convegno

"Non per scelta. Rifugiati in Italia e nel mondo”

20 giugno 2009
ore 17:00 (Durata: 3 ore)

Il occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato Officine per lo Sviluppo propone un incontro dal titolo “Non per scelta. Rifugiati in Italia e nel mondo” per riflettere insieme sulla condizione dei rifugiati. In particolare, l’incontro si propone di offrire una panoramica normativa della condizione dei rifugiati a livello internazionale, europeo e nazionale, per passare poi ad una analisi dei dati sui flussi verso l’Europa e l’Italia e dei principali interventi e progetti sui rifugiati attivati nel nostro paese da organizzazioni ed enti governativi e non governativi. Al convegno parteciperanno esperti di diritto internazionale dei rifugiati, operatori che lavorano quotidianamente per la promozione dei diritti dei rifugiati e rifugiati, che racconteranno la loro esperienza diretta dell’esilio e dell’accoglienza in Italia. Nel convegno verrà inoltre lanciata la campagna di sensibilizzazione “Non per scelta”, con la quale Officine per lo Sviluppo porterà nelle piazze della Provincia di Roma una riflessione sulla condizione dei rifugiati attraverso la realizzazione di materiali per la divulgazione. Gli atti del convegno, pubblicati a cura di Officine per lo Sviluppo Onlus, costituiranno uno strumento importante per enti locali, istituzioni ed organizzazioni no profit impegnate nella difesa dei diritti dei rifugiati.

Al termine del convegno andrà in scena lo spettacolo "Disperata vitalità", una libera riscrittura di una storia di vita di una donna rifugiata, a cura di Novalla Morellini e Mariana Lertora Alva

Per maggiori informazioni:
Cristiano Dionisi
339/4831393
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)