corso

OLTRE LO SVILUPPO

17 maggio 2005
ore 18:30 (Durata: 2 ore)

Ponendo al centro dell’analisi il tema dell’insostenibilità dello sviluppo, il corso si propone di mettere in discussione l’attuale modello delle nostre società occidentali e di far conoscere strumenti e pratiche in merito ad “altri” modelli di (de)crescita ambientale, sociale ed economica. Vuole stimolare l’attenzione verso stili di vita alternativi che, lontani dai ritmi sfrenati di consumo e di produzione, restituiscano un vivere più rispettoso, consapevole e sensato.

Per partecipare al corso non sono necessarie qualifiche particolari. Avendo carattere informativo, il corso si rivolge a giovani e, in generale, a qualsiasi persona che vuole porre l’attenzione verso alternative politico-sociali, ambientali ed economiche ed avvicinarsi a pratiche quotidiane che ne rappresentano la realizzazione.

COSTO: 25,00 euro per tutti gli incontri

PROGRAMMA:

Martedì 17 maggio 2005: Lo sviluppo (in)sostenibile dal punto di vista economico

La globalizzazione economica e i Sud del mondo
A cura di Miriam Giovenzana di “Altreconomia”

Il consumo responsabile: come scegliere i prodotti e i servizi per modificare la struttura dei nostri consumi. L’esperienza dei GAS – Gruppi di Acquisto Solidali
A cura di Maltra Insema

Martedì 24 maggio 2005: Lo sviluppo (in)sostenibile dal punto di vista ambientale

Acqua, una risorsa esauribile
a cura di Emilio Molinari, vice presidente Comitato Italiano per il Contratto Mondiale dell’acqua

Il paradigma pubblico-privato in materia di acqua
A cura di Marco Bersani di ATTAC

Martedì 7 giugno 2005: Lo sviluppo (in)sostenibile dal punto di vista sociale

La società delle incertezze, delle paure, delle insicurezze
A cura di Fabio Quassoli

Educazione alla Cittadinanza: Metodi e Strumenti di Partecipazione attiva.
L’esperienza del bilancio partecipativo nel comune di Pieve Emanuele.

Martedì 14 giugno 2005: La Decrescita

Non può esserci una crescita infinita su un pianeta finito: rivalutare, ristrutturare, ridistribuire, ridurre, riutilizzare, riciclare
A cura di Mauro Bonaiuti

Bilanci di giustizia
A cura di Paolo Rusconi

Per maggiori informazioni:
Simona Sambati
02 36564364, 328 2637615
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)