rappresentazione teatrale

Ahimsa

23 novembre 2005
ore 20:30 (Durata: 1 ore)

La compagnia teatrale Abito in Scena nasce nel 2003 a Potenza con l’obbiettivo di sperimentare , attraverso il teatro , nuove soluzioni comunicative , affrontando di volta in volta tematiche indiscutibilmente attuali.
Nell’ottica di un tale intervento la compagnia ha diretto un laboratorio teatrale presso l’Istituto Penale Minorile del capoluogo lucano e un corso d’animazione teatrale all’interno del Dipartimento di Salute Mentale di Venosa ( PZ ).
Il reinserimento nella società e l’accettazione lucida delle proprie deficienze fisiche e mentali sono due fasi distinte dell’esistenza umana nelle quali “l’intrusione estemporanea del teatro” può avere talvolta grande importanza.
Nel corso di questi due anni di attività , l’orientamento della compagnia si è rivelato sempre più chiaramente , i contenuti e lo stile dei lavori teatrali hanno segnato una svolta significativa anche nell’ambito della realizzazione di spettacoli per bambini e adolescenti , pubblico esigente , astuto ma anche leale .
E’ nata così l’idea di allestire un laboratorio estivo per la fascia 8/13 , di cui sono state realizzate due edizioni nella Villa della Provincia , grazie al patrocinio della Regione Basilicata il primo anno e della Provincia di Potenza il secondo.
In quelle occasioni sono stati presentati tre saggi finali , il primo tratto dalla fiaba popolare
Il Soldatino di Piombo, il secondo tratto dal romanzo Notre-Dame de Paris del francese Victor-Marie Hugo , infine il terzo ispirato alla fiaba di Guido Gozzano La lepre d’argento .
I tre saggi dimostrativi , interpretati interamente da bambini e adolescenti , sono stati rappresentati nella Villa della Provincia.
La compagnia ha poi diretto un laboratorio per soli adulti che ha portato alla performance Momenti Scelti presso il cine-teatro Principe di Piemonte.
Tutte le opere citate esplorano , sebbene ognuna in maniera diversa , il mondo delle discriminazioni e dell’inganno , così nervosamente rinnegati dalle persone adulte eppure così tanto presenti da riuscire a turbare e contaminare anche i più piccoli.
Gli ultimi mesi del 2005 hanno condotto la compagnia verso un nuovo obbiettivo , che tuttavia resta in linea con quanto realizzato sino a quel momento : portare in scena uno spettacolo teatrale ispirato alla vita di Mohandas Gandhi , figura emblematica e rasserenante, uomo coraggioso , “guerriero non violento” che si è battuto costantemente contro le ingiustizie , le discriminazioni , le offese che ogni giorno subiscono troppi esseri viventi .
Ahimsa in sanscrito significa non violenza , il principio ispiratore della vita di Mohandas Gandhi , figura centrale dello spettacolo.
Le sue azioni vengono ricordate attraverso momenti di narrazione e di video-proiezione , che toccano i temi della pace e della guerra in India e nel mondo .
La compagnia Abito in Scena si propone di divulgare il messaggio della non violenza in maniera tale che questo venga pienamente compreso da un pubblico di adulti , adolescenti e bambini .
Dalla storia di un audace uomo indiano si ricava un insegnamento denso di significato : vincere l’odio con l’amore , la menzogna con la verità , la violenza con la non violenza.
Nello spettacolo viene esplorata la lotta non violenta di Gandhi e dei suoi seguaci , quanto mai attuale in una società che sembra addirittura promuovere la violenza per un buon fine .
Lo spettacolo , sopra ogni cosa , vuole scatenare una lucida riflessione su chi sceglie di condurre una vita violenta e su chi , al contrario , cresce fortificando di giorno in giorno l’intenzione di realizzare una convivenza pacifica , in cui le armi non siano più pistole e fucili , ma umiltà , perdono , tenacia … non violenza .
La regia dello spettacolo è di Leonardo Pietrafesa , l’interpretazione è affidata a Monica Palese e allo stesso Leonardo Pietrafesa , anche autore e attore della compagnia .

LA NON VIOLENZA E’ LA FORZA DELL’ANIMA , L’ENERGIA DELLA DIVINITA’ DENTRO DI NOI. LA NON VIOLENZA RICHIEDE PIU’ CORAGGIO DI QUELLO DI UNO
SPADACCINO , PERCHE’ FRENA IL DESIDERIO DI VENDETTA E FA SPAZIO SOLO ALL’UMILTA’ E AL PERDONO.

Associazione
Abito in Scena
Via Angilla Vecchia 37 , Potenza C.F: 96040370767
cell. 3492702716 3403073530
abitoinscena@yahoo.it

LA NON VIOLENZA , UN’ARMA PER GLI UOMINI VALOROSI

La compagnia Abito in Scena si propone l’obbiettivo di comunicare ad un pubblico di adulti, adolescenti e bambini il messaggio della non violenza attraverso uno spettacolo teatrale di facile lettura , un’esplorazione della vita e delle azioni di Gandhi e del popolo indiano , che conducono inevitabilmente ad una sola riflessione : fin da bambino l’uomo dovrebbe imparare a vincere l’odio con l’amore , la menzogna con la verità , la violenza con la non violenza.
Parole queste che potrebbero sembrare senza senso , in realtà , nonostante gli eventi e gli errori umani , restano l’unica fonte di speranza a cui potersi affidare.

LA NON VIOLENZA NON DEVE ESSERE LO SCUDO DELLA NOSTRA PAURA , PERCHE’ ESSA E’ UN’ARMA PER GLI UOMINI VALOROSI .
LA NON VIOLENZA NON PUO’ ESSERE INSEGNATA , SOLO IL PRATICARLA DI GIORNO IN GIORNO POTRA’ RENDERLA COMPRENSIBILE AI NOSTRI OCCHI , AGLI OCCHI DI UOMINI , DONNE , BAMBINI , PERCHE’ LA NON VIOLENZA E’ LA FORZA DI TUTTI.

Per maggiori informazioni:
monica palese
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1961: Nasce Amnesty International. Negli anni diventerà punto di riferimento nella tutela dei diritti umani nel mondo.

Dal sito

  • Disarmo
    'Sì a Tavolo negoziale sotto l'egida Onu chiesto dall'Europa'

    Comitati per la pace Puglia, G7 non acceleri economia di guerra

    E' l'appello lanciato dai Comitati per la pace di Puglia e da associazioni di cui fanno parte Anpi, Arci, Forum Terzo Settore Puglia, Cgil, IoAccolgo Puglia, Legambiente Puglia, Libera, Link, Pax Christi, PeaceLink, Radici future produzioni, Udu, Unione degli studenti Puglia, Un Ponte Per.
    27 maggio 2024 - ANSA
  • Pace

    Genocidio. Cosa dicono gli atti internazionali

    Nel 1948 gli Stati ONU decisero di impedire il ripetersi di azioni di genocidio e di vigilare per prevenirle e punirle
    27 maggio 2024 - Lidia Giannotti
  • Cultura
    Il film del concerto del 2023 trasmesso da Rai3

    Paolo Conte alla Scala, un amico per il suo pubblico

    La serata è diventata un film presentato al Festival di Torino, con momenti del concerto e dei suoi preparativi, interviste e quell'affetto rispettoso tra l'artista, i suoi musicisti ed il pubblico
    25 maggio 2024 - Lidia Giannotti
  • Editoriale
    Perché contestiamo il G7

    Nove milioni di bambini morti ogni anno non fanno notizia

    Come pacifisti siamo indignati perché le risorse che potrebbero salvare quei bambini ci sono. Basterebbe una riduzione del 5,7% delle spese militari dei G7 per eliminare fame, malaria e mortalità infantile. Per questo accusiamo i G7 di omissione di soccorso.
    25 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    La ong inglese Earthsight, nel rapporto “Fashion Crimes” accusa i due colossi della moda

    Brasile: il cotone sporco di H&M e Zara

    H&M e Zara avrebbero realizzato capi di abbigliamento utilizzando tonnellate di cotone riconducibili a land grabbing, espropri delle terra e violenze.
    24 maggio 2024 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)