rassegna

Brianza Antifascista e Antirazzista. Rassegna Nuove R-esistenze. Con Vittorio Agnoletto, Fabrizio Cracolici, Laura Tussi

25 febbraio 2016
ore 21:00

BRIANZA ANTIFASCISTA E ANTIRAZZISTA 1945-2015

Rassegna Nuove R-esistenze

http://www.peacelink.it/pace/a/42732.html

Con Vittorio Agnoletto, Fabrizio Cracolici, Laura Tussi

In collaborazione con ANPI Nova Milanese

ARCI Scuotivento - Via Monte Grappa, 4B MONZA

Giovedì 25 Febbraio 2016 ore 21.00

Presentazione del Dvd/Libro "Giovanni Pesce. Per non dimenticare" MIMESIS Edizioni, Sesto San Giovanni- Udine 2015

"Nel suo intervento al nuovo congresso dell’ANPI, lei disse che la libertà e la democrazia non si conquistano una volta per sempre, ma si mantengono giorno per giorno. Cosa potrebbe dire ai giovani di oggi a tale riguardo? secondo lei vi sono analogie tra questi atti terroristici e il movimento della Resistenza?

Credo che la lotta per la libertà, la lotta per migliorare le condizioni economiche, sociali è la lotta che non può essere stata ultimata e conclusa con il 25 Aprile 1945. È vero. Il 25 Aprile rappresenta la libertà, nel nostro Paese: ha rappresentato un avvenimento storico nella società italiana e credo che una gran parte di noi non si siano fatti delle illusioni. Sapevamo che dovevamo continuare la lotta, perché le forze conservatrici e reazionarie furono sconfitte il 25 Aprile, ma non avevano deposto le armi. E abbiamo visto subito, dopo la Liberazione, il tentativo del processo alla Resistenza, il tentativo di coloro che erano stati epurati, di ritornare ai posti e alle responsabilità della vita politica, economica e sociale e vedevamo ogni giorno di più come le forze conservatrici e moderate prendevano posizioni contro le forze della sinistra. La battaglia è una lotta continua fatta di intelligenza, di coraggio, di responsabilità e capire e individuare in che modo si deve portare avanti la lotta nell'interesse del popolo italiano. Questo è uno degli aspetti fondamentali. La reazione e le forze conservatrici e moderate tentano sempre di passare all'offensiva e noi le possiamo bloccare e dare loro scacco matto, se c'è questa azione continua di intelligenza unitaria, non soltanto delle nuove generazioni, ma anche della classe operaia e della maggioranza del popolo italiano. Per quanto riguarda oggi, tra terrorismo e partigiani non vi è nessuna analogia. I terroristi sono uomini e giovani isolati dalle masse, che non hanno il consenso delle masse. Capisco che ci sono molti giovani disillusi, perché senza prospettive, disorientati, che possono anche scendere talvolta in azioni, in prese di posizione che non coincidono con l’interesse della classe operaia e del popolo italiano. Posso capire il loro malcontento, la loro sfiducia contro il governo e contro le istituzioni, ma non posso concepire le loro azioni. Bisogna denunciare con tutte le nostre forze il terrorismo che pensa di risolvere e affrontare i problemi della società italiana attraverso azioni individuali criminose, perché è questo che noi abbiamo portato a conoscenza del popolo italiano. Se cerchiamo di individuare chi hanno colpito i terroristi, la stragrande maggioranza degli uomini che sono stati colpiti dal terrorismo, sono uomini che rappresentavano un elemento di unità e di progresso nella società italiana e volevano collaborare con le forze di sinistra, per portare a compimento gli ideali della lotta di Liberazione. Allora non si può pensare, come alcuni hanno tentato, di fare un'analogia tra terrorismo e partigiani. I partigiani hanno sempre combattuto con coraggio, con entusiasmo, con intelligenza, con un alto senso di responsabilità, con l'aiuto, il plauso e la collaborazione della popolazione italiana. Il terrorismo lo vediamo isolato e i terroristi hanno la condanna, il disprezzo della stragrande maggioranza della popolazione italiana: quindi nessuna analogia tra i terroristi e i Partigiani."

Archivio Storico - Città di Nova Milanese. Fonte:

Videointervista inedita a Giovanni Pesce, Aprile 1983

Tratto dal Dvd/Libro:

Giovanni Pesce. Per non dimenticare, a cura di Fabrizio Cracolici e Laura Tussi.

Con i contributi di:

Vittorio Agnoletto, Daniele Biacchessi, Ketty Carraffa, Moni Ovadia, Tiziana Pesce.

Mimesis Edizioni 2015

Per maggiori informazioni:
Rossana Currà
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • giu
    22
    mar
    evento

    "DANZARE I SENTIMENTI" Laboratorio di danza creativa e arte terapia

    Altrove Teatro Studio, Via Giorgio Scalia 53, 00136 Rome, Lazio - Roma (RM)
    "DANZARE I SENTIMENTI" Laboratorio di danza creativa e arte terapia
    "La danza è una canzone del corpo. Sia essa di gioia o di dolore." Martha Graham Danzare i sentimenti (R) è un percorso per far ...
  • giu
    23
    mer
    esposizione

    “Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria” di Amany al-Ali

    Piazzetta Giosuè Carducci - Lecce (LE)
    “Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria” di Amany al-Ali
    Mostra fino a domenica 25 luglio Nelle trentuno illustrazioni Amany al-Ali racconta dieci anni di vita a Idlib nel nord del Paese, in una regione ...
  • giu
    24
    gio
    esposizione

    “Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria” di Amany al-Ali

    Piazzetta Giosuè Carducci - Lecce (LE)
    “Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria” di Amany al-Ali
    Mostra fino a domenica 25 luglio Nelle trentuno illustrazioni Amany al-Ali racconta dieci anni di vita a Idlib nel nord del Paese, in una regione ...
  • giu
    25
    ven
    festa

    Festa della Filosofia

    MonK Roma, Via Giuseppe Mirri 35 - Roma (RM)
    25 giugno - Etica del Desiderio Vito Mancuso Incontro "A proposito del senso della vita" Chiara Valerio Lectio "Eva futura" Francesco D'Isa Dialogo ...
  • giu
    26
    sab
    esposizione

    ClimArte: inaugurazione del Virtual Tour

    internet - Tolmezzo, La Carnia (UD)
    ClimArte, la mostra sul cambiamento climatico e sulla crisi climatica ed ecologica, vi dà appuntamento per il lancio del virtual tour digitale! ...
  • lug
    1
    gio
    festa

    Festa della Filosofia

    MonK Roma, Via Giuseppe Mirri 35 - Roma (RM)
    Fondamenti del Desiderio Eva Cantarella Lectio "L'amore è un dio: il sesso e la polis" Pietro Del Soldà Lectio "Il piacere e' ...
  • lug
    3
    sab
    convegno

    Un mondo senza madri?

    Sala delle Colonne, Galleria Nazionale Roma - Roma e on line
    Un mondo senza madri?
    La maternità negli ultimi cinquant'anni ha cambiato volto. Da destino naturale legato all'identificazione della donna con la madre si è ...
  • lug
    25
    dom
    esposizione

    ultimo giorno mostra “Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria” di Amany al-Ali

    Piazzetta Giosuè Carducci - Lecce (LE)
    ultimo giorno mostra “Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria” di Amany al-Ali
    Mostra Nelle trentuno illustrazioni Amany al-Ali racconta dieci anni di vita a Idlib nel nord del Paese, in una regione particolarmente colpita dai ...

Ricerca eventi

Dal sito

  • Migranti
    Iniziativa a Roma

    No al rifinanziamento della cooperazione militare con la Libia

    Finanziando le milizie libiche si intende respingere i migranti in pieno deserto libico e impedire in tutti modi la fuga via mare dall’inferno libico. Non aspettiamo passivamente che votino. Ritroviamoci al Nazareno, sede nazionale del Pd per esigere un voto di coerenza, dignità e giustizia.
    21 giugno 2021 - Mani Rosse Antirazziste (manirosseantirazziste@gmail.com)
  • Ecologia
    Il portale pugliese per le segnalazioni degli eventi odorigeni

    L'ARPA Puglia ha un nuovo strumento per segnalare le puzze

    Come funziona l'attività di monitoraggio alle emissioni odorigene in Puglia? Quello delle puzze è un fenomeno spesso segnalato dai cittadini che vivono vicino alle discariche, agli oleifici e alle fabbriche.
    21 giugno 2021 - Fulvia Gravame
  • Laboratorio di scrittura
    La ribellione di un soldato alla guerra

    "Non dimenticarmi"

    Mia mamma ha vissuto a Lugo di Romagna gli anni terribili della seconda guerra mondiale, con i tedeschi che entravano nelle case e terrorizzavano le persone. Ma non tutti erano uguali. C'erano soldati che avrebbero voluto disertare, e un giorno un soldato le scrisse parole bellissime.
    21 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Reportage

    Ilva, Taranto vuole liberarsi dalla madre velenosa

    Si è appena concluso il maxi-processo Ambiente Svenduto, di tale rilevanza storica che prima o poi verrà riconosciuta al pari dei maxi-processi palermitani contro la mafia. Incontro così una Taranto ferita, aqquartierata tra i suoi due mari, fra la polvere color ruggine del rione Tamburi.
    Gad Lerner
  • Taranto Sociale
    Nuovo studio italiano pubblicato sullo Scientific Report di Nature

    Danni neurotossici causati da piombo e arsenico nei bambini di Taranto

    Disturbi da deficit di attenzione, autismo e iperattività, sarebbero riscontrati in numero maggiore, nei quartieri più vicini al siderurgico: Tamburi e Paolo VI. Siamo stanchi di prestare le nostre vite e quelle dei nostri figli, come se fossimo cavie da laboratorio.
    19 giugno 2021 - Giustizia per Taranto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)