seminario

RIPARLIAMO DEL CONCILIO VATICANO II - Incontro annuale di “Noi Siamo Chiesa”

7 giugno 2008

“Noi Siamo Chiesa”, nella sua ancora breve storia, si è sempre richiamata al Concilio Vaticano II ed allo “spirito” che lo animò, uno spirito che apriva alla Chiesa le possibilità di una grande riforma nel segno dei tempi per evangelizzare in una fase di secolarizza-zione e per aprirsi alle altre Chiese cristiane e alle altre religioni.
Siamo ora in un momento difficile, tutto sembra rimesso in discussione, il disagio è diffuso.
Molti in “Noi Siamo Chiesa” , soprattutto i più giovani e tanti tra gli amici ed i simpatizzanti, hanno chiesto di riparlare analitica-mente di cosa fu il Concilio.
Abbiamo quindi organizzato per sabato 7 giugno questo incontro che precede ed è intrecciato nella riflessione con la nostra tra-dizionale assemblea annuale che sarà domenica 8 sempre alla cascina Contina. L’incontro è aperto a tutte/i.
La Bibbia ed il Concilio sono il fondamento della nostra speranza di credenti.

Ore 10 - Arrivo e presentazione dei partecipanti

Ore 10.15 - don Paolo Farinella (Genova) - “I punti teologici e pastorali sui quali si è verificata la “rottura” tra la Chiesa di prima e la Chiesa del Concilio”.

- Concetto di Chiesa: Popolo di Dio o Società piramidale o Comunione?
- Sacerdozio: Sacerdozio battesimale e/o ministeriale (quale rapporto e conflitto)
- Chiesa «e» mondo o Chiesa «nel» mondo?
- Libertà di coscienza è magistero: il magistero papale è «irreformabile»? o figlio del suo tempo?
- Il Vaticano II è un salto di qualità oppure in linea con i precedenti concili? (le due ermeneutiche: della rottura e della continuità).
- Liturgia o rito (di rubriche)?

Discussione

Ore 12.30 - Pranzo comunitario

Ore 14.30 - Luigi Sandri (Roma) - “Lo scontro nella Chiesa al Concilio e dopo il Concilio “.

1/ E se monsignor Lefebvre avesse ragione?
2/ La "comunione" come evasione dalla "collegialità".
3/ La equivocità dei testi che ha permesso di non fare le riforme istituzionali.
4/ "Madonna povertà" in esilio.
5/ "Dal mondo non vi è nulla da imparare. Solo la Chiesa sa".

Discussione

Ore 17.30 - Conclusione

Per maggiori informazioni:
Vittorio Bellavite
02 2664753 - 02 70602370
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)