corso

MASTER IN COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO E PROMOZIONE DI PROCESSI DI PACE

23 novembre 2006

Il Master ha durata semestrale (Novembre 2006 – Aprile 2007) ed è rivolto ai laureati in possesso di laurea triennale, quadriennale (vecchio ordinamento) o quinquennale; sono ammessi, in numero riservato, laureandi che conseguano la laurea entro Aprile 2007. La valutazione per l’ammissione avverrà sulla base dei titoli.
Il Master mira a formare esperti impegnati in attività di promozione dei processi di pace e di cooperazione internazionale; verranno privilegiate competenze in conflittologia e in ambito di peacemaking, peacebuilding e peacekeeping e relativamente alla cooperazione internazionale verranno fornite competenze per la gestione di progetti sia in ambito umanitario che di facilitazione alle popolazioni locali.
Il Master è articolato in attività didattica frontale ed esperienziale, gruppi-training.
Il Master è di complessive 500 ore di cui 128 ore per attività didattica, 72 ore di project work e 300 ore di studio .
La frequenza è di 9 giornate con orario 9-14,30 e di 4 week-end, ciascuno di 14 ore nei giorni di Venerdì (14-19) e Sabato ( 9-14/15-19).
Crediti ECM per gli psicologi iscritti all’Albo
Programma:
Il programma è articolato in un Ciclo didattico (in 3 moduli didattici) e in un ciclo pratico-esperienziale; la attività didattica inizierà a Novembre 2006.
Ciclo didattico:
I modulo (23-24-25 Novembre 2006): Cooperazione internazionale e decentrata
La cooperazione allo sviluppo. Le organizzazioni governative e nongovernative. La progettazione e la realizzazione di interventi di cooperazione. Normativa e procedure della cooperazione italiana ed europea: pratiche e metodi intervento. Le caratteristiche della cooperazione decentrata italiana: principi generali della cooperazione decentrata e pratiche della cooperazione italiana
II modulo (14-15-16 Dicembre 2006): La progettazione e il fund-raising
Il “project cycle”: premesse, impianto, elaborazione, valutazione. Il fund-raising nella cooperazione allo sviluppo: metodologie e percorsi aggiornati
II modulo (25-26-27 Gennaio 2007): Le politiche a sostegno dello sviluppo
Povertà, disuguaglianze, sviluppo, crescita: i principi generali delle relazioni economiche, politiche e sociali tra i paesi. La globalizzazione e gli interventi internazionali a sostegno dei paesi in via di sviluppo. Il framework degli aiuti internazionali e le politiche dei paesi a livello locale. Il significato degli interventi della cooperazione e la ottimizzazione delle pratiche.
III modulo (22-23-24 Febbraio 2007): Studi per la Pace
- Contenuti: Gli Studi per la pace; i conflitti a livello micro, meso e macro; approcci teorici e percorsi di trasformazione dei conflitti. Peacemaking, peacebuilding e peacekeeping. La difesa civile e il disarmo. La nonviolenza. La mediazione e la facilitazione sociale. Analisi dei conflitti sociali e dei fenomeni di marginalità. Empowerment e inclusione sociale. La pratica del lavoro di comunità e la gestione “bottom-up” dei conflitti sociali. I conflitti intergruppi e le strategie di trasformazione. Il dialogo interculturale e l’educazione alla pace.
Ciclo pratico-esperienziale:
I° w.e.(12-13 Gennaio 2007): La trasformazione nonviolenta dei conflitti (I°)
II° w.e. (9-10 Febbraio 2007): La difesa non armata e le pratiche di interposizione nonviolenta
III° w.e. (16-17 Marzo 2007): Il dialogo interculturale e interreligioso: i cross-cultural training
IV° w.e. (13-14 Aprile 2007): Le pratiche di azione nonviolenta

Docenti: A. Drago, E. Euli, S. Formenti, A. L’Abate, A. Marchesi, V. Meandri, M. Revelli, G. Rufini, R. Salinari, N. Salio, A. Sapio
Il costo del Master è di 2.200 E + IVA, rateizzabili in 10 rate senza interessi.

Per maggiori informazioni:
Segreteria Corsi:
06 492531/ 06 4450700
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    In Memoria di Virginio Bettini

    Lettera a Virginio Bettini. A un anno dalla sua scomparsa

    È occorso parecchio tempo per preparare il tuo libro postumo perché come tu ci hai chiesto, necessitava dei contributi di due tuoi cari compagni. Il primo contributo di Maurizio Acerbo e il secondo di Paolo Ferrero
    21 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)