evento

SENECULTURA

3 aprile 2009
ore 14:30

In occasione del 49 esimo anniversario dell'indipendenza del Senegal, l'Associazione socio-culturale Sunugal in collaborazione con Mascherenere, ha deciso di organizzare un ciclo di incontri che si svilupperà a Milano dal 3 al 5 aprile, tre giornate dedicate alla cultura senegalese. SENECULTURA avrà inizio venerdì 3 con la presentazione di alcuni libri di autori italiani sul Senegal: alle H 14.30 Carlo Giorgi "Vado in Senegal!" e "La grande casa di Monsieur Diallo"; alle H 15.30 Peppe Sessa “Una leonessa in Senegal - In viaggio nel paese dei Teranga”; alle H 17.30 Cecilia Gentile “Buongiorno Senegal - una violenta immersione in Senegal, ma in modo lento, africano, in bicicletta."; concluderà, l’intervento di Elena Paralisiti, Direttrice della rivista “Terre di Mezzo”. A seguire bouffet senegalese e alle H 20 inaugurazione della mostra fotografica «In movimento: storia dell’immigrazione senegalese in Italia» a cura di Sarah Klingeberg e Baye Diouf, un percorso fotografico e didattico che si pone l'obiettivo di raccontare la presenza nel tempo della comunità senegalese sul territorio nazionale e in particolare su quello della nostra Provincia.
Dalle H 21.30 si ballerà sui ritmi della musica di Dj Aliou, Des Ambassadeurs.
Sabato 4 aprile dalle H 10 alle 13 sarà possibile assistere alla conferenza-dibattito sul tema “Futuro della cooperazione per il co-sviluppo tra Italia e Senegal” e “I nuovi strumenti finanziari per gli immigrati”. Sotto la spinta e l’iniziativa del Dipartimento Economico dell’Associazione Sunugal è stato voluto un partenariato di corrispondenza diretta tra due grandi banche italiane e senegalesi: Banca Credito Cooperativo – BCC (Cassa Rurale di Treviglio) e Caisse Nationale de Crédit Agricole du Sénégal – CNCAS . Questo partenariato, il primo nel suo genere, ha come obbiettivo principale: la valorizzazione dei trasferimenti di denaro degli immigrati senegalesi verso i settori produttivi. L’accordo stipulato tra le due banche intende orientare gli investimenti di denaro dei senegalesi immigrati verso progetti di imprenditoria locale offrendo dei basse tariffe sulle commissioni di trasferimento di denaro. Inoltre vengono proposti vari prodotti di risparmio e facilitazioni per l’accesso al credito per dei progetti artigianali e industriali da sviluppare in Senegal e in Italia.
Dalle H 22 concerto del gruppo «Sunugal Music» - primo gruppo di musica ‘MBalakh’ composto esclusivamente da giovani artisti senegalesi tutti residenti in Italia – il gruppo sarà accompagnato da un celebre cantante: Maiga. A seguire jazz con Maiga e il gruppo “Fortissimo” di Stefano Farisiello.
Terza ed ultima giornata di Senecultura, domenica 5 aprile, alle H15 laboratorio per bambini di maschere africane con Mohamed Ba e alle H 17 “Africa racconta” con Modou Gueye, un momento di incontro “all’africana”, prima il tamburo, poi il narratore, accompagnano il pubblico in un’ esplosione di storie, danze e ritmi.
Alle H 19 proiezione di un film senegalese in collaborazione con il COE.

VENERDì 3 aprile
- H 14.30 Carlo Giorgi "Vado in Senegal!" e "La grande casa di Monsieur Diallo"
- H 15.30 Peppe Sessa “Una leonessa in Senegal - In viaggio nel paese dei Teranga”
- H 17.30 Cecilia Gentile “Buongiorno Senegal - una violenta immersione in Senegal, ma in modo lento, africano, in bicicletta."
- H 18.30 intervento di Elena Paralisiti, Direttrice della rivista “Terre di Mezzo”
- bouffet senegalese
- H 20 inaugurazione della mostra fotografica «In movimento: storia dell’immigrazione senegalese in Italia» a cura di Sarah Klingeberg e Baye Diouf
- H 21.30 musica con Dj Aliou, Des Ambassadeurs

SABATO 4 aprile
- H 10/13 conferenza-dibattito sul tema “Futuro della cooperazione per il co-sviluppo tra Italia e Senegal” e “I nuovi strumenti finanziari per gli immigrati”
- H 22 concerto di musica mbalakh con il gruppo “Sunugal Music” e Maiga. A seguire jazz con Maiga e il gruppo “Fortissimo” di Stefano Farisiello. (ingresso 5€)

DOMENICA 5 aprile
- H15 laboratorio per bambini di maschere africane con Mohamed Ba
- H 17 “Africa racconta” con Modou Gueye
- H 19 proiezione di un film senegalese in collaborazione con il COE

SENECULTURA - 3/4/5 aprile
Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, Milano

Per maggiori informazioni:
Baye Diouf
389 9816231
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1973: Firma della cessazione della guerra tra Stati Uniti e Vietnam del Nord.
  • Anno 1973: Il segretario americano alla difesa annuncia a Washington l'abolizione del servizio di leva obbligatorio.
  • Anno 0: Giornata di commemorazione della <b> Shoah</b> e di tutte le persecuzioni. Per non dimenticare

Dal sito

  • Pace
    Il 27 gennaio 1945 l’Armata Rossa libera il campo di concentramento di Auschwitz

    27 gennaio - Giorno della Memoria: lettera a Primo Levi

    Ti rivolgi a noi che pratichiamo ancora oggi Antifascismo, ossia consideriamo i soprusi, le ingiustizie, e abbiamo a cuore la condizione di chi si trova nel bisogno e nell’indigenza, di chi vive le difficoltà e le ingiustizie sociali.
    27 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Pace
    TPAN e educazione civica

    Trattato Proibizione Armi Nucleari: webinar

    La finalità del webinar di PeaceLink è quella di far conoscere il trattato ONU TPAN inserito in un percorso di educazione civica e di cittadinanza globale. L’educazione alla pace deve essere inserita nell’educazione civica, partendo dal fatto che in una democrazia le regole evitano la guerra.
    25 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Pace
    Trattato ONU di Proibizione Armi Nucleari

    TPAN: che fare adesso

    Comunicato stampa: incontro su Internet svoltosi il 22 gennaio 2021 - azione non celebrazione
    23 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • PeaceLink English

    What can we learn from the failure of the Alinari company?

    25 gennaio 2021
  • Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)