incontro

Con gli occhi delle donne. Emergency racconta...

5 marzo 2009
ore 19:00 (Durata: 2 ore)

Emergency giovedì 5 marzo 2009 alle ore 19.00, presso la Biblioteca Rispoli a piazza Grazioli 4 Roma, racconterà “Con gli occhi delle donne” il proprio lavoro e le realtà in cui si trova ad operare. Sarà presentato un filmato, accompagnato dalla testimonianza di un’infermiera recentemente tornata da una missione in Afghanistan.

Hannah, 21 anni sierraleonese, si è sottoposta ad un aborto illegale, praticato senza anestesia da un cleaner dell'ospedale militare che le ha chiesto 50.000 leones. Successivamente è stata operata nell’ospedale di Emergency a Goderich per risolvere i problemi causati dagli strumenti utilizzati per provocare l'aborto.

Da giugno 2003, nel villaggio di Anabah - valle del Panshir - è operativo un Centro di maternità e ginecologia per fornire assistenza qualificata e gratuita alle partorienti e ai neonati in un’area dell’Afganistan che registra uno dei tassi di mortalità materno-infantile più alti al mondo. L’Organizzazione mondiale della sanità stima che in Afganistan muoia una donna ogni mezz’ora

Sin e' arrivata all'ospedale di Emergency di Battambang in Cambogia, sfigurata dall’acido muriatico. Dopo una serie di interventi le sue labbra hanno riconquistato una mimica normale e molte delle cicatrici che le attraversavano il volto sono state minimizzate. Ora Sin lavora come inserviente presso l'ospedale di Battambang. Da qui riparte il suo futuro.

L’incontro, a ingresso libero, sarà l’occasione per conoscere le storie delle tante persone incontrate da Emergency nei paesi in cui lavora ma anche l’occasione per conoscere i progetti dedicati all’universo femminile e non solo. Interverrà Marina Castellano, da oltre cinque anni con i progetti di Emergency all’estero, che racconterà la sua esperienza di donna e di infermiera.

All’interno delle Biblioteca Rispoli sarà esposta la mostra fotografica “Prima le donne e i bambini”. La mostra racconta le storie di quattro donne e di quattro bambini e, attraverso l’utilizzo di alcuni dati essenziali, illustra sinteticamente la condizione femminile e la condizione infantile in Afganistan, Cambogia, Sierra Leone, Iraq. La mostra resterà allestita, in visione gratuita, fino al 9 marzo 2009.

Al termine della serata ai partecipanti verrà offerto un aperitivo, ad offerta, organizzato dai volontari per sostenere i progetti dell’associazione.

Per maggiori informazioni sul’iniziativa centro.rm.emergency@gmail.com

Per maggiori informazioni:
Volontari Emergency
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)