evento

INDOCFEST, ROMAGNA DOCUMENTARIA

2 luglio 2006
ore 13:44

Riparte la seconda edizione del festival itinerante di Cinema Documentario. Laboratorio di ideazione e produzione di cultura video e libera informazione in Romagna

Cesena – Non un festival come tanti, ma un laboratorio permanente di video produzione e analisi della realtà, questo è L’INDOCFEST, manifestazione ideata dal gruppo GIU in collaborazione con ViaTerrea, che ha l’obiettivo di favorire la produzione video documentaristica in un’ottica glocale (romagnola e internazionale insieme), promovendo nella cittadinanza una maggiore consapevolezza verso il reale e nelle istituzioni una maggiore attenzione verso le produzioni audiovisive.

Oltre alla divulgazione di opere documentaristiche, lo scopo principale del festival è quello di creare una rete di giovani autori, capace di interagire tra loro e con il mondo, primo passo per realizzare una scuola popolare di documentaristi/video maker in Romagna.
E’ con questo spirito che L’INDOCFEST esplora il cinema del reale e le produzioni low budget e indipendenti, attraverso la visione delle opere nelle piazze, attraverso gli incontri con gli autori di documentari e utilizzando il potente strumento del laboratorio. Quest’anno a cura di Corrado Bertoni, che per tutto il mese di luglio coinvolgerà giovani videomaker dei comuni di Roncofreddo, Longiano e Cesena in un workshop denominato Sopralluoghi, in cui si andrà alla ricerca di tracce e segni che nel territorio aspirano a divenire racconti, partendo da un testo, da una poesia, da una immagine. Le schegge video prodotte verranno proiettate nei due giorni conclusivi del festival, nella suggestiva piazza di Monteleone 12 e 13 agosto 2006.
L’INDOCFEST ha anche una sigla, un cortometraggio di un minuto e 20 secondi musicato da Dario Giovannini degli AIDORU. Itinerario festival si è reso disponibile a musicare il video prodotto dal laboratorio di Bertoni. La sigla verrà proiettata all’inizio di ogni serata e racconterà, in poco più di un minuto, cos’è il festival.

L’apertura è fissata per domenica 2 luglio, giornata nazionale del Documentario in collaborazione con Documè, a partire dalle 20,30 presso il Palazzo della Rocca di Roncofreddo, con la presentazione del libro di LUCIO D'ABBICCO “VIDEO-FORM-AZIONI, giochi ed esercizi con e intorno al video” Edizioni la meridiana”. Video-form-azioni è un libro che potrebbe avere come sottotitolo "Per una tecnologia veramente democratica", perché alla fine non è l´uso della telecamera che si insegna, quanto invece l´esercizio critico del pensare di fronte ad immagini scelte da altri. Seguirà la proiezione del documentario “IL SIBILO LUNGO DELLA TARANTA” 88 min, di Paolo Pisanelli. Musica e poesia nel film di Pisanelli sono le chiavi per aprire i confini del territorio e passare attraverso sogni e realtà. Esplorando il Salento, quale metafora del Sud-Italia, si raccontano storie di donne oppresse, di emigranti e braccianti che cantavano canzoni d’amore e di lavoro sotto il sole cocente.
Mentre giovedì 13 luglio dalle ore 21.00, si terrà la serata dal titolo “ITALIANI BRAVA GENTE?” proiezione di " Crimini di guerra fascisti" (originale:" Fascist Legacy", L’eredità del fascismo) un film-inchiesta di Ken Kirby della BBC, regìa della edizione italiana Massimo Sani, Regista e giornalista RAI, autore di numerose inchieste e documentari in particolare di carattere storico.
Film documentario dedicato ai crimini di guerra compiuti dall’esercito italiano durante le campagne d’Africa, prima, e successivamente nei Balcani durante la seconda guerra mondiale.
Saranno presenti il regista Massimo Sani e Massimo Lodovici dell’Istituto per la storia della Resistenza e dell’età Contemporanea della Provincia di Forlì-Cesena.

Venerdì 14 luglio dalle ore 21,15, all’interno di VILLA SILVIA ROCK CAMP, L’INDOCFEST presenterà i documentari: “REPARTO 14” di Valentina Giovanardi, breve e intelligente intervista a Giorgio Antonucci, maestro dell’antipsichiatria e “REBELDÌA CON ALEGRÌA” di Eddi Bisulli e Marco Riva, breve reportage dal Social Forum Mediterraneo di Barcellona 2005.
Sabato 12 agosto, all’interno della piazza di Monteleone, l’INDOCFEST presenterà alcune opere di Silvia Savorelli, documentarista che si è dedicata in particolare alla realizzazione di film di montaggio, distinguendosi per l'attenzione storica e la precisione filologica nel riuso creativo del repertorio. Collabora da anni con l'Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, e insegna regia e produzione degli audiovisivi in workshop universitari a Ferrara e a Pisa.
Per la giornata conclusiva del festival, domenica 13 agosto, sempre a Monteleone, si terrà un incontro con Maria Martinelli, documentarista ravvennate vincitrice dell’ultima edizione di Anteprima film festival di Bellaria. Durante la serata oltre ai lavori della Martinelli verranno proiettati i video prodotti dal laboratorio di Corrado Bertoni e una selezione dal corso organizzato da Téchne e tenuta da uno dei maestri del cinema italiano Gian Vittorio Baldi.

A ottobre il festival continuerà con una particolare sessione autunnale in collaborazione con il Centro Cinema San Biagio di Cesena

Per maggiori informazioni:
Eddi Bisulli
340.3949462
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)