assemblea

INCONTRO NAZIONALE- Firenze, 3 Marzo 2007- PER IL RITIRO DEI SOLDATI ITALIANI DALL’AFGHANISTAN E NON SOLO... dai Promotori dell’Appello. Un invito a Firenze per il 3 Marzo.

3 marzo 2007
ore 13:00 (Durata: 6 ore)

INCONTRO NAZIONALE- Firenze, 3 Marzo 2007-
Facoltà di Lettere e Filosofia (via degli Alfani 37)- dalle 13.00 alle 18.30

ALLE DONNE E GLI UOMINI CONTRO LA GUERRA E PER LA PACE.

Siamo un gruppo di donne ed uomini attive/i contro la guerra e per la pace, provenienti da varie aree ed esperienze di movimento. Siamo gli estensori dell' Appello" per il ritiro dei soldati italiani dall'Afghanistan" pubblicata sul sito "http://www.ildialogo.org/".
Ci siamo ritrovati a Vicenza, il giorno dopo la grandiosa manifestazione del 17 febbraio e lì abbiamo iniziato a scrivere assieme, DAL BASSO, un’agenda comune per il futuro, iniziando ad ascoltare tutte e tutti, perché un altro mondo sia davvero possibile.
A partire dalla presenza di forze armate italiane in teatri di guerra, passando dalla costatazione che la guerra globale di Bush sta dilagando nel mondo, consci del concreto pericolo di una nuova guerra in Iran che vedrà probabilmente l'impiego di ordigni nucleari, abbiamo sentito fortissima l'urgenza di trovarci insieme a quelli che come noi hanno condiviso il desiderio di vedere l'Italia ritirarsi da ogni scenario di guerra.
Non abbiamo la presunzione di reinventare un movimento che sembra in crisi, ma trova sempre le risorse per imporsi a chi lo vorrebbe ingabbiare e dirigere. Vorremmo però dare voce a chi non viene solitamente ascoltato, cominciare a pensare una via d'uscita alla crisi della democrazia rappresentativa.
Invitiamo quindi tutti quelli che, rispondendo al nostro Appello hanno condiviso con noi il desiderio di vedere l’Italia ritirarsi da ogni scenario di guerra, a trovarci insieme Sabato 3 MARZO a Firenze.
L' incontro vuole servire, ripartendo dalle proposte emerse a Vicenza, ad individuare attraverso le modalità di lavoro già sperimentate quelle prioritarie da assumere e sulle quali organizzarci.

SEMPRECONTROLAGUERRA
Marco, Patrizia, Letizia, Enzo, Leonard, Gigi, Doretta, Tiziano, Nella...

per contatti: tel. 328/ 0339384

Chi avesse bisogno di alloggiare a Firenze la notte del 3 marzo contatti semprecontrolaguerra@tiscali.it

Per maggiori informazioni:
semprecontrolaguerra
328/ 0339384
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)