assemblea

INCONTRO NAZIONALE- Firenze, 3 Marzo 2007- PER IL RITIRO DEI SOLDATI ITALIANI DALL’AFGHANISTAN E NON SOLO... dai Promotori dell’Appello. Un invito a Firenze per il 3 Marzo.

3 marzo 2007
ore 13:00 (Durata: 6 ore)

INCONTRO NAZIONALE- Firenze, 3 Marzo 2007-
Facoltà di Lettere e Filosofia (via degli Alfani 37)- dalle 13.00 alle 18.30

ALLE DONNE E GLI UOMINI CONTRO LA GUERRA E PER LA PACE.

Siamo un gruppo di donne ed uomini attive/i contro la guerra e per la pace, provenienti da varie aree ed esperienze di movimento. Siamo gli estensori dell' Appello" per il ritiro dei soldati italiani dall'Afghanistan" pubblicata sul sito "http://www.ildialogo.org/".
Ci siamo ritrovati a Vicenza, il giorno dopo la grandiosa manifestazione del 17 febbraio e lì abbiamo iniziato a scrivere assieme, DAL BASSO, un’agenda comune per il futuro, iniziando ad ascoltare tutte e tutti, perché un altro mondo sia davvero possibile.
A partire dalla presenza di forze armate italiane in teatri di guerra, passando dalla costatazione che la guerra globale di Bush sta dilagando nel mondo, consci del concreto pericolo di una nuova guerra in Iran che vedrà probabilmente l'impiego di ordigni nucleari, abbiamo sentito fortissima l'urgenza di trovarci insieme a quelli che come noi hanno condiviso il desiderio di vedere l'Italia ritirarsi da ogni scenario di guerra.
Non abbiamo la presunzione di reinventare un movimento che sembra in crisi, ma trova sempre le risorse per imporsi a chi lo vorrebbe ingabbiare e dirigere. Vorremmo però dare voce a chi non viene solitamente ascoltato, cominciare a pensare una via d'uscita alla crisi della democrazia rappresentativa.
Invitiamo quindi tutti quelli che, rispondendo al nostro Appello hanno condiviso con noi il desiderio di vedere l’Italia ritirarsi da ogni scenario di guerra, a trovarci insieme Sabato 3 MARZO a Firenze.
L' incontro vuole servire, ripartendo dalle proposte emerse a Vicenza, ad individuare attraverso le modalità di lavoro già sperimentate quelle prioritarie da assumere e sulle quali organizzarci.

SEMPRECONTROLAGUERRA
Marco, Patrizia, Letizia, Enzo, Leonard, Gigi, Doretta, Tiziano, Nella...

per contatti: tel. 328/ 0339384

Chi avesse bisogno di alloggiare a Firenze la notte del 3 marzo contatti semprecontrolaguerra@tiscali.it

Per maggiori informazioni:
semprecontrolaguerra
328/ 0339384
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1984: A Bhopal, in India, 3500 morti per l'esplosione della fabbrica chimica della "Union Carbide"

Dal sito

  • Laboratorio di scrittura
    Fili concettuali e teoremi virtuali dei vissuti di pace

    Teoremi di pace 

    Con i miei scritti, imparo la relazione nell’azione educativa e di attivismo e di impegno civile, in rapporto con l'altro da me
    30 novembre 2020 - Laura Tussi
  • Ecologia
    Il commento sulla trattativa in corso

    Peacelink: "Il nuovo accordo fra Governo e ArcelorMittal sarà un flop"

    "Il mercato globale travolgerà il nuovo accordo e i soggetti che lo firmano”, sostiene l'associazione che si batte contro l'inquinamento ambientale a Taranto. Secondo Peacelink, “la vecchia Ilva è già fallita e la nuova Ilva ha perdite ingenti che replicano le dinamiche del precedente fallimento".
    AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • PeaceLink
    Come fare microblogging

    Newsletter di PeaceLink di novembre

    E' dedicata alla piattaforma Sociale.network che funziona con il software libero Mastodon. C'è un piccolo glossario e una veloce guida su come ci si collega. Sociale.network è sempre più integrato nel sito di PeaceLink e lo trovate facilmente dentro le pagine web.
    29 novembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Ecco la tua EquAgenda 2021!

    EquAgenda per la Pace e la Solidarietà

    Una produzione dell’associazione Ita-Nica e della cooperativa EquAzione della Comunità di base “le Piagge”
    28 novembre 2020 - Laura Tussi
  • CyberCultura
    Apple esercita pressioni contro un disegno di legge volto ad arrestare il lavoro forzato in Cina

    L'iPhone sarà anche made in China, ma è progettato con amore a Palo Alto, vuoi mettere?

    Secondo due funzionari del Congresso, Apple intende placare le disposizioni chiave del disegno di legge, il quale ritiene le aziende statunitensi responsabili per aver costretto gli Uiguri al lavoro forzato
    29 novembre 2020 - Reed Albergotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)