evento

TESTIMONE DI PACE

4 ottobre 2010
ore 21:00

Ovada (AL): Testimone di pace

Dopo la Comunità di pace di San Josè de Apartadò in Colombia, Padre Fabrizio Valletti di Scampia e il comandante Salvatore Cancemi e l'equipaggio del peschereccio "Twenty Two" il premio "Testimone di Pace" è stato conferito, quest'anno, a Pina Sgrò e le tessitrici di Riace. Pina Sgrò, insieme alle donne del paese ha recuperato e rilanciato un'attività tradizionale femminile tipica di questa parte del Sud: la tessitura della ginestra. Il laboratorio, che ha visto la luce nel 2000, è diventato una scuola di tessitura per le migranti che giungono a Riace e rappresenta un luogo simbolico dove, oltre ai filati, si tessono relazioni fra donne provenienti da Paesi diversi che imparano così a conoscersi e a relazionarsi divenendo partecipi della vita della comunità.

Per la sezione Informazione, il premio è stato attribuito a Riccardo Orioles il cui percorso di vita costituisce un raro esempio di rigore morale e intellettuale e di impegno civile. Nel 1982 insieme a Giuseppe Fava ha fondato il mensile I Siciliani, che con un rigoroso giornalismo d'inchiesta ha denunciato le attività illecite di Cosa Nostra in Sicilia. Dal 1999 svolge la sua attività giornalistica scrivendo e diffondendo l'e-zine gratuita La Catena di San Libero. Nel maggio 2006 fonda il mensile Casablanca, col quale continua a denunciare mafie e corruzioni.Infine, per la sezione Scuola il Premio sarà conferito all'Istituto "Virgilio" di Pozzuoli per il video documentario lo "Lo dico a Te" realizzato nell'ambito del progetto "Noi Volontari e gli Esclusi del Mediterraneo".Premio Speciale "Rachel Corrie" a Vittorio Arrigoni, attivista per i diritti umani che continua a raccontarci come vivono e muoiono gli abitanti di Gaza sul suo Blog Guerriglia Radio.

La serata di premiazione si terrà il prossimo 4 ottobre, Giornata Nazionale della Pace, alle ore 21, presso il Teatro Comunale di Ovada. Protagonisti della serata saranno i premiati insieme a Mons. Luigi Bettazzi, Vescovo emerito di Ivrea, Nando dalla Chiesa, Presidente Onorario di Libera, Ahmad Rafat, Presidente di Iniziativa per la Libertà di Espressione in Iran, Shukri Said, fondatrice di Migrare, Luciano Scalettari, giornalista di Famiglia Cristiana.Coordina Marino Sinibaldi, direttore di Radio 3 Rai.

Per maggiori informazioni:
Testimone di Pace
348 2580956
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)