fiera

"Fa' la cosa giusta - fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili"

18 marzo 2005
ore 10:00

Comunicato stampa
"FA' LA COSA GIUSTA!" 2005 - TORNA LA FIERA DEL CONSUMO CRITICO E DEGLI STILI DI VITA SOSTENIBILI

Milano, febbraio 2005 - Promuovere il benessere collettivo e un mondo piu' giusto attraverso un consumo consapevole e stili di vita etici, ma anche divertenti e creativi.
Questo l'obiettivo di "Fa' la cosa giusta!": oltre 6.000 metri quadrati di mostra-mercato, prodotti di qualita', servizi innovativi e progetti
praticabili da tutti i cittadini nella vita quotidiana, nel rispetto dei
diritti umani e dell'ambiente. Inoltre convegni e workshop organizzati dal giornale "Terre di mezzo", che quest'anno compie 10 anni, con la
collaborazione del Forum del Consumo Critico di Milano. La fiera dura tre
giorni: apertura al pubblico sabato 19 e domenica 20, dalle ore 10 alle 20. Ingresso in fiera con una copia del giornale "Terre
di mezzo" o del catalogo di "Fa' la cosa giusta!" 2005. Venerdi' 18,
giornata interamente dedicata alle scuole e agli addetti ai lavori (giornalisti e operatori).

L'edizione 2005 vede ampliati tutti i settori espositivi: dal commercio
equo e solidale alla finanza etica, dal software libero alla cooperazione e alle imprese sociali, dai prodotti biologici alle proposte di turismo
responsabile, di mobilita' sostenibile, di energie alternative, fino ai
gruppi d'acquisto solidale e alle cooperative sociali.

Tra le novita' di quest'anno, la fiera vanta una sezione nazionale dedicata
al turismo responsabile, il cui referente principale è l'Associazione italiana del turismo responsabile (Aitr) con proposte di viaggio
sostenibili per privati e scuole, in Italia e nel mondo. Un ampio spazio e'
dedicato ai media e alle case editrici che si occupano di economia solidale, di pace e di tematiche sociali. Inoltre e' allestita dal Dis (Design e Innovazione per la Sostenibilita' ambientale) del Politecnico di Milano/INDACO e da Recapito Milanese una mostra di "design per la sostenibilita'", esposizione di prodotti che coniugano l'estetica al rispetto dell'ambiente. Le aziende con solidi progetti di responsabilita' sociale d'impresa (Rsi) sono invitate ad una tavola rotonda di confronto e dibattito.

Fitto anche il programma culturale ed educativo. La mattina di venerdi' 18
giochi didattici dedicati agli alunni delle scuole di ogni ordine, per scoprire gli aspetti piu' attuali dell'educazione ambientale e del
consumo critico, in compagnia di educatori e insegnanti. Sabato e domenica ampia l'offerta di convegni e laboratori, tra cui il Convegno nazionale dei Gruppi di acquisto solidale (Gas), una riflessione sulla
praticabilita' dell'economia solidale e un incontro sul rapporto tra enti
locali e "consumi verdi".

Chi organizza: il giornale di strada "Terre di mezzo" che quest'anno
compie 10 anni, con la collaborazione dell'associazione "Insieme nelle Terre di mezzo Onlus".
Partner: Forum del Consumo Critico di Milano, Recapito Milanese-Zona Tortona, Altreconomia, Avanzi Sri, Dis Politecnico di Milano, Aitr,
Casa Pace, Olinda, Chico Mendes/Nazca/Cose dell'Altro Mondo, Caes, Banca Etica, Nda. Sponsor: Coop Lombardia, Comieco, Corepla e Banca Etica.
Patrocini e contributi: Fondazione Cariplo, Provincia di Milano e Regione Lombardia. Info pratiche: Disponibili su richiesta immagini del
logo, banner, locandine. Si possono richiedere all'ufficio stampa interviste a organizzatori, promotori, partecipanti, relatori.

Ufficio stampa: tel/fax 02-48.95.30.31/2
Carlo Giorgi 3478101823, Eleonora De Bernardi 3406797527, Massimo Acanfora
3291376380,
e-mail: info@falacosagiusta.org , redazione@terre.it sito web:
www.falacosagiusta.org

Per maggiori informazioni:
Carlo Giorgi
02-427453
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Ecologia
    Il bla bla bla denunciato da Greta Thunberg è la verità

    Verso Glasgow: salviamo il clima con il disarmo e senza il nucleare

    I nostri obiettivi da portare come ecopacifisti alla Cop26 sono l’inserimento dell’impatto delle attività militari e del disarmo negli accordi di Parigi e lo sbarramento al rientro in gioco della lobby nucleare.
    23 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Laboratorio di scrittura
    Da vent’anni contrasta il racket della prostituzione

    Le sue parole sono state per me una carezza

    Adelina Alma Sejdini in passato ha vinto molti mostri. Oggi una brutta malattia e l'indigenza la stanno mettendo a dura prova
    19 ottobre 2021 - Maria Pastore
  • Editoriale
    Difendiamo chi ci difende, ovvero i “whistleblower” (le “gole profonde”)

    Per proteggerci dai reati alimentari, ambientali e altri, tuteliamo meglio i nostri “whistleblower”

    Quanti dipendenti di aziende alimentari, sapendo di frodi commesse dalla loro azienda, rinunciano a denunciarle per paura di rappresaglie? Idem per gli altri tipi di azienda. E noi ne paghiamo le conseguenze! Oggi chi denuncia reati è insufficientemente tutelato. Ne sa qualcosa Julian Assange.
    21 ottobre 2021 - Patrick Boylan
  • Latina

    Honduras e diritti umani, un cinismo strutturale

    Stigmatizzazione, criminalizzazione, persecuzioni giudiziarie ed assassinio di attivisti fanno dell’Honduras uno dei paesi più letali per chi difende terra e beni comuni
    20 ottobre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Pace
    Julian Assange dimenticato da gran parte del mondo pacifista italiano

    Assange, simbolo mondiale della libertà di stampa

    L’Associazione PeaceLink – Telematica per la pace, vuole rilanciare le molteplici petizioni attive nel mondo a sostegno di Julian Assange, incriminato per aver rivelato i più efferati crimini di guerra compiuti e perpetrati dagli Stati Uniti nelle ultime guerre, a partire da Iraq e Afghanistan
    20 ottobre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)