evento

Diritti e rovescio. Filiere lunghe, filiere corte e nodi critici nelle maglie del commercio internazionale

20 aprile 2008

Giornata di iniziative sul mondo del tessile e le esperienze di commercio equo e solidale
Sono previsti incontri, proiezioni e approfondimenti (segue il programma) su quanto avviene nel comparto del tessile lungo tutta la filiera, dal cotone al prodotto finito. Una filiera spesso lunghissima e caratterizzata dallo sfruttamento dell'ambiente e del lavoro, ma che può essere anche corta, ecologica, equa e solidale.
Sarà possibile incontrare rappresentanti delle cooperative Fair e Raggio verde promotrici delle linee di intimo bio equo e solidale "made-in-no" e "be-cotton" (www.made-in-no.com - www.raggioverde.com).
Si tratta di due esperienze significative di produzione italiana (Novara e Biella) di capi confezionati con cotone proveniente dal circuito del commercio equo e solidale.
Non mancate!
Organizzano REeScoop, REeS, Iranozoi-Critical Shirts
Per informazioni:
REeScoop: 3314745367
www.cittadellaltraeconomia.org

DIRITTI e ROVESCIO
Filiere lunghe, filiere corte e nodi critici nelle maglie del commercio internazionale.

Domenica 20 aprile 2008, Città dell'Altraeconomia
Largo Dino Frisullo, campo Boario, ex Mattatio di Testaccio, Roma

Ore 11-13
Seguendo il filo: dal cotone alla maglia
Commercio internazionale, tessile e mercati locali:
nuove strategie per costruire un'altra economia - Monica di Sisto (Tradewatch).

La mercificazione strutturale del lavoro come strategia globale delle imprese:
analisi e prospettive concrete di azione per i movimenti e la società civile
Deborah Lucchetti (Campagna Abiti puliti).

Proiezione del documentario "Tutti peggio, peggio per tutti"
di Paola Salzano (Rai 3-C'era una volta, in collaborazione con la Campagna Abiti puliti).

Ore 15-16,30
Altri fili, altri nodi. Le esperienze di commercio equo e di produzione autogestita*
Be-cotton: cotone bio e equo, made in Italy, world - Stefano La Malfa (Raggio Verde).


Tessere il futuro: l'esperienza di produzione autogestita in Argentina e fair trade,
Francesca Santoro (Equociquà) introduce alcuni brani del
documentario La fibra della dignità, di Simone Colombo (Ctm-Altromercato).

Fairlife e Made In No: filiere, diritti e sostenibilità - Alberto Zoratti (Fair).

Ore 16,30
Apertura dello showroom delle linee di intimo bio-equo di Raggio Verde e Fair-coop
I produttori raccontano i prodotti
Gianluca Bruzzese (Made In No), Stefano La Malfa (Be-Cotton)


Lo showroom resterà aperto anche dal 22 al 27 aprile


Organizzano REeScoop, REeS, Iranozoi-Critical Shirts
*in collaborazione con: Fair, Raggio verde,Ctm Altromercato.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)