rappresentazione teatrale

RIFUGIA-TI

1 ottobre 2005
ore 12:18 (Durata: 1 ore)

1 Ottobre : Prima Rappresentaz. di :
" R I F U G I A - T I " ,
del " T e a t r o D i N a s c o s t o "

Data : 1 Ottbre 2005, ore 21,15
Luogo : Parcheggio sotterraneo "La Dogana", VOLTERRA
La prenotazione è obbligatoria e sarà possibile dal 23 settembre tra le 10 e le 14
al numero 0588 81182

Per maggiori informazioni
(Perché questo progetto? - Lo spettacolo... - La storia...),
click su :

http://www.teatrodinascosto.it/Pagine/3Rif_2005.html

Teatro di Nascosto :
http://www.teatrodinascosto.it
==------------------------------

Dieci parlamentari hanno accettato di vestire i panni di attori
per portare sulla scena una delle più brucianti questioni
dell’agenda politica internazionale:
la fuga e i viaggi della speranza di milioni di persone sul pianeta.

Insieme agli attori e ai rifugiati del Teatro di Nascosto - Hidden Theatre,
Judith Malina e Hanon Reznikov, Mehdi Zana del Nord Kurdistan,
racconteranno della vita dei rifugiati in un grande teatro reportage
il 1° ottobre a Volterra.

Dall’inferno che lasciano, il viaggio rischioso e l'arrivo in un nuovo paese,
in una nuova cultura, l'incontro con la commissione che deciderà sul loro futuro,
le esperienze all'interno dei Centri di Permanenza Temporanea,
le espulsioni … e altro ancora.

==---------------------------

Voci che raccontano

il dolore, il grido silenzioso

di chi sta morendo in questo momento

in una guerra della quale si parla

o non si sente mai parlare

di chi sta per essere impiccato per reati mai commessi

o per reati commessi

di chi cerca da mangiare e poi finisce senza forze

per morire abbandonato,

in mezzo a terra secca, in mezzo al niente,

per chi perde figli, familiari in guerre e attentati,

vittime che nessuno conta, nomini

di chi vorrebbe urlare, farsi sentire,

per farci sapere l’ingiustizia subita,

un ingiustizia reale in tante parti del mondo

e che non trova nessun ascolto

di chi si sente solo, sola, abbandonato

in situazioni disperate

di chi ha una malattia e sa che andrà a morire

perché nato nella parte sbagliata del mondo

dove mancano le medicine più essenziali

di chi viene imprigionato ingiustamente

di chi viene torturato e maltrattato

di chi scappa per trovare un futuro migliore,

in situazioni pericolose, su barche malandate,

in mano di trafficanti

che non danno nessun valore alla vita umana

di chi arriva da "noi"

in grande solitudine,

clandestini senza diritti

di chi...

_______________________________________________________________________________

con

I parlamentari:

Francesco Martone, Tana de Zulueta, Maria Chiara Acciarini, Giovanni Brunale, Valerio Calzolaio, Katia Zanotti, Alba Sasso.

I parlamentari europei:

Luisa Morgantini, Vittorio Agnoletto, Giusto Catania.

Gli attori:

Judith Malina e Hanon Reznikov (Living Theatre New York), Mehdi Zana, (rifugiato in Svezia, marito di Leyla Zana ex sindaco di Diyarbakir capitale del Kurdistan turco), Assessore alla Cultura di Volterra Alessandro Togoli, lo psichiatra Narciso Mostardo, l’Avvocatessa Alessandra Ballerini, Maurizio Gressi, responsabile della comunicazione del Comitato per la promozione e protezione dei diritti umani, Stefano Galieni, Tavolo migranti.

Annet Henneman, regista, attrice e responsabile dell’Accademia di Teatro Reportage, Gianni Calastri attore e responsabile dell'Accademia di Teatro Reportage per Rifugiati e Richiedenti Asilo. Un gruppo di base di rifugiati e richiedenti asilo
dell'Accademia di Teatro Reportage per Rifugiati e Richiedenti Asilo del Teatro di Nascosto di Volterra. Ridvan Ozmen, Talip Heval (dell’associazione multi culturale Kasbah di Cosenza), Nasih Salam Sadik, Germain Ouedraego, attore e regista che lavora e vive in Burkina Faso, specializzato in spettacoli di sensibilizzazione, Giorgia Scalmani ed altri

Scenografia e Costumi: Rosanna Marcolungo

Regia: Annet Henneman

Segreteria organizzativa Volterra:

Teatro di Nascosto – 0588.81182.

Comunicazione Roma:

Maurizio Gressi – 338.2478680

==-----------------------
Teatro di Nascosto :
http://www.teatrodinascosto.it

Teatro di Nascosto – Hidden Theatre
Centro Interculturale di Porto Franco della Regione Toscana, Accademia di Teatro Reportage per Rifugiati e Richiedenti Asilo. In collaborazione con: Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Volterra, Fondazione Pontedera Teatro, ARCI Immigrazione, Provincia di Pistoia, Associazione Culturale Multi Etnica Kasbah di Cosenza

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Grazie all’instancabile lotta delle donne indigene kukama

    Perù: il fiume Marañón soggetto di diritti

    Il corso d’acqua è stato riconosciuto come forma di sostentamento degli indios e ne riconosce la cosmovisione.
    25 giugno 2024 - David Lifodi
  • Editoriale
    Assange è finalmente libero

    Il potere invincibile della verità

    La storia di Assange è strettamente intrecciata con quella delle guerre presentateci come giuste. Ha dovuto pagare un prezzo al potere americano, che lo voleva dietro le sbarre a vita, ma non ha mai tradito la verità né coloro che hanno creduto nella giustezza del suo operato.
    25 giugno 2024 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Dobbiamo indagare alle radici del fenomeno o non lo risolveremo mai

    Razzismo istituzionalizzato e razzismo sistemico in Italia

    Non permettiamo che le istituzioni siano così disumane! CPR, profilazione razziale, tempi biblici della burocrazia che costringono migliaia di persone a vivere senza cittadinanza italiana; il tokenismo, il minority stress. Il razzismo disumanizza anche chi si trova in posizione di privilegio.
    24 giugno 2024 - Maria Pastore
  • Storia della Pace
    Un pioniere della nonviolenza e dell'educazione in Italia

    A cento anni dalla nascita di Danilo Dolci

    Il suo messaggio di solidarietà, partecipazione e trasformazione sociale rimane più che mai attuale, ispirando nuove generazioni di attivisti e educatori. Riportiamo qui alcuni video che ne fanno emergere la testimonianza e servono a consolidare la memoria di questo grande personaggio
    22 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • Conflitti
    La guerra diventa sempre più distruttiva e questo provoca un aumento dei renitenti alla leva

    Arriva la devastante bomba FAB 3000: uccide gli ucraini in un diametro di due chilometri e mezzo

    L'esordio dell'ordigno russo da tre tonnellate sul campo di battaglia. Un militare ucraino dice: "Se sopravvivi, sarai sicuramente ferito. Mette molta pressione sul morale dei soldati. Non tutti i nostri ragazzi possono resistere. Queste bombe sono un inferno".
    22 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)