evento

rassegna la lieadipace Sabra e Shatila oltre l'ultimo cielo

27 novembre 2005
ore 09:33

Il progetto “LA LINEA DI PACE Sabra e Shatila Oltre l’Ultimo Cielo" è rivolto soprattutto ai giovani e agli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore e dell’Università, affronta la complessa questione israelo/palestinese attraverso un percorso artistico-culturale;
cuore della manifestazione sono due importanti film-documentari "ROUTE 181" e "MATZPEN".

Il progetto è stato modulato prevedendo un percorso didattico-culturale nelle scuole e università prima delle giornate pubbliche della manifestazione, - una sorta di propedeutica di avvicinamento al contesto in questione, con proiezione e dibattito del film-documentario “ROUTE 181” dei registi M. Khleifi palestinese e E. Sivan israeliano; proiezioni che hanno dato luogo a domande e riflessioni circa: i diritti di cittadinanza e di uguaglianza, il peso della militarizzazione in entrambe le società e gli effetti del condizionamento sui gruppi palestinesi ed israeliani; il peso dell’oppressione, dell’occupazione, del muro, della condizione delle donne; non tralasciando il grande problema dei profughi nel contesto internazionale e in quello locale specifico; interrogativi sulla formazione alla pace per una convivenza possibile, in Israele-Palestina e nel contesto internazionale, sul valore e sul ruolo della cooperazione.

Per le giornate pubbliche con incontri-conferenze presso le università di Pescara e Teramo verrà proiettato MATZPEN di Eran Torbiner, per introdurre le conferenze di MICHEL WARSHAWSKI, co-presidente dell’Alternative Information Center di Gerusalemme/Betlemme; STEFANO CHIARINI, giornalista, esperto della questione mediorientale; CINZIA NACHIRA ricercatrice università di Lecce; PIERO MAESTRI, redattore della rivista di informazione internazionale Guerre&Pace;
il programma serale proseguirà con recital e reading di poesie, e prevede gli interventi di MONICA MAURER: regista tedesca, esperta di cinema palestinese; WASIM DAHMASH: docente di dialettologia Araba all’università La Spienza di Roma, esperto in letteratura araba contemporanea; il gruppo teatrale ALQANTARA e il gruppo artistico DEPOSITO DEI SEGNI.

Il cartellone prevede iniziative nelle città di Giulianova, Spoltore, Pescara, Teramo, Città S. Angelo, Martinsicuro.

- PROGRAMMA:

26 novembre - Giulianova Lido
Sala Kursaal, Lungo Mare Zara
ore 9,00: proiezione road-movie “Route 181” di Michel Khleifi, Eyal Sivan

27 novembre - Spoltore
Società Operaia del Mutuo Soccorso
ore 21,00 proiezione road-movie “Route 181” di Michel Khleifi, Eyal Sivan

28 novembre - Pescara
Università G. D’Annunzio V.le Pindaro - Aula Magna “F. Caffè”
ore 9,00 : saluto di benvenuto
ore 9,30 : proiezione film: Matzpen di Eran Torbiner
ore 10,30: interventi: Michel Warschawski, co-presidente dell’Alternative International Center di Gerusalemme/Betlemme; Stefano Chiarini, giornalista esperto questione mediorientale; Piero Maestri, redattore di Guerre&Pace; Cinzia Nachira, ricercatrice università di Lecce

Sala Stampa Palazzo della Regione, V.Le Bovio
ore 16,30 - 18,00: Michel Warschawski incontra le Istituzioni, il Mondo del Lavoro e del Volontariato: La convivenza possibile: i diritti di cittadinanza e di uguaglianza, il valore e il ruolo della cooperazione.
Sarà presente l’on. Ottaviano Del Turco, Presidente della Giunta Regionale.

Auditorium Petruzzi, Via delle Caserme
ore 20,30: proiezione film Matzpen di Eran Torbiner
ore 21,30: dibattito con Michel Warschawski, Stefano Chiarini, Piero Maestri, Cinzia Nachira

29 novembre - Teramo
Sala Conferenze Università degli Studi, Coste S. Agostino Colle Parco
ore 9,00 : saluto di benvenuto
ore 9,30 : proiezione film: Matzpen di Eran Torbiner
ore 10,30: interventi: Michel Warschawski, co-presidente dell’Alternative International Center
di Gerusalemme/Betlemme; Stefano Chiarini, giornalista esperto questione mediorientale; Monica Maurer regista, esperta cinema palestinese; Piero Maestri redattore di Guerre&Pace; Cinzia Nachira, ricercatrice università di Lecce

Aula Magna del Convitto Nazionale “Delfico”, P.zza Dante
ore 21,00: Reading di poesie e narrativa palestinese del Deposito Dei Segni e Wasim Dahmash
30 novembre - Martinsicuro
Sala Consigliare del Comune
ore 21,00: proiezione road-movie “Route 181” di Michel Khleifi, Eyal Sivan,
incontro con Monica Maurer, regista, esperta cinema palestinese
1 dicembre - Pescara
Sala Espositiva Museo delle Genti d’Abruzzo, Via delle Caserme
ore 21,00: “ORO PALESTINA”, recital di poesia palestinese della compagnia teatrale Alqantara di Napoli
3 dicembre - Città S. Angelo
Teatro Comunale
ore 21,00: Reading di poesie e narrativa palestinese del Deposito Dei Segni e Wasim Dahmash

Per maggiori informazioni:
depositodeisegni cam e joerg
085 4961490
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)