incontro

Il diritto alla salute: La Carta dei Popoli per la Salute. Da Alma Ata ai Propositi degli Obiettivi del Millennio

25 novembre 2006

Nell'ambito del Villaggio delle Comunità Solidali, il 25 novembre si svolgerà a Roma un incontro organizzato dall'AIFO e dall'Osservatorio Italiano sulla Salute Globale, sul tema: "Il diritto alla salute: La Carta dei Popoli per la Salute. Da Alma Ata ai Propositi degli Obiettivi del Millennio". Interverranno Nicoletta Dentico, Salvatore Geraci e Sunil Deepak, Responsabile per l'Attività scientifica dell'AIFO. Tutti i Paesi del mondo che si erano riuniti ad Alma Ata, nel 1978, avevano sottoscritto la dichiarazione che auspicava "Salute per Tutti entro il 2000". Alle soglie del nuovo millennio, tutti i paesi del mondo hanno sottoscritto gli "Obiettivi del Millennio" da raggiungere entro il 2015. Quale destino hanno questi Obbiettivi del Millennio? A quale punto siamo arrivati per garantire il diritto dei cittadini del mondo alla salute? Lo chiede il Movimento dei Popoli per la Salute. Misurare e analizzare le disuguaglianze relative allo stato della salute delle persone e del loro accesso ai servizi sanitari è uno degli strumenti per capire se i cittadini del mondo hanno il diritto alla salute. L'incontro sarà l'occasione per approfondire queste problematiche.

Per maggiori informazioni:
Simonetta Capobianco
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Dal sito

  • Laboratorio di scrittura
    L’umanità ama in quanto scrive

    L’amore per lo scrivere

    La scrittura è un atto d’amore per se stessi e per gli altri 
    30 maggio 2020 - Laura Tussi
  • Editoriale

    Sollevare un ginocchio di qualche centimetro

    28 maggio 2020 - Peppe Sini (Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera di Viterbo)
  • MediaWatch
    Errore già ripetuto a marzo, sempre sulla produzione annua dell'industria siderurgica nazionale

    Acciaio: il ministro Patuanelli parla nuovamente di "miliardi di tonnellate" al posto di "milioni"

    Sulla produzione annua di acciaio del ciclo a caldo da parte dell'Italia, Patuanelli parla di "solo 6 miliardi di tonnellate di acciaio provenienti dalle lavorazioni a caldo" quando la produzione mondiale annua di acciaio non arriva ai due miliardi di tonnellate annue.
    28 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    Il motore della finanza globale risiede nell’export di armi

    Pace, Donne, Disarmo

    Nella giornata internazionale delle donne per il disarmo, ricordiamo l’impegno di molteplici attiviste sui grandi temi del disarmo nucleare, dalla marcia mondiale della pace e della nonviolenza al Petrov Day
    25 maggio 2020 - Laura Tussi
  • CyberCultura
    Servono più rigore scientifico e meno sciocchezze

    Divide et impera

    La buona scienza contro il recente dilagare di false credenze che incitano all'odio e distraggono da questioni più importanti. La terra non è piatta. Il sole non gira intorno alla terra. Neil e Buzz hanno camminato sulla luna. Il COVID-19 non è un piano ordito del governo cinese
    26 maggio 2020 - John K. White (*)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)