incontro

Campagna di adesioni alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

5 giugno 2009
ore 19:00

Dal 5 al 15 giugno prende il via in tutto il mondo la campagna di adesioni alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, che a Torino inizierà venerdì 5 giugno alle 19 con un aperitivo in via Garibaldi, e proseguirà fino al 15 giugno ogni sera dalle 19 alle 23 sempre in via Garibaldi 13. Vi sarà inoltre un punto informativo allestito il 14 giugno in Via Borgo Dora n. 3 a cura dell’associazione Umanista Ritmi Africani.

Questa campagna di adesioni vuole sostenere la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, che inizierà ufficialmente il 2 ottobre 2009, Giornata internazionale della Nonviolenza, a Wellington (Nuova Zelanda), concludendo il suo viaggio il 2 gennaio 2010 ai piedi del monte Aconcagua, a Punta de Vacas (Argentina), dopo aver attraversato oltre cento paesi, nei sei continenti, con la partecipazione diretta di milioni di persone.

In Italia la Marcia farà tappa dal 7 al 13 novembre 2009, e sarà l’occasione per organizzare iniziative di tutti i tipi, aperte al contributo ed alle proposte di chi vorrà unirsi ai comitati promotori che si stanno formando nelle varie città.

La Marcia vuole diffondere la nuova sensibilità della Pace e della Noviolenza, e creare coscienza rispetto alla pericolosa situazione mondiale in cui ci troviamo, caratterizzata dall'alta probabilità di conflitto nucleare, dalla corsa agli armamenti e dalla violenta occupazione militare di territori.

In pochi mesi questa iniziativa ha suscitato l'adesione di migliaia di persone, gruppi pacifisti e nonviolenti, istituzioni, personalità del mondo della scienza, della cultura e della politica sensibili all'urgenza del momento. Tra questi Michelle Bachelet, Presidente del Cile, Evo Morales, Presidente della Bolivia, e vari Premi Nobel per la Pace come Adolfo Perez Esquivel, Desmond Tutu, Jimmy Carter, Rigoberta Menchu, Mairead Corrigan Maguire; e anche personaggi del mondo dello spettacolo, come Penelope Cruz e Pedro Almodovar.

Ha anche ispirato un'enorme diversità di iniziative in oltre 100 paesi.

Per maggiori informazioni:
Associazione Mondo Senza Guerre
3348968056
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    24.583,2 milioni di euro esclusi i finanziamenti per le missioni internazionali e del MISE

    Questione di valori: la corsa al riarmo italiano inseguendo l'America di Biden e NATO 2030

    il termine “assenza di occidente” era presente nel Rapporto sulla sicurezza di Monaco 2020 e rifletteva il diffuso sentimento di disagio e irrequietezza di fronte alla crescente incertezza sul futuro
    19 aprile 2021 - Rossana De Simone
  • Disarmo
    Una speranza di cambiamento mondiale

    Agenda ONU per il disarmo nucleare

    Le armi nucleari sono le armi più pericolose sulla terra. Una piccola ogiva può distruggere un'intera città, ma qui parliamo di arsenali che possono sterminare centinaia di milioni di persone, mettendo a repentaglio l'ambiente naturale e la vita delle generazioni future
    14 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Ecodidattica
    Scuole in rete per la sostenibilità ambientale

    Iniziativa pubblica di Ecodidattica

    Verrà presentata la strategia del service learning una metodologia promossa dalle Avanguardie Educative dell'’INDIRE. Appuntamento in streaming video per il 20 aprile 2021 alle ore 16. Si potrà accedere andando sul sito www.ecodidattica.it e cliccando sul bottone rosso di Youtube.
    19 aprile 2021 - Redazione Ecodidattica
  • Taranto Sociale
    A cura di Max Perrini

    Video su Taranto, l'ambiente e la salute

    Il Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto ha creato un canale su Youtube. Vi riportiamo il link per accedervi
    Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    E' in Germania, ha 220 mila abitanti e ha creato 13 mila posti di lavoro nella green economy

    Friburgo, i sette impatti della Green City

    Non e' una citta' ma una esperienza di anticipazione del futuro; nel tempo indicativo esiste il 'futuro anteriore' e Friburgo e' qualcosa che viene prima del futuro. Questi sono i primi sette impatti che Friburgo ha avuto su di me
    20 luglio 2012 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)