incontro

Un'Europa allargata al mondo. I cristiani, la soluzione dei conflitti e l'economia di giustizia

15 novembre 2003

Dopo quello di Firenze, questo Forum Sociale Europeo è il secondo Forum sociale continentale d’Europa, logica prosecuzione del Forum sociale mondiale di Porto Alegre e animato dallo stesso spirito.
L’FSE non è solo uno spazio di incontri e di scambi per i movimenti sociali. E’ anche un luogo di elaborazione di alternative e di strategie per metterle in opera.
Perchè noi crediamo che un’altra Europa è possibile, e che il nostro continente può giocare un ruolo decisivo per costruire un altro mondo possibile.
Vivendo fortemente la responsabilità di rispondere alle grandi questioni in gioco, Pax Christi ha quindi scelto di essere presente anche Forum Sociale di Parigi - con la proposta di confrontarsi sul ruolo dei cristiani nella costruzione della nuova Europa.
All'incontro proposto insieme all'associazione Noi siamo Chiesa è assicurato fino ad ora l’intervento di : don Tonio Dell’Olio ( coordinatore Nazionale PaxChristi Italia), Etienne De Jhonge ( Segretario generale PaxChristi International ) , Vittorio Bellavite (Noi Siamo Chiesa Italia), François Houtart (director del Centro Tricontinental de Lovaina).

Ecco il programma definitivo:

15 novembre 2003 de 9 h. à 12 h. Saint Denis, Bourse de Travail, Salle Nice

Pax Christi Italia, Pax Christi France, Pax Christi International, Noi Siamo Chiesa, Réseau européen Eglise de Liberté, Agape-Centro Ecumenico, Comunità Cristiane di base italiane

vous invitent à l'atelier sur

On réfléchit sur l'Europe en tant que chrétiens: la paix, le rapport Nord-Sud et l'économie de justice

«Reflecting on Europe as christians: peace, North-South relations, economy of justice"

«Nuestra reflexiòn sobre Europa: la paz, las relaciones Norte-Sur y la justicia»


Il faut quil y ait un réseau de discussions et de contacts entre chrétiens sur l'Europe en trasformation à partir des valeurs évangéliques de la paix, de la liberté, de la nonviolence et de la justice dans le monde

Participent à l'atelier Etienne De Jonghe (secrétaire international de Pax Christi), Tonio Dell'Olio ( secrétaire de Pax Christi Italia), Mino Spreafico ( Consiglio Nazionale de PaxChristi Italia ), Elisabetta Ribet (pasteur vaudoise), Vittorio Bellavite (« Noi Siamo Chiesa »)

Per maggiori informazioni:
massimo fere
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)