corso

Corso di autocostruzione pannelli solari termici

18 ottobre 2008

Sono aperte le iscrizioni al corso realizzativo di autocostruzione di
pannelli solari termici di due giorni che si svolgerà da sabato 18 a
domenica 19 ottobre 2008 a Roma.

Il corso è organizzato dalla Rete per l’autocostruzione del Solare
Termico in collaborazione con Energetica Società Cooperativa e
con il patrocinio del Municipio XI.

Il corso ha l'obiettivo di diffondere la pratica dell'autocostruzione
dei pannelli solari per acqua calda. Durante il corso i partecipanti
potranno costruire praticamente un impianto solare a circolazione
forzata di 4 mq, realizzando il pannello, l'impianto.

Il corso prevede anche il riempimento e la messa in funzione dell'impianto.

Oltre alla parte pratica, vi sarà un momento di formazione teorica
finalizzato a ricevere tutte le informazioni per potere costruirsi da
soli un impianto solare (fondamenti della tecnologia solare,
dimensionamento e criteri di scelta dell'impianto, convenienza
economica, finanziamenti e agevolazioni ecc...).

Per informazioni tecniche: info@autocostruzionesolare.it , n_monetti@yahoo.it

PROGRAMMA

Il corso prevede:
Fondamenti della tecnologia dei collettori solari per produzione di acqua
calda. Sistemi a circolazione naturale e a circolazione forzata.
Dimensionamento e criteri di scelta dell'impianto in funzione delle
necessità dell'utente. Convenienza economica dell'impianto autocostruito.

Costruzione in loco di un collettore solare da 4 mq, sufficiente, al
centro Italia, per soddisfare il fabbisogno estivo di acqua calda
sanitaria al 100% e una quota di 70-80% del fabbisogno annuale per una
famiglia di 4 persone.

Collegamento del collettore con il gruppo pompe e sicurezza e con la
centralina di controllo elettronico.

Obiettivi:
Fornire le basi teoriche e pratiche per diffondere l’autocostruzione
di impianti solari termici da parte di gruppi di cittadini.

Formare persone (tecnici o con esperienza nel settore) che
diventeranno i punti di riferimento per la diffusione di iniziative
analoghe sul territorio.

Sviluppare, assieme ai partecipanti ed altre organizzazioni già attive
nel settore, una rete per la promozione dell’energia solare.
Profilo dei partecipanti:

Il corso è impostato per offrire la teoria, le basi e la pratica
dell'autocostruzione in un ciclo integrato di “conoscenza ed esperienza”.

I partecipanti sono comuni cittadini con un minimo di manualità, o
persone con formazione tecnica o con esperienza nel settore che vogliono
promuovere l’utilizzo dell’energia solare termica in ambito locale, in
qualità di:
- Progettisti, installatori, operatori idraulici
- Cittadini ecosensibili
- Tecnici comunali
- Responsabili e/o collaboratori delle agenzie o sportelli energetici locali
- Docenti delle scuole professionali o istituti tecnici
- Formatori di gruppi di autocostruzione d’impianti solari

La tecnologia dell’impianto solare autocostruito è stata sviluppata e
migliorata durante 20 anni da gruppi austriaci di autocostruzione.

Oggi l’Austria, primo paese europeo nell’uso del solare termico, ha in
opera una quota di ben 300.000 mq di pannelli solari autocostruiti.
Un impianto solare autocostruito, collegato ad una caldaia di
integrazione per il riscaldamento necessario nel periodo dell'anno in
cui l'irraggiamento solare non è sufficiente, può costare la metà di un
impianto uguale disponibile in commercio a parità di efficienza.

Con la pratica dell'autocostruzione, l'utilizzatore finale acquista
maggiore consapevolezza sull'uso delle risorse e sulle applicazioni
delle tecnologie più appropriate disponibili, aumentando la propria
autonomia rispetto all'offerta di tecnologia proposta dal mercato.

Programma del corso:
Parte Teorica
- Principi del riscaldamento solare
- Dimensionamenti
- impiantistica
- normative edilizie
- Convenienza economica
- finanziamenti e agevolazioni
In specifico: fondamenti della tecnologia dell'impianto solare, diversi
tipi di pannelli solari termici, componenti dell'impianto solare
(valvole, serbatoi, circolatori, ecc), materiali del pannello
autocostruito, tipologie di impianti e connessioni con caldaia
ausiliaria, criteri di dimensionamento dei pannelli, criteri di
orientamento e inclinazione, pratiche edilizie necessarie e relativi
iter autorizzativi, conformità degli impianti, detrazione irpef 55% e
36%, altri finanziamenti, tempo di ritorno dell'investimento.

Parte Pratica
- Realizzazione del collettore solare
- Collegamento col gruppo pompe e la centralina

Orario:
Il corso si svolgerà dalle 9.00 alle 17.00 di ogni giorno. A fine corso
verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Quota di iscrizione
€140,00 inclusi i due pranzi e il materiale didattico

CHI SIAMO
La rete per l’autocostruzione del solare termico è costituita da un
insieme di persone ed organizzazioni, dislocate in varie parti di Italia,
che si propongono di diffondere la tecnologia del solare termico e la sua
realizzazione attraverso l’autocostruzione.

La tecnologia dei pannelli solari termici è molto semplice: si tratta di
una lastra di rame, con al di sotto un pannello isolante e al di sopra un
vetro, il tutto racchiuso in un telaio che li contiene e protegge. Con
l’autocostruzione si riesce a fabbricare un impianto efficiente riducendo
fino al 50% i costi.

La rete organizza corsi dimostrativi, corsi di autocostruzione solare
pratici, dimostrazioni pubbliche e momenti formativi per le scuole, al
fine di insegnare ed incentivare la pratica dell’autocostruzione.

Attraverso la rete si possono acquistare i materiali necessari per
autocostruirsi un pannello solare, comprese le parti dell’impianto
termoidraulico (serbatoio, gruppo pompe, tubazioni in rame, ecc).

La rete fornisce, inoltre, consulenza alla progettazione, alla
realizzazione, all’installazione degli impianti solari termici, sia per
edifici unifamiliari che plurifamiliari.

Dal 2003 ad oggi sono stati installati circa 580 mq di pannelli in
autocostruzione, di cui circa 260 mq attraverso i corsi pratici
organizzati dalla rete. I corsi e le dimostrazioni pubbliche hanno visto
partecipare più di 3500 persone.

Per maggiori informazioni:
Manuela Ceccarelli
3930201006
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1901: A San Vito dei Normanni nasce Lanza del Vasto. Gandhi lo chiamerà Shantidas, "servitore della Pace"

Dal sito

  • Disarmo
    Trump e i suoi collaboratori lo hanno sempre considerato un pessimo accordo per gli USA

    A rischio il trattato New START, l'unico che limita le armi nucleari di Russia e Stati Uniti

    Stiamo giungendo alla stretta finale sul futuro del New START e con esso di tutta la politica di controllo degli armamenti. Le prospettive non appaiono rosee. In assenza di un nuovo accordo segnerebbela fine della cinquantennale politica del controllo degli armamenti
    29 settembre 2020 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • Taranto Sociale
    La relazione ARPA Puglia sul 2019

    Più polveri e benzo(a)pirene sulle scuole del quartiere Tamburi di Taranto

    Il valore medio di deposizione di polveri nella Scuola G.Deledda (quartiere Tamburi) "è risultato circa tre volte rispetto a quello determinato nella postazione di Talsano", che si trova in periferia. Per il benzo(a)pirene situazione ancora peggiore.
    27 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Migranti
    Diritti Umani, diritti di tutti

    PeaceLink aderisce a #MaipiùMoria

    Il prossimo 3 ottobre a Lecce in Piazza Sant’Oronzo dalle ore 16,00 iniziativa di sensibilizzazione sul tema dei migranti e dell'accoglienza; seguirà un corteo fino all’ex Convitto Palmieri dove saranno ascoltate le voci di attivisti e operatori impegnati.
    27 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Disarmo
    Anche l'ILVA nelle valutazioni del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (COPASIR)

    "Preoccupazione per la base NATO a Taranto"

    Sotto la lente del Dipartimento di Stato americano sono finiti gli investimenti di Pechino nei porti italiani. Monitorata Taranto, sede dello Standing NATO Maritime Group 2. Nessuna preoccupazione per ArcelorMittal: suo l'acciaio del quartier generale della NATO a Bruxelles.
    26 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Lettera aperta

    I soldi della Regione Puglia all'ILVA? Uno sperpero di denaro pubblico

    La dichiarazione del Governatore Michele Emiliano - all'indomani della sua rielezione - di voler entrare a pieno titolo, come Regione Puglia, nella gestione dell’ILVA ha suscitato una forte reazione fra i cittadini e nel movimento ambientalista.
    25 settembre 2020 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)