evento

II 2° Circolo Didattico Giampaglia di Ercolano (Napoli) all'EXPO Scuola 2005

9 novembre 2005

II 2° Circolo Didattico Giampaglia di Ercolano(Napoli) all'EXPO Scuola 2005
Baronissi- Salerno 9-12 novembre 2005
"Un papato speso a unire popoli lontanissimi, a ridare dignità a culture trascurate dalla Chiesa Cattolica, all'insegna del principio cristiano che vuole la vita bene supremo per tutti gli uomini. Un esempio straordinario per le nuove generazioni.
La scuola in che termini, sulla scorta dell’esperienza di Giovanni Paolo II, si misura oggi con l’esigenza di rileggere la storia, per scrivere nei tratti un futuro più corrispondente alle aspettative delle nuove generazioni?"

56 laboratori attivati per un totale di 600 ore di formazione, 23 eventi per un totale di 53 ore di spettacolo, 26 percorsi formativi presentati da 120 espositori, 6 Università Italiane presenti con propri prodotti formativi, un Planetario strutturato per la prima volta a Salerno nel Village visitabile da 500 giovani ogni giorno.
Sono solo alcuni dei numeri di Exposcuola, il VI Salone internazionale del confronto tra le proposte formative dell’Europa e del Mediterraneo che si svolgerà dal 9 al 12 novembre presso il Campus di Baronissi dell’Università degli Studi di Salerno . Quest'anno sarà presente anche il 2° circolo didattico di Ercolano(Napoli) diretto dalla dott.ssa Giovanna Tavani, Donna impegnata nella scuola e nel territorio attivamente per la pace e la nonviolenza,nell'ambito dell' Area dell' Identità e della Solidarietà -Storia,Intercultura e Volontariato sul tema: "Tante lingue, tante amici".La scuola presente con un suo stand presso il Campus scienze presenterà i lavori svolti durante l'anno ,in particolare i progetti realizzati con i bambini e le mamme della scuola sul tema: "Donne e Bambini lavorano insieme...Stanotte ho sognato la Pace..."Previsto durante la giornata dell' 11 anche l'intervento musicale-testimonianza della cantautrice per la pace Agnese Ginocchio,che più volte è stata già presente al II Circolo di Ercolano nell'ambito di alcuni progetti-manifestazioni sulla pace realizzate in collaborazione con la scuola ad opera della direttrice dott.ssa Tavani .L' Exposcuola è stato promosso dalla Provincia di Salerno in partnership con le cinque province campane, la Regione Campania, la Bimed, Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo (Associazione di Enti Locali), la Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Campania) l’ Ateneo salernitano, a sua volta partner dell’azione,che aprirà per l’occasione i propri laboratori alla fruizione dei visitatori. Numerose le iniziative , i concorsi e le attività sportive in programma,con la consegna del Premio Internazionale Exposcuola 2005 .

Contatti:
Biennale delle Arti e delle Scienze
del Mediterraneo
Via Crispi, 84 – 84126 Salerno
Tel/fax 089.794522

Per maggiori informazioni:
segreteria
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)