dibattito

Il Programma Italia di Emergency

22 aprile 2013
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Nel quadro della campagna nazionale per l'SMS solidale (n. 45505 nel periodo 8-28 aprile), destinata a raccogliere fondi per il suo "Programma Italia", Emergency ha organizzato la presentazione in contemporanea in molte città italiane del film-documento "Life in Italy is OK".

In questo contesto il Gruppo Emergency di Sesto Fiorentino e Calenzano ha organizzato un dibattito che avrà lo scopo di approfondire il tema centrale della campagna e informare il pubblico su stato e problematiche attuali del "Programma Italia". L'iniziativa avrà luogo al cinema Grotta di Sesto F.no lunedi 22 al termine della proiezione del filmato, fissata per le ore 21.00.

Il "Programma Italia" di Emergency consiste nell'apertura di poliambulatori e Centri di Orientamento, affiancati da Polibus mobili, anche in Italia. Si tratta di strumenti pensati primariamente per i migranti anche se aperti a tutti coloro che hanno difficoltà di fruizione del Servizio Sanitario Nazionale.
A sorpresa l'associazione si è trovata a fronteggiare un numero percentualmente inatteso e crescente di richieste da parte di cittadini italiani.

Parteciperanno al dibattito:
Pape Diaw Presidente della Comunità Senegalese di Firenze
Alessandro Martini Direttore della Caritas Diocesana di Firenze
Angelo Moccia collaboratore del Programma Italia di Emergency

Moderatrice la giornalista Stella Spinelli ex Peace Reporter

Per maggiori informazioni:
Domenico Iorio Fili
3358053144
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)