conferenza

Le leggi razziali antiebraiche del 1938 e la loro applicazione a Ravenna e in Romagna

28 maggio 2008

Conferenza sul tema delle leggi razziali antiebraiche e la loro applicazione a Ravenna ed in Romagna.
Questa è la lista di tutti gli interventi previsti:
Comitato scientifico:
Roberto Finzi (Università di Bologna) Ilaria Pavan (Scuola Normale Superiore di Pisa)
Mauro Perani (Università di Bologna) Liliana Picciotto (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano)
Michele Sarfatti (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano)

Saluti delle Autorità:
h. 9.00 Angelo Pompilio, Direttore del Dipartimento Conservazione dei Beni Culturali.
Fabrizio Matteucci, Sindaco di Ravenna.
Gideon Meir, Ambasciatore di Israele in Italia.
Francesco Giangrandi, Presidente della Provincia di Ravenna.
Luciano Caro, Rabbino Capo di Ferrara e delle Romane.

Sessione del mattino:
h. 9.30 – Presiede: Liliana Picciotto (CDEC, Milano).
h. 9.30-10.00 – Mauro Perani (Università di Bologna), Per una storia comparata dei divieti contro gli ebrei fra tardo antico ed epoca del ghetto.
h. 10.00-10.30 – Michele Sarfatti (CDEC, Milano), Le caratteristiche della legislazione antiebraica del fascismo. h. 10.30-10.45 Discussione
h. 10.45-11.15 Coffee break
h. 11.15-11.45 – Roberto Finzi (Università di Bologna), Italia 1938: il mondo della cultura e le leggi anti-ebraiche.
h. 11.45-12.15 – Gregorio Caravita (Amicizia Ebraico-Cristiana di Ravenna), Vicende di ebrei scampati alle leggi razziali a Ravenna e in Romagna.
h. 12.15-12.45 Discussione
h. 13.00 Pranzo

Sessione del pomeriggio:
h. 15.00 – Presiede: Mauro Perani
h. 15.00-15.30 – Liliana Picciotto (CDEC, Milano), Strategie di salvezza degli ebrei italiani e di Romagna fra le leggi razziali e lo sterminio.
h. 15.30-16.00 – Ilaria Pavan (Scuola Normale Superiore di Pisa), Riflessi economici dell’applicazione delle leggi razziali in Italia.
h. 16.00-16.15 Discussione
h. 16.15-16.45 Coffee break

h. 16.00-18.00 – Comunicazioni e testimonianze (10 minuti):
Giorgio Gaudenzi (Direttore del Secondo Circolo Didattico di Ravenna), Roberto Bachi scolaro ebreo alle Scuole Elementari Mordani di Ravenna (a. s. 1937-1938) morto ad Auschwitz nel 1944.
Cesare Finzi (Faenza) con Anna, Annunziata ed Elisa Muratori (figlie di Gino, Ravenna), Testimonianza su una famiglia ebraica salvata dallo sterminio a Ravenna da Gino Muratori "giusto fra le nazioni".
Francesco Giangrandi (Presidente della Provincia di Ravenna), Gli ebrei salvati a Cotignola.
Antonio Pirazzini (Liceo di Lugo), "….non si autorizza il rinnovo": leggi razziali e vita quotidiana nella vicenda di una ebrea lughese.
Miriam Ines Marach (Bologna), Testimonianza sull’applicazione delle leggi razziali a Lugo.
Andrea Morpurgo (Forlì), Storia di mio nonno ebreo salvato a Forlì.
Maria Angela Baroncelli (Università degli adulti "Bosi-Maramotti", Ravenna), Una lista degli ebrei di Ravenna dai documenti del Comune.

h. 18.30 – Il Sindaco e il Vice-Sindaco di Ravenna: deposizione di una corona i fiori alla lapide in memoria degli ebrei partiti per i campi di sterminio alla Stazione ferroviaria di Ravenna.

Per maggiori informazioni:
Mauro Perani
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1984: A Torino muore Domenico Sereno Regis, presidente del MIR italiano e attivissimo militante nonviolento

Dal sito

  • Conflitti
    Un forum per promuovere un appello contro la guerra

    Il conflitto in Ucraina e il ruolo del movimento per la pace

    In questa pagina web riportiamo le voci di tutti coloro che stanno partecipando ai webinar di PeaceLink con lo scopo di definire una piattaforma comune di obiettivi finalizzati a evitare una degenerazione dell'aspro confronto in atto fra la Russia e la Nato
    22 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)