evento

XVIII Helios Festival - Settimana dell'amicizia fra i popoli

14 aprile 2008
ore 06:43

la 18ª edizione dell’Helios Festival – settimana dell’amicizia fra i popoli che vedrà la Città di Ripatransone con il suo storico Teatro “Mercantini” , protagonista nelle giornate del 18 e 19 Aprile, quando il festival si concluderà con la tradizionale manifestazione internazionale.

Come ogni anno collaboratori e partecipanti provenienti dalle varie regioni italiane e dalle diverse culture, si incontreranno per condividere esperienze, progetti, riflessioni sui grandi temi dell’educazione, tutto in una atmosfera serena, creativa e d’amicizia.

Lo spirito che anima il progetto è, infatti, quello di sempre: la volontà di indicare ai giovani la via della non violenza, della legalità, della giustizia , della partecipazione e della pace. Lo fa attraverso gli strumenti della poesia, della musica, dell’arte, dello sport e dell’informazione.

Intanto, i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado (6-20 anni), sono invitati a cimentarsi in attività didattiche e laboratori per partecipare alle sezioni del festival loro riservate: la XVIII Rassegna Internazionale “Piccolo Poeta” diretta ai ragazzi dai 6 ai 20 anni, suddivisi di età scolare; b. il XVIII Trofeo al Miglior giornalino scolastico in stampa e/o online; c. il Trofeo alla narrativa e alla saggistica che in linea con la dichiarazione del 2008 anno dei Diritti Umani propone agli studenti delle scuole medie primarie e secondarie di cimentarsi sul tema dei “Diritti umani”; d. il Trofeo allo studente sportivo. TROFEO HELIOS anche al MAESTRO D’ITALIA, assegnato sulla base di segnalazioni provenienti dall’Amministrazione scolastica e dalle famiglie. Il premio è assegnato per sottolineare l’importante ruolo svolto dalla scuola elementare nella formazione del ragazzo e per sottolineare lo “spirito speciale” che da sempre anima il “Maestro” o “Maestra”.

Com’è tradizione verranno poi assegnati anche il TROFEO HELIOS MARCHE, il TROFEO DAFNE ed altri riconoscimenti a personaggi del mondo della Cultura, dell’Arte, della Musica, dello Spettacolo, dello Sport, del Volontariato e al Pianeta “Donna”.

Per maggiori informazioni:
Emiliano Corradetti
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    La CIA è presente sul terreno

    Forze speciali della Nato già operano in Ucraina

    Un'operazione segreta che coinvolge le forze delle operazioni speciali statunitensi indica l'entità dello sforzo per assistere l'esercito ucraino che non ha ancora ricevuto le nuove armi.
    26 giugno 2022
  • Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Pace
    I dati del sondaggio europeo ECFR dà i pacifisti in minoranza fra i Grünen

    I Verdi tedeschi e il pacifismo

    La maggiore percentuale di pacifisti in Germania non è fra i Verdi ma fra i socialdemocratici dell'SPD. Intanto il giornale Der Spiegel ironizza sui leader verdi tedeschi ribattezzandoli "verdi oliva" e raffigurandoli con tute militari verdi, elmetto e bazooka
    23 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Oggi alla Camera dei Deputati

    Cosa rispondere a Draghi che dice: "L'Ucraina si deve difendere"

    Una difesa è tale quando riduce le sofferenze, i morti, i feriti, non quando li aumenta, ed è quello che sta avvenendo. Biden ha detto che occorre vincere e battere la Russia (cosa che si sta rivelando irreale); prima tutti dicevano "no all'escalation" ma poi è arrivato l'ordine: "Vincere".
    22 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Peacelink Common Library

    Siamo una società di pace? La criminalizzazione della solidarietà

    Mi sono avvicinata allo studio delle migrazioni, alla complessità delle storie che ogni rifugiato, richiedente asilo o migrante porta con sé. Perché le stragi delle frontiere marittime e terrestri sono catastrofi umanitarie. Qual è la nostra responsabilità? Qual è oggi il ruolo della società civile?
    21 giugno 2022 - Carmen Zaira Torretta
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)