corteo

Marcia della pace Capua - Caserta "la sfida delle differenze sulla strada della pace"

16 dicembre 2007
ore 14:45 (Durata: 5 ore)

ARCIDIOCESI DI CAPUA, CENTRO FERNANDES, AGESCI, ASSOCIAZIONE ARTICOLO 11 – PROMOTORI DI PACE, COMITATO CASERTA CITTÁ DI PACE, DIOCESI DI CASERTA
COORDINAMENTO DELLE ASSOCIAZIONI la strada della pace

Oggetto: Marcia della Pace “Capua - Caserta” - Domenica 16 dicembre 2007.

La “Marcia della Pace Capua – Caserta”, nasce dall’unione di tre simili iniziative effettuate in passato nel nostro territorio dal Comitato Caserta Città di Pace della Diocesi di Caserta (con al suo attivo 12 Marce, a partire dal 1995), dall’Associazione Art. 11 – Promotori di Pace di S. Santa Maria C.V. (con 4 Fiaccolate della Pace nella Gioia, a partire dal 2002), e dall’Arcidiocesi di Capua con il Centro Fernandes e l’Agesci (con 4 Marce a partire dal 2001).

Le Associazioni, che hanno costituito in passato il fulcro di tali iniziative, appuntamenti importanti e consolidati per la nostra provincia (tanto da ricevere per l’edizione dell’anno scorso anche l’Alto Patronato del Capo dello Stato) hanno nel 2006 compreso l’importanza e la necessità di effettuare (non solo in occasione delle Marce o Fiaccolate) un cammino condiviso ed univoco sul tema della Pace, per la Fratellanza, la Legalità, i Diritti Umani e la Cittadinanza Attiva, costituendo un unico Coordinamento tra le tante Associazioni, laiche e religiose, presenti nel territorio provinciale e regionale.

Pertanto, con lo scopo di veicolare i contenuti della Pace, vista come sistema di molteplici valori, e arricchirli con l’esperienza delle Scuole, delle Associazioni e di chiunque possa condividere il medesimo cammino di crescita civile e sociale incontriamoci

domenica 16 dicembre
per la “Prima Marcia della Pace Capua – Caserta”
“la sfida delle differenze sulla strada della pace”
partenza, ore 15,00 da Capua – piazza Giudici –
arrivo a Caserta al monumento ai caduti di corso Trieste

Cammineremo con la Luce della Pace di Betlemme, che giungerà a Capua la sera del 15 dicembre, con i suoi i valori di Pace e Fraternità, valori civili, etici, morali accettati dalle varie fedi e anche da chi non condivide una fede;

Cammineremo per l’affermazione dei Diritti Umani, che meglio di ogni altra cosa descrivono la pace, diritti fondamentali di tutte le donne, di tutti gli uomini, di tutte le bambine e di tutti i bambini del mondo indipendentemente dalle loro diverse cittadinanze, diverse culture, diverse fedi religiose, diversi status sociali;

Cammineremo sicuri della necessità di una marcia in più contro le mafie, l’usura, la miseria, le discriminazioni, la corruzione, il malaffare, il terrorismo, la guerra, senza scontri fra civiltà e culture per una educazione continua alla legalità, per la pace e la giustizia.

Cammineremo sicuri che testimoniando e diffondendo valori autentici quali la tolleranza, la speranza, il rispetto, la pazienza, il perdono, la riconciliazione, la comprensione, gli altri atteggiamenti che contrastano con la pace, si allontaneranno da sé;

Cammineremo testimoniando gli ideali che abbiamo nel cuore e che insieme dobbiamo esternare, manifestare, diffondere, comunicare, partecipare, divulgare…gridare, con la forza della “non violenza”.

Consapevoli del vostro impegno continuo per l’affermazione della legalità e il trionfo della giustizia, per la diffusione di una vera cultura della solidarietà, della convivialità delle differenze e del dialogo, per rimettere in moto la pace non come un’idea accanto alle altre, ma come l’idea fondamentale della convivenza tra gli uomini, certi della vostra partecipazione, nonché di tutti coloro che vorrete coinvolgere, cordialmente salutiamo

Pregasi comunicare l’adesione.

PROGRAMMA

15 dicembre
Pomeriggio: arrivo a Capua ( Duomo) della Luce della Pace da Betlemme
sera: veglia per la pace

16 dicembre
ore 14,45 raduno piazza Giudici Capua
ore 15,00 arrivo della Luce della Pace – testimonianze e momenti di pace – partenza per Caserta, attraversando, percorrendo la via Appia, le città di Santa Maria Capua Vetere, Curti, San Prisco, Casapulla e Casagiove

all’arrivo a Caserta (c.so Trieste, monumenti ai caduti) testimonianze e momenti

Per maggiori informazioni:
Olimpo Edgardo
3396248871
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano (Coordinamento Punta Izzo Possibile)
  • Alex Zanotelli
    Acqua

    Tradimento a 5 stelle

    Siamo ormai al decimo anniversario del Referendum sull’acqua. Il 12-13 giugno 2011 ben 26 milioni di italiani avevano votato a favore della gestione pubblica dell’acqua. Ma dopo dieci anni la politica non è ancora riuscita a tradurre in legge questa decisione fondamentale del popolo italiano.
    17 settembre 2020 - Alex Zanotelli
  • Latina
    Violenta risposta della Polizia a seguito delle proteste per l’omicidio dell’avvocato Javier Ordoñez

    Ancora repressione e morti in Colombia

    L'assenza del presidente Duque in occasione della commemorazione delle vittime del 9 settembre rappresenta un ulteriore oltraggio alla società civile colombiana.
    18 settembre 2020 - David Lifodi
  • Storia della Pace
    Dalle pagine dello storico Erodiano

    L'antimilitarismo popolare durante l'impero romano

    Publio Elvio Pertinace fu proclamato imperatore il 1º gennaio 193 e regnò per tre mesi, prima di essere assassinato dai pretoriani il 28 marzo 193 dopo Cristo.
    15 settembre 2020
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)