazione in Via Pasubio (Arci Gagarin).

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Idiozia e disinformazione? O solo idiozia? Giudicate voi.

    Idiozia o disinformazione?

    Dal senatore USA Lindsey Graham, importante membro del Partito Repubblicano, una ricetta semplice ed efficace per risolvere la guerra tra Israele e Gaza...
    19 maggio 2024 - Roberto Del Bianco
  • MediaWatch
    Una luce di speranza per il co-fondatore di WikiLeaks?

    Lunedì prossimo il verdetto sul caso Julian Assange. Tutti gli occhi puntati su Londra.

    Appuntamenti a Roma e a Milano per seguire l’udienza in diretta e per sentire i commenti a caldo sul verdetto dell'Alta Corte di Londra. Malgrado i suoi problemi di salute, Assange conta di essere presente in aula.
    18 maggio 2024 - Patrick Boylan
  • Editoriale
    Ma Rainews non trasmette le immagini

    Papa Francesco ci invita a diventare "seminatori di speranza"

    La giornata di oggi a Verona è stata splendida, permeata dal vero spirito della vita e dalla missione fondamentale di costruire un futuro di speranza. L'Arena di pace ci ha ricordato l'importanza dell'impegno collettivo per realizzare un mondo migliore.
    18 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • MediaWatch
    SOS ("MayDay") di Stella Assange

    Il Giorno X per Julian Assange, più volte rinviato, arriva il 20 maggio

    “Lanciamo l'allarme per il 20 maggio, data della nuova udienza per Julian Assange.” Così ha postato su Instagram sua moglie, chiedendo ai suoi sostenitori nel mondo di raggiungerla davanti all’Alta Corte britannica a Londra la mattina del 20 oppure di manifestare ognuno nella propria città.
    16 maggio 2024 - Vincenzo Vita
  • Cittadinanza
    Esigenze militari e gestionali stanno dando forma alle nostre istituzioni scolastiche

    La scuola pubblica italiana, oggi, sta istruendo alla guerra o alla pace?

    Online il 2° Dossier dell'Osservatorio contro la militarizzazione delle scuole e delle università. Spaventa il numero delle attività svolte insieme tra militari e scuole in un solo anno. Non è una esagerazione, è in atto una deriva aziendalista e autoritaria nella scuola pubblica italiana
    14 maggio 2024 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)