rappresentazione teatrale

La Casa dei Popoli - Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli - Roma, Compagnia Teatro dell’Esistenza propongono "Precarious"

16 giugno 2012
ore 21:00

La Casa dei Popoli - Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli - Roma, propone la Rappresentazione Teatrale "Precarious"

La Casa dei Popoli - Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli- Roma

La regia e le scenografie sono a cura rispettivamente di Cesare Capuano e Marco Capuano, parte dello staff tecnico del programma satirico di Sabina Guzzanti ‘Un due tre stella’ in onda di recente su LA7, entrambi figli di Michele Capuano autore del testo ed eclettico artista con un vario background di giornalista, attore e regista.

http://www.peacelink.it/pace/a/36367.html

La Casa dei Popoli, Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli, propone "Precarious"
Chiudi
Alla Casa dei Popoli - Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli di Roma il 16 di giugno 2012, la Compagnia Teatro dell’Esistenza reca in scena ‘Precarious’. Una rappresentazione teatrale comica e divertente che narra dell’incontro di un gruppo di persone con alcuni artisti in crisi lavorativa. Da tale collaborazione scaturisce il tentativo di costruire assieme uno spettacolo per sopravvivere...Non mancano sorprese dal mondo degli invisibili con esplicito riferimento a tematiche sociali e flashback sul teatro popolare...La serata sarà anche allietata da una sorpresa culinaria.

La regia e le scenografie sono a cura rispettivamente di Cesare

Capuano e Marco Capuano, parte dello staff tecnico del programma

satirico di Sabina Guzzanti ‘Un due tre stella’ in onda di recente su LA7,

entrambi figli di Michele Capuano autore del testo ed eclettico artista

con un vario background di giornalista, attore e regista. Quest’ultimo da

giovanissimo entra a far parte del laboratorio teatrale di Gian Maria

Volontè e matura nel tempo una composita esperienza di attore e

cabarettista in prestigiosi teatri italiani e di conduttore radiotelevisivo (da

Radio Città Futura al GR1). Partecipa in qualità di attore a diverse

pellicole con Nino Manfredi ed Enrico Montesano, a varie trasmissioni

televisive e radiofoniche per la RAI e a numerose fiction televisive e

documentari. Realizza molteplici feste di piazza in collaborazione con

alcuni dei nomi più noti del panorama musicale italiano da Marisa Solinas

a Luca Barbarossa, dagli AREA a Ivan Graziani. È co-fondatore con Ines

Venturi dell’Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i

Popoli, del Comitato Fabio di Celmo per Cuba, dell’Associazione pro

favelas brasiliane, della Rete Associazioni Popolari, del Movimento

Bolivarista, del Centro Antiusura di Roma, dello Sportello Migranti, etc.

Cesare Capuano proveniente da un’intensa esperienza nel teatro

dialettale romanesco, si è cimentato anche in qualche pellicola

cinematografica ed ha collaborato con diverse riviste d’informazione tra

le quali “La Comune” nonché alla stesura del libro “Pace e libertà” (2004)

con l’introduzione redatta dall’amico del ‘Che’ Alberto Granado.

Heidrun Schleef, con all’attivo una lunga serie di copioni di successo, è

sceneggiatrice di rilievo nel panorama italiano del cinema d’autore.

Formatasi al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma insegna

sceneggiatura e prende parte al Programma Sources del fondo Media

dell’Unione Europea. Collabora da anni con alcuni dei principali registi

italiani da Mimmo Calopresti, Nanni Moretti a Michele Placido. Nel corso

della sua carriera consegue svariati riconoscimenti (Palma d’Oro al

Festival di Cannes del 2001 per il film di Nanni Moretti ‘La stanza del

figlio’) e due Nastri d’Argento del Sindacato Nazionale Giornalisti

Cinematografici Italiani...e la storia continua...

Note di regia

Lo spettacolo narra la storia - tra flashback sul teatro dialettale - di un

artista alla deriva che con amici casuali trova il modo di sopravvivere

mettendo in piedi una sorta di compagnia teatrale sperimentale “sui

generis”. Quest’ultima nel tentativo di porre in scena un qualcosa e

sperando ancora in un mondo nuovo...alla fine sceglierà la "piazza".


Per maggiori informazioni:
Michele Capuano
3287380663
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)