presentazione

Incontro con Jovan Divjak

30 settembre 2007

COLLETTIVO VAGABONDI DI PACEKOLEKTIV SKITNICI OD MIRA

ORGANIZZA
DOMENICA 30 SETTEMBRE 2007
PRESSO LO SGA (SPAZIO GIOVANI AUTOGESTITO) DI ARESE

ORE 12:30

PRANZO DI SOTTOSCRIZIONE A FAVORE DEL PROGETTO
"GIOCHIAMO LA PACE - IGRAMO MIRU"

MENÙ VEGETARIANO (CORBA DI VERDURE,LASAGNE VEGETARIANE, KROMPIRUŠA, ŽELJANCICA,ŠOPSKA, KAFA, RAKJA)
MENÙ' ONNIVORO (CORBA DI VERDURE, LASAGNE DI CARNE, CEVAPI, ŠOPSKA, KAFA, RAKJA)
15 EURO (30 BIHKM;2400 DIN;220 KN) ACQUA E VINO INCLUSI

ORE 15:00
JOVAN DIVJAK
PRESENTA IL SUO LIBRO
SARAJEVO, MON AMOUR
RELATORI:
PIERO DEL GIUDICE - scrittore e giornalista
PIERO MAESTRI - redattore della rivista Guerre&Pace
TRADUTTRICE: DANIJELA NIKOLIC'
"Vivo da 40 anni nello stesso quartiere, a Sarajevo, a due passi da un'antica chiesa ortodossa e da una moschea del XVI secolo. E salendo appena, da casa mia, raggiungo il seminario cattolico. Prima della guerra, quest'armonia, nata dalla differenza, si ritrovava nella vita d'ogni giorno… Sarajevo m'ha aperto gli occhi. Ero stupito nel vedere una città così ricca di grandi qualità umane, soprattutto la tolleranza e la generosità".

In questo libro, il militare serbo che difese Sarajevo, che ha "adottato" un nipote musulmano e ha fondato la più grande associazione nazionale per aiutare gli orfani di guerra, racconta le bombe, le tribolazioni dei civili, i doppi giochi dei politici bosniaci e della comunità internazionale, la miseria e il desiderio di una pace che in Bosnia non è ancora davvero arrivata

PER INFO info@vagabondidipace.org o Roby 329 0024714
Per il pranzo occorre la prenotazione entro le ore 12:00 del 29 settembre 2007

Come arrivare allo SGA di Arese: Indirizzo: VIA PRIVATA ALFA ROMEO, 1/D - 20020 - arese - milano
La sede dello SGA è a ridosso della rotonda all'uscita ARESE dall'aut. MI-Laghi, adiacente ad un distributore di benzina.
- da Milano citta', direz. Varese, SS Varesina, Arese, seguire per fraz.Valera e poi per autostrade
- uscita autostrada dei Laghi, uscita ARESE ,alla rotondona, direz. vialone dell'Alfa, la primissima sulla sinistra.
- da ss varesina, semaforo esselunga s. m. rossa, sinistra per vialone alfa, percorrere tutto fino a ultima rotonda, sinistra, superare entrata centro direzionale, poi ultima salitina sulla destra prima di rotonda del benzinaio e autostrade

Per maggiori informazioni:
ROBERTO LIMONTA
3290024714 (PREFERIBILMENTE DOPO LE 19:00)
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)