incontro

“L’OASI FELINA NEL TERRITORIO: UN PESO O UNA RISORSA PER LA COMUNITÀ?”

26 febbraio 2004
ore 15:01

Incontro pubblico a sostegno dell’Oasi Felina di Ozzano dell’Emilia

L’iniziativa, voluta da “TUTTI INSIEME RISPETTOSAMENTE…” di ALBERTO PERDISA EDITORE e dall’ASSESSORATO ALLA CULTURA, SANITÀ E SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI OZZANO, ha lo scopo di aiutare a ricostruire l’Oasi Felina, distrutta da un incendio doloso nella notte del 28 dicembre 2003. Una o più persone hanno versato deliberatamente benzina sugli animali e sulle strutture, procurando una morte atroce a 50 gatti e terribili ustioni ad altri 30.
La notizia ha avuto un ampio risalto sui principali media nazionali.

Per non dimenticare questa tragedia, per riunire le forze sane della collettività, per isolare coloro che hanno commesso questa insania, per aiutare a conoscere meglio il mondo degli animali, per capire appunto se l’Oasi Felina sia un peso o piuttosto sia una grande risorsa per la collettività, per tutto questo il pubblico è invitato a partecipare numeroso.

Sono previsti interventi di:
GIORGIO CELLI (etologo), STEFANO CINOTTI (preside Facoltà Medicina Veterinaria Unibo), CHIARA FERRETTI (presidente Ass.ne Fratelli di Zampa), ROBERTO MARCHESINI (zooantropologo), FRANCESCO PETRETTI (biologo e naturalista), ALBERTO PERDISA, VALTER CONTI (Sindaco di Ozzano Emilia), rappresentanti delle Forze dell’Ordine, guardie zoofile provinciali, veterinari e di tutti coloro che vorranno partecipare al dibattito, moderato da CESARE BIANCHI, direttore del periodico dell’Amministrazione Comunale “Amministrare Insieme”.

Durante la serata: proiezione di filmati e di diapositive sul comportamento animale, commentate dai relatori; lettura dei più significativi messaggi di solidarietà giunti da ogni parte d’Italia, a cura del gruppo teatrale LE SARACINESCHE – OZZANO TEATRO ENSEMBLE.

L’ingresso è libero.
Chi lo desidera, nel corso della serata, potrà fare un’offerta per la ricostruzione dell’Oasi Felina.
Al termine degustazione vini e prodotti tipici offerti dall’associazione ENOGA’

INFO:

www.fratellidizampa.net

UFFICIO STAMPA ALBERTO PERDISA EDITORE – Anna Maria Riva
TEL. 051 790185 FAX 051 790186 airplane@airplane.it www.albertoperdisa.it

COMUNE DI OZZANO ASSESSORATO CULTURA SANITA’ SERVIZI SOCIALI
TEL 051 791315 – 051791332 FAX 051 797951 cultura@ozzano.provincia.bologna.it


Per maggiori informazioni:
Anna Maria Riva
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Nuovo studio italiano pubblicato sullo Scientific Report di Nature

    Danni neurotossici causati da piombo e arsenico nei bambini di Taranto

    Disturbi da deficit di attenzione, autismo e iperattività, sarebbero riscontrati in numero maggiore, nei quartieri più vicini al siderurgico: Tamburi e Paolo VI. Siamo stanchi di prestare le nostre vite e quelle dei nostri figli, come se fossimo cavie da laboratorio.
    19 giugno 2021 - Giustizia per Taranto
  • Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)