conferenza stampa

RAPPORTO SUI DIRITTI GLOBALI 2007

18 giugno 2007
ore 12:30 (Durata: 3 ore)

Rapporto sui diritti Globali 2007

Il rapporto annuale sulla globalizzazione e sui diritti nel mondo. Le analisi più approfondite, le cifre più aggiornate, il quadro più ampio.
Un progetto promosso da CGIL │ ARCI │ Actionaid │ Antigone │ CNCA │ Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia │ Forum Ambientalista │ Gruppo Abele │ Legambiente, a cura di Associazione SocietàINformazione, ed. Ediesse

Giunto alla sua quinta edizione, un volume unico a livello internazionale per l’ampiezza e la sistematicità dei temi affrontati: l’economia, le politiche sui redditi, il mercato del lavoro e la precarietà, la sicurezza sul lavoro, il welfare e altro ancora. Il rapporto fotografa e analizza la globalizzazione per quello che è attualmente inquadrando chiaramente criticità e punti deboli del sistema-mondo e delinea al contempo i tratti di una globalizzazione diversa, quella che vorremmo, centrata sui diritti umani e sociali, attenta alla costruzione di eguaglianza, democrazia e ricchezza per tutti.

Uno strumento fondamentale di informazione e formazione per quanti operano nella scuola, nei media, nella politica, nelle amministrazioni pubbliche, nel mondo del lavoro, delle professioni sociali e delle associazioni. In ognuno dei 13 capitoli si analizza la situazione attuale e si delineano le prospettive per l’anno in corso. Schede tematiche, glossari, dati statistici e riferimenti bibliografici e web arricchiscono la pubblicazione. Da quest’anno una sintesi introduce ogni capitolo, fornendo un quadro generale e sintetico per ogni tema trattato.

Ma il Rapporto sui diritti globali ci parla anche dell’Italia, di un sistema politico in difficoltà e di un paese che ha bisogno di crescere. La sfida che si pone è scommettere sulla ripresa investendo sui processi di riforma presenti nel programma dell’Unione, i soli in grado di far recuperare consenso e di avviare uno sviluppo dell’economia duraturo essenziale per favorire l’ampliamento dei diritti sociali e garantire il raggiungimento degli obiettivi dell’“agenda di Lisbona”. Come dice Guglielmo Epifani nella Prefazione, «è solo il vincere questa sfida che può permettere al nostro paese di dare un contributo importante sullo scacchiere internazionale: sia per un’Europa più democratica sia per un assetto degli organismi sovranazionali funzionali al multilateralismo e all’affermazione di politiche di pace e progresso per tutti i popoli».

NE DISCUTONO
Paolo Beni, presidente nazionale ARCI
Mariano Bottaccio, CNCA
Maurizio Gubbiotti, coordinatore nazionale Legambiente
Patrizio Gonnella, presidente nazionale Antigone
Claudio Messina, presidente nazionale Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia
Ciro Pesacane, presidente nazionale Forum Ambientalista
Daniele Scaglione, direttore ActionAid
Sergio Segio, curatore del Rapporto

INTERVIENE Guglielmo Epifani, segretario generale CGIL

Per maggiori informazioni:
Carla Pagani
3381143059
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1993: Muore a Molfetta don Tonino Bello, il vescovo dei poveri e della Pace

Dal sito

  • Disarmo
    24.583,2 milioni di euro esclusi i finanziamenti per le missioni internazionali e del MISE

    Questione di valori: la corsa al riarmo italiano inseguendo l'America di Biden e NATO 2030

    il termine “assenza di occidente” era presente nel Rapporto sulla sicurezza di Monaco 2020 e rifletteva il diffuso sentimento di disagio e irrequietezza di fronte alla crescente incertezza sul futuro
    19 aprile 2021 - Rossana De Simone
  • Disarmo
    Una speranza di cambiamento mondiale

    Agenda ONU per il disarmo nucleare

    Le armi nucleari sono le armi più pericolose sulla terra. Una piccola ogiva può distruggere un'intera città, ma qui parliamo di arsenali che possono sterminare centinaia di milioni di persone, mettendo a repentaglio l'ambiente naturale e la vita delle generazioni future
    14 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Ecodidattica
    Scuole in rete per la sostenibilità ambientale

    Iniziativa pubblica di Ecodidattica

    Verrà presentata la strategia del service learning una metodologia promossa dalle Avanguardie Educative dell'’INDIRE. Appuntamento in streaming video per il 20 aprile 2021 alle ore 16. Si potrà accedere andando sul sito www.ecodidattica.it e cliccando sul bottone rosso di Youtube.
    19 aprile 2021 - Redazione Ecodidattica
  • Taranto Sociale
    A cura di Max Perrini

    Video su Taranto, l'ambiente e la salute

    Il Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto ha creato un canale su Youtube. Vi riportiamo il link per accedervi
    Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    E' in Germania, ha 220 mila abitanti e ha creato 13 mila posti di lavoro nella green economy

    Friburgo, i sette impatti della Green City

    Non e' una citta' ma una esperienza di anticipazione del futuro; nel tempo indicativo esiste il 'futuro anteriore' e Friburgo e' qualcosa che viene prima del futuro. Questi sono i primi sette impatti che Friburgo ha avuto su di me
    20 luglio 2012 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)