corteo

Uniti per la pace - manifestazione a Taranto

2 dicembre 2022
ore 09:00
Piazza Marconi, Taranto (TA)
L'iniziativa proseguirà nel pomeriggio con una tappa a via D'Aquino alle 18:30 e una alle 19:30 in piazza Carmine.

Noi sottoscritti uomini e donne di Taranto e Provincia, ci dichiariamo fortemente contrari ad ogni conflitto bellico. Siamo inorriditi dall’atteggiamento di coloro che ritengono di poter risolvere i problemi del mondo con l’uso delle armi.
Riteniamo che la guerra, ogni guerra sia la forma piu’ becera di respingimento della vita, la modalità peggiore per opporsi al dono della creazione.
Aborriamo la Guerra, ritenendola “avventura senza ritorno”, emblema dell’assenza di buon senso da parte di chi la provoca e di chi a vario titolo la sostiene.
Riteniamo che la Vita sia un dono da salvaguardare sempre, da curare, da custodire. Nessuna ragione politica, economica, religiosa e di nessun altro tipo, puo’ giustificare il ricorso alla guerra.
Avvertiamo, nel nostro piccolo, il bisogno di farci testimoni della Pace, della “convivialità delle differenze”, del dialogo, del confronto, del permanente sforzo di mediazione.
Riteniamo in particolare che, rispetto al rischio di una catastrofe infinita che deriverebbe dall’uso del nucleare ai fini bellici, ogni uomo e ogni donna di buon senso, debbano farsi costruttori di pace e testimoniare, anche con gesti, questo grande bisogno di recupero del dialogo, del confronto, di armonia.
Riteniamo che la Pace debba essere figlia dello sforzo di tante e tanti e debba essere proposta a tutti, in particolare alle nuove generazioni, come processo educativo, come irrinunciabile percorso di crescita, come inestimabile valore formativo.
Chiediamo che le armi tacciano e che i governanti di tutti i paesi in guerra facciano prevalere il buon senso e il rispetto della Vita: dei propri connazionali e degli uomini e delle donne di tutto il mondo.
Chiediamo altresì che si percorrano tutte le strade possibili per pervenire ad un negoziato di pace tra tutti gli Stati in conflitto.
Per questa ragione desideriamo organizzare per VENERDI 2 dicembre una iniziativa pubblica da svolgersi a Taranto e che coinvolga l’intera comunità della provincia di Taranto.
Aderiscono alla manifestazione le seguenti sigle:
Abfo
Acli Sant'Agnese
Agci Provinciale Taranto
Agesci
Amici di Manaus
Arci
Arci Servizio Civile
Arciragazzi
Ass. Pulsano d' A mare
Associazione Alzaia
Associazione le Sentinelle
Associazione Nautica Taras
Associazione Onlus Faggiano
Associazione per le Tradizioni Popolari (Faggiano)
Associazione Pierangelo Capuzzimati Faggiano
Casaimprese
Casartigiani
Centro Missionario Diocesano
Cgil
Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni
Ciofs/Fp
Come a Casa (centro di ascolto Concattedrale)
Comitato per la Pace Manduria
Comunità Madonna della Pace

Comitato per la pace di Taranto

Concattedrale
Confabitare
Confcommercio
Contaminazioni
Coordinamento Associazioni Volontariato di Martina Franca
Coordinamento provinciale di Libera (associazione contro le Mafie) Taranto
Fondazione Rocco Spani
Fridays for future Taranto
GenitoriAmo Ets
Gruppo Protezione Civile Taranto
Isola Cooperativa Sociale
Istituto Maria Ausiliatrice
Legambiente
Les Amis de la Mediterranee
Liberiamo Taranto
Margrande Taranto
Mediterranea Saving Humans Taranto
Migrantes
Missionari Saveriani
P.A.M.A
Parrocchia Maria SS Immacolata San Giorgio
Parrocchia Maria SS Assunta (Faggiano)
Parrocchia Regina Pacis Lama
Parrocchia Ss Trinità (Roccaforzata)
Parrocchia Santa Teresa
Pax Christi
Stella Maris Apostolato del mare
Taranto L.i.d.e.r
Uomini Vivi odv (Grottaglie)

NDR L'elenco delle adesioni è in aggiornamento.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1987: Muore Carlo Cassola, scrittore pacifista e fondatore della Lega per il Disarmo.

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)