manifestazione

SOSTA SOLIDALE in stazione: Occhi nuovi per guardare il mondo"

25 luglio 2006

Si apre martedì 25 luglio a Pescara la seconda tappa di “Sosta Solidale”, evento nazionale di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche della solidarietà e della Cooperazione Internazionale che fino a ottobre toccherà alcune importanti stazioni ferroviarie e metropolitane italiane.

Il progetto itinerante, promosso da BuenaOnda, Africa 70 e Politiche Sociali del Gruppo Ferrovie dello Stato, con la partnership di Centostazioni, Atm e Metronapoli, offre ai viaggiatori e frequentatori delle stazioni l’occasione di conoscere meglio il mondo della solidarietà e dello sviluppo sostenibile, attraverso i progetti e le attività delle Ong impegnate nella Cooperazione Internazionale.
Ciittadini e viaggiatori saranno accolti presso la postazione multimediale dove si potranno assistere alla proiezione di video e documentari sulle numerose attività svolte dalle Ong e associazioni del settore. E’ inoltre possibile sostenere direttamente i progetti di cooperazione acquistando un barattolino di miele “solidale” da 250 grammi, prodotto goloso e dolce, nel sapore quanto nel significato. Oppure, utilizzando il canale messo a disposizione da Banca Popolare Etica, effettuare un versamento al Conto Corrente n. 114110, intestato ad Africa 70 - Causale Sosta Solidale - ABI 05018, CAB 01600, CIN W.

Sosta solidale offre così un momento di stimolo, un incentivo verso una nuova visione del mondo e, quindi, una nuova concezione del viaggiare: non solo macinare chilometri o solcare continenti, ma evolvere dentro, afferrando l’essenza di ciò che ci circonda e abituandosi a rispettarla con l’adozione di uno stile di vita sostenibile e solidale. Perché qualsiasi strada può portare in capo al mondo se si è pronti a mettersi in gioco, guardando la vita con occhi nuovi.

Per maggiori informazioni:
Francesca Naboni
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Nuovo studio italiano pubblicato sullo Scientific Report di Nature

    Danni neurotossici causati da piombo e arsenico nei bambini di Taranto

    Disturbi da deficit di attenzione, autismo e iperattività, sarebbero riscontrati in numero maggiore, nei quartieri più vicini al siderurgico: Tamburi e Paolo VI. Siamo stanchi di prestare le nostre vite e quelle dei nostri figli, come se fossimo cavie da laboratorio.
    19 giugno 2021 - Giustizia per Taranto
  • Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)