festa

Notte di note per EMERGENCY

4 agosto 2009
ore 16:25

Domenica 9 agosto 2009 ore 20.30 al Circolo Velico Vela
Viva, spiaggia di Vindicio a Formia, i volontari di EMERGENCY
organizzano una "Notte di Note" per sostenere il Centro
regionale di Cardiochirurgia Salam, in Sudan. Una serata estiva
in riva al mare con la musica degli Irish Loo, dei Magical Bus
e dei Silence make noices. A Salam verranno destinati tutti i
fondi raccolti nel corso dell'iniziativa.

Operativo da aprile 2007, il Centro di Cardiochirurgia
Salam, offre assistenza altamente specializzata e gratuita ai
pazienti affetti da cardiopatie provenienti dal Sudan e dai
paesi limitrofi dove l'associazione sta realizzando una rete di
Centri sanitari pediatrici. In 2 anni di attività sono stati oltre 15,000 i pazienti
visitati nel Centro e circa 1,400 le operazioni effettuate.

Massimo Spalluto, infermiere, racconterà la sua esperienza in
Sudan ed il suo lavoro con EMERGENCY.

L'iniziativa è stata organizzata dai volontari del
gruppo EMERGENCY di Formia con la collaborazione del Circolo
Velico Vela Viva.

E' richiesta la prenotazione, il contributo per la cena è di 15 euro.

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile
contattare gli organizzatori ai numeri 340.6662756 e
331.6673462 oppure scrivere ad emergencyformia@libero.it

Per maggiori informazioni:
Volontari Emergency Formia
340.6662756
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)