trasmissione televisiva

La memoria ha un costo

22 dicembre 2007
ore 20:30 (Durata: 2 ore)

A 15 anni dalle stragi di Capaci e di Via D'Amelio a Palermo, a che punto è la lotta alle mafie? Chi continua a resistere tutti i giorni in prima linea?

Roberto Burchielli e Mauro Parissone, i due autori e registi di H24 già vincitori quest'anno del Premio Ilaria Alpi, tornano su La7 e Mtv Italia con un docufilm in presa diretta sui luoghi che furono teatro dei due attentati.

Gli stessi luoghi dove oggi c'è però ancora chi riesce ad avere speranza: i ragazzi di "Libera" e di don Luigi Ciotti, ma anche i parenti che hanno perso i propri cari sotto i colpi di una vera e propria guerra che va avanti da troppi anni. Un film che testimonia la rinnovata vitalità della Chiesa (e non solo), e che, attraverso anche immagini inedite delle stragi del '92 e di quella di Via Carini in cui perse la vita il generale Dalla Chiesa, compie un viaggio a ritroso alla ricerca di una memoria che sappia farsi collettiva.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)