rappresentazione teatrale

L'Orda, quando gli albanesi eravamo noi

21 marzo 2004
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Nel 1966 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 21 marzo Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Discriminazione Razziale. Questa data è stata scelta per commemorare la morte di alcuni manifestanti pacifisti che protestavano contro le leggi emanate dal regime dell’Apartheid.
Quest’anno, qui a Verona, la Giornata costituirà un momento importante, offrendo uno spunto per continuare a riflettere sul tema delle discriminazioni razziali, a partire dalla stessa storia italiana.
Così si è deciso di offrire alla cittadinanza lo spettacolo teatrale "L 'Orda. Storie, canti e immagini di emigranti", tratto dal libro di Gian Antonio Stella e messo in scena dalla Compagnia delle Acque di Gualtiero Bertelli. Questo evento, nato dalla collaborazione dell'assessore alla Cultura delle Differenze, Stefania Sartori, con quello alle Relazioni Internazionali, Gian Gaetano Poli, apre la riflessione su un periodo storico che ha visto gli italiani abbandonare la propria terra e diventare un “popolo di emigranti”.
“Quando gli albanesi eravamo noi”, vale a dire quando la diffidenza destinata da sempre agli stranieri toccava anche noi italiani, quando l’essere italiano all’estero era sinonimo di delinquenza e di inaffidabilità!
Per sostenere la lotta contro il razzismo e la discriminazione razziale vi invitiamo a partecipare allo spettacolo L’Orda

ingresso gratuito

Per informazioni: 045 8077754 - www.comune.verona.it/pace

Per maggiori informazioni:
Alfredo Saladini
045 8077754
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1987: Muore Carlo Cassola, scrittore pacifista e fondatore della Lega per il Disarmo.

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)