evento

MUSICA PER LA SOLIDARIETA'

1 ottobre 2017
ore 15:00

Musica per la Solidarietà

http://www.peacelink.it/pace/a/44704.html

in ricordo di Simonetta, Sara e Roberta

Domenica 1 ottobre 2017 ore 15-24

Circolo ARCI Tunnel, Tunnel

Via del Chionso 20/g - REGGIO EMILIA

ADELMO CERVI organizza per il secondo anno una giornata di musica e solidarietà dedicata a Simonetta, Sara e Roberta, insieme a tutti gli amici, i compagni e gli artisti che hanno voluto contribuire a realizzare questa speciale iniziativa.

Speciale per le donne a cui è dedicata, ma anche per la calorosa partecipazione di tutti coloro che credono nella solidarietà e la vivono quotidianamente, proprio come facevano le nostre care compagne Simonetta, Sara e Roberta.

Grazie ai compagni del Circolo Tunnel per la preziosa collaborazione.

A partire dalle ore 15.00 saliranno sul palco:
ALESSIO LEGA, BRIGATA LAMBRUSCO, CATERINA LUSUARDI, CHILI 5 DI SALE, CORO SELVATICO, DANIELE BIACCHESSI, DAVIDE GIROMINI, EMILY COLLETTIVO MUSICALE, FEV, FILIPPO ANDREANI, FRANCESCO MONETI, FRANCESCO PELOSI, GANG, GASPARAZZO, MANZO PINI, MARCO ROVELLI, MARCO SAVINI, MARIO AMEDEI, MIRA, MULINI A VENTO, PAOLA VARESI, PAOLO E ISABELLA CIARCHI, RENATO FRANCHI & ORCHESTRINA SUONATORE JONES, ROCCO MARCHI, ROCCO ROSIGNOLI, VOCI DEL PARTIGIANO

Presentazione dei Libri:

FRANCA BASSANI (mamma di Sara) "Scrivere significa vincere il tempo"

LAURA TUSSI e ALFONSO NAVARRA "Antifascismo e Nonviolenza"

ADELMO CERVI "Io che conosco il tuo cuore"

Saranno disponibili anche bar e ristoro

INGRESSO AD OFFERTA LIBERA

Il ricavato andrà alle associazioni attive nella solidarietà internazionale, tra cui:

"LA LOCOMOTIVA" che ha realizzato un pozzo in Africa dedicato a Simonetta.

"ALMA REBELDE" che promuove progetti di solidarietà nel mondo.

"JAIMA SAHARAWI" che promuove scambi e azioni di solidarietà presso il popolo Saharawi.

Antifascismo e Nonviolenza

Libro di Alfonso Navarra e Laura Tussi

Prefazione di Adelmo Cervi

Contributi di Fabrizio Cracolici e Alessandro Marescotti

MIMESIS Edizioni

RIFLESSIONI DI DISARMISTI ED ANTIFASCISTI SULLA NONVIOLENZA EFFICACE IN UN MONDO IN PERICOLO

Raccogliamo, in questo succinto e rapido pamphlet, augurandoci di aver dato corpo ad una comunicazione sintetica ed efficace, alcuni nostri interventi svolti in comune nel corso degli ultimi mesi, a testimonianza - speriamo - di un fecondo dialogo tra la pratica antimilitarista nonviolenta “storica” e la pratica dell’antifascismo vivente che, secondo l’auspicio di Stéphane Hessel, in “INDIGNATEVI!”, “impara a percorrere il cammino della nonviolenza”.

Abbiamo il dovere di avvertire che vi sono alcune piccole modifiche agli articoli e agli interventi originari, che completano e precisano pensieri ed informazioni.

Questo dialogo pacifismo-antifascismo si è svolto in un contesto temporale nel quale, da “nonviolenti alter-globalisti” (ma anche “glocalisti”) in cerca di coerenza, quali siamo, eravamo prioritariamente impegnati nella comune campagna antinucleare di cui ora festeggiamo un sostanzioso e straordinario successo (...)

Il libro di Alfonso Navarra e Laura Tussi intende raccogliere, in Italia, l'incitamento del partigiano francese Stéphane Hessel, rivolto in particolar modo ai giovani: “La nonviolenza è il cammino che dobbiamo imparare a percorrere”.

Il testo è una riflessione e discussione di attivisti sociali impegnati nei movimenti di base contemporanei, che cerca di tradurre in concreto l'istanza dell'attualità della Resistenza storica al nazifascismo, anche con i suoi programmi sociali di economia alternativa, la quale era il cuore del bestseller Indignatevi!.

La nuova Resistenza - è l'ipotesi proposta - si realizza con l' opposizione, consapevole e organizzata, basata sulla forza dell'unione popolare, contro le minacce che attentano alla vita dell'unica famiglia umana.

Si tratta di sopravvivere a: guerra nucleare, sbocco inevitabile dei conflitti tra Stati nazionali armati; catastrofe ambientale da riscaldamento climatico; disastri sociali provocati dalla disuguaglianza finanzcapitalistica che scava un baratro tra lavoratori e gente comune e l'oligarchia parassitaria dell'1%.

“Prima l'Umanità, prima le persone”: la bussola valoriale rappresentata dal motto opposto agli imperanti: “Prima gli americani, prima i francesi, prima gli italiani, ecc”, dovrebbe sostenere la capacità di tutte le cittadine ed i cittadini del mondo a superare il “crinale apocalittico della Storia” che stiamo attraversando.

L'”indignazione” dei ragionevoli e dei miti, al servizio del rispetto per la vita, potrà garantire un futuro, ed un futuro migliore, basato sui diritti dei popoli alle risorse fondamentali della Terra (beni comuni) e sulla forza del diritto internazionale.

La prefazione è di Adelmo Cervi, figlio di Aldo Cervi, uno dei sette fratelli assassinati dal nazifascismo. Il Libro propone contributi molto importanti di Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI sezione di Nova Milanese (Monza e Brianza) e di Alessandro Marescotti, Presidente dell'Associazione ecopacifista PeaceLink - Telematica per la pace.

Per maggiori informazioni:
Adelmo Cervi
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Legami di ferro
    Lo riferisce il sito di siderurgia Siderweb

    "La nuova acciaieria a Odisha rischia di provocare un'autentica sollevazione popolare"

    In India i cittadini della regione sono contrari al progetto di Jindal e difendono l'ambiente dal rischio di deforestazione. E' previsto un taglio di un'area forestale per far posto a un maxi-stabilimento della JSW Steel da 12 milioni di tonnellate annue di acciaio
    25 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    Educazione alla cittadinanza: costruzione e creazione di donne e uomini alla ricerca di senso

    Educazione: tra etica e politica 

    L’etica dà sostegno a quell’impulso di trasformazione proprio della permanente ricerca del senso della vita
    24 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Giamaica, Nauru e Honduras gli ultimi Stati firmatari. Il "Nuclear Ban" diventa realtà.

    Armi nucleari: inumane, inaccettabili, e adesso illegali

    Dichiarazione di IPPNW - International Physicians for the Prevention of Nuclear War - al raggiungimento delle 50 adesioni per l'entrata in vigore del Trattato per la Proibizione delle armi nucleari.
    25 ottobre 2020 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Uno studio sulla produzione di cacao

    Cacao amaro: lo sfruttamento minorile nella produzione di cioccolato

    Un nuovo studio dimostra i livelli dello sfruttamento minorile in Africa per la produzione di cacao. Solo in Costa d'Avorio e Ghana sono 1,5 milioni i bambini sfruttati
    25 ottobre 2020 - Katrin Gänsler
  • Latina
    Il Movimiento al Socialismo dovrà guardarsi dalle manovre di destabilizzazione della destra

    La Bolivia che verrà

    «Abbiamo recuperato la democrazia e la speranza» sono state le prime parole pronunciate da Luis Arce dopo la sua elezione
    25 ottobre 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)