conferenza

“La Religiosità buddhista: amore e compassione al servizio dell’Umanità”

10 dicembre 2005
ore 16:00 (Durata: 2 ore)

A pochi giorni dal Natale, in un sabato in cui molti di noi solitamente si occupano di venire in centro per fare acquisti talvolta superflui, è più probabile che ci si renda conto di quanto di essenziale manchi agli uomini in altre parti del mondo.
Tra i tanti popoli che necessitano delle cose più vitali, abbiamo scelto di chiamarvi, sabato 10 dicembre, ad un gesto di solidarietà verso il popolo del Tibet, a cui mancano oggi condizioni di vita essenziali, oltre che il bene prezioso della libertà.
In Tibet si assiste, da decenni, ad un vero genocidio culturale da parte del regime cinese. Molti tibetani vivono, dunque, oggi in India, per poter salvaguardare, pur tra mille difficoltà, le loro tradizioni e la loro straordinaria spiritualità. Alcuni sono nati da esuli che sono fuggiti assieme al Dalai Lama dopo l’occupazione da parte del regime cinese, come Lama Alak Rinpoche, allievo del Dalai Lama. Altri continuano a fuggire, quasi sempre a piedi, attraverso le montagne del Tibet per raggiungere l’India ed iniziare la dura vita da rifugiati, come Geshe Lobsang Samten, fuggito a 16 anni dal suo villaggio nella parte Est del Tibet.
Nei monasteri ricostruiti in India, spesso i profughi vivono in condizioni di mera sopravvivenza. Nel monastero da cui vengono i due monaci tibetani le residenze stanno crollando ed i rifugiati vivono oramai senza un tetto sotto cui ripararsi. Urgono lavori immediati e, con un piccolo contributo di tanti amici bolognesi, sarà possibile riparare rapidamente la struttura. Per noi sarà un piccolo gesto di solidarietà, per il monastero sarà la risoluzione di un grande problema.
Usiamo dunque 2 ore sole del nostro tempo per venire sabato 10 nella stupenda Cappella Farnese, dove Carlo V fu incoronato Imperatore, ed ascoltare il messaggio della grande spiritualità tibetana. Il capo di questo popolo, il Dalai Lama, premio Nobel per la Pace, è una delle più autorevoli figure morali dei nostri tempi, ma è, soprattutto, un semplice monaco, che, con la grande forza della sua spiritualità, gira il mondo per spiegare agli uomini di ogni religione e di ogni credo le ragioni della tolleranza e della reciproca comprensione. I nostri tempi hanno molto bisogno di uomini che parlino di queste cose. Siamo fiduciosi che, per entrambi questi motivi, verrete numerosi a questo incontro.

Ore 16.00 Un gesto di solidarietà per il Tibet
Geshe Lobsang Samten provvederà alla raccolta di fondi per
la ricostruzione del tetto del Monastero di Samlo Fanzen a
Sera Je, Karnataka, India

Ore 16.45 Discorso di Lama Alak Rinpoche, allievo del Dalai Lama
“La Religiosità buddhista: amore e compassione al servizio
dell’Umanità”

Ore 17.30 Saluto conclusivo di Emilio Lonardo

Per maggiori informazioni:
stephanie ucci
3287083122
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano (Coordinamento Punta Izzo Possibile)
  • Alex Zanotelli
    Acqua

    Tradimento a 5 stelle

    Siamo ormai al decimo anniversario del Referendum sull’acqua. Il 12-13 giugno 2011 ben 26 milioni di italiani avevano votato a favore della gestione pubblica dell’acqua. Ma dopo dieci anni la politica non è ancora riuscita a tradurre in legge questa decisione fondamentale del popolo italiano.
    17 settembre 2020 - Alex Zanotelli
  • Latina
    Violenta risposta della Polizia a seguito delle proteste per l’omicidio dell’avvocato Javier Ordoñez

    Ancora repressione e morti in Colombia

    L'assenza del presidente Duque in occasione della commemorazione delle vittime del 9 settembre rappresenta un ulteriore oltraggio alla società civile colombiana.
    18 settembre 2020 - David Lifodi
  • Storia della Pace
    Dalle pagine dello storico Erodiano

    L'antimilitarismo popolare durante l'impero romano

    Publio Elvio Pertinace fu proclamato imperatore il 1º gennaio 193 e regnò per tre mesi, prima di essere assassinato dai pretoriani il 28 marzo 193 dopo Cristo.
    15 settembre 2020
  • Pace

    Sulla mia detenzione amministrativa: l’astrofisico Imad Barghouthi scrive dalla prigione

    la detenzione amministrativa consente a un comandante militare di ordinare il tuo arresto sulla base di verbali segreti e senza processo
    14 settembre 2020 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)