presentazione

Il Pittore e il mare

26 novembre 2008
ore 17:00

Presentazione della fiaba bilingue
“Il pittore e il mare”
di Luci Zuvela
Edizioni Conoscenza 2008
Si svolge mercoledì 26 novembre 2008, dalle ore 17.00 presso la Sala Cesarini dell’Hotel Palatino in Via Cavour 213/M a Roma, la presentazione della fiaba illustrata bilingue “Il pittore e il mare” di Luci Zuvela, pubblicata da Edizioni Conoscenza. L’evento celebra il 2008 - Anno Europeo del Dialogo Interculturale e si svolge in collaborazione con CNA EPASA, CGIL Immigrazione, FLC CGIL, ITC - Interpreti Traduttori Consorziati, SPES Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio ed il Forum per l’Intercultura.
“Il pittore e il mare” è una fiaba bilingue (italiano e croato) per bambini dai sei ai dieci anni, scritta da Luci Zuvela e illustrata da Ana Kadoic. Il cofanetto, comprensivo di colori ad acquarello CARIOCA e spunti per confrontarsi con gli altri, si propone come un percorso interattivo per l’educazione all’interculturalità, alla pace e all’arte.
Questa piccola opera editoriale non si rivolge solo ai bambini, ma anche a quei grandi che vogliono continuare a guardare e sognare il mondo in un’ottica interculturale. “Il pittore e il mare”, opera prima di Luci Zuvela è un omaggio alla ricerca della libertà in tutte le sue forme, crea uno spazio poetico e ludico che induce all’apertura e ricorda di vivere la vita oltrepassando i confini linguistici, geografici, di alterità e di paure.
Intervengono alla presentazione:
Beniamino Lami – FLC CGIL
Pietro Soldini – CGIL Immigrazione
Fosco Corradini – CNA EPASA
Vinicio Ongini – MIUR
Ermano Detti – Edizioni Conoscenza
Ribka Sibathu – Forum per l’intercultura Caritas
Jamil Awan – ITC Interpreti Traduttori Consorziati

Modera:
Ksenija Fonovic – SPES Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio - socia fondatrice della LIPA

L I P A (tiglio, in tutte le lingue slave) è un’associazione autonoma e indipendente a forte vocazione interculturale, formativa e sociale. Nasce nel marzo 2003 per iniziativa di sette donne provenienti dai diversi paesi balcanici, professioniste in Italia. Le socie vivono l’associazione come spazio di eccellenza e di propulsione dei valori e delle esperienze condivise, uno sfaccettato patrimonio di professionalità ed esperienze personali accumulato in anni di lavoro nei settori sociale e culturale. Investono nel crescere un circuito di amicizie, un protagonismo di cittadinanza attiva condivisa, un punto di riferimento e supporto in primo luogo per le donne, ma anche per tutti i futuri cittadini europei.

Per ulteriori informazioni:
Associazione LIPA
tel. 338.7111916 e-mail lipe.lipe@virgilio.it sito web www.lipalipa.it

Per maggiori informazioni:
spes
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Pace
    I dati del sondaggio europeo ECFR dà i pacifisti in minoranza fra i Grünen

    I Verdi tedeschi e il pacifismo

    La maggiore percentuale di pacifisti in Germania non è fra i Verdi ma fra i socialdemocratici dell'SPD. Intanto il giornale Der Spiegel ironizza sui leader verdi tedeschi ribattezzandoli "verdi oliva" e raffigurandoli con tute militari verdi, elmetto e bazooka
    23 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Oggi alla Camera dei Deputati

    Cosa rispondere a Draghi che dice: "L'Ucraina si deve difendere"

    Una difesa è tale quando riduce le sofferenze, i morti, i feriti, non quando li aumenta, ed è quello che sta avvenendo. Biden ha detto che occorre vincere e battere la Russia (cosa che si sta rivelando irreale); prima tutti dicevano "no all'escalation" ma poi è arrivato l'ordine: "Vincere".
    22 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Peacelink Common Library

    Siamo una società di pace? La criminalizzazione della solidarietà

    Mi sono avvicinata allo studio delle migrazioni, alla complessità delle storie che ogni rifugiato, richiedente asilo o migrante porta con sé. Perché le stragi delle frontiere marittime e terrestri sono catastrofi umanitarie. Qual è la nostra responsabilità? Qual è oggi il ruolo della società civile?
    21 giugno 2022 - Carmen Zaira Torretta
  • Sociale
    Uno studio sulla produzione di cacao

    Cacao amaro: lo sfruttamento minorile nella produzione di cioccolato

    Un nuovo studio dimostra i livelli dello sfruttamento minorile in Africa per la produzione di cacao. Solo in Costa d'Avorio e Ghana sono 1,5 milioni i bambini sfruttati
    25 ottobre 2020 - Katrin Gänsler
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)