evento

Il Sole di Hiroshima – Cerimonia delle lanterne galleggianti

6 agosto 2019
ore 17:30 (Durata: 2 ore)

- Evento ad ingresso libero -

Il 6 agosto torna a Bologna Il Sole di Hiroshima, la cerimonia delle lanterne galleggianti in ricordo delle vittime della bomba atomica che travolse la città di Hiroshima al termine del secondo conflitto mondiale.

Questo evento nasce sulle orme della cerimonia delle lanterne galleggianti (tōrōnagashi) celebrata ogni 6 agosto ad Hiroshima, proprio per commemorare le vittime dell’olocausto atomico del 1945. Durante la cerimonia, lanterne di carta decorate con messaggi e desideri, vengono affidate all’acqua.

Il ricavato dell’edizione Bolognese 2019, sarà devoluto in beneficenza in parti uguali all'associazione giapponese Watanoha Smile, che opera per il recupero psicologico e umano dei bambini vittime dello tsunami del 2011, e all’associazione Pollicino bambini e genitori di oggi e di domani, che affianca i bambini curati al Pronto Soccorso pediatrico “Gozzadini” di Bologna.

>>> Qui il programma della serata:

* Ore 17:30 >> Watanoha Smile: un progetto, infiniti sorrisi - incontro con Tomo Inugai Presidente dell’Associazione Watanoha Smile.

* Ore 18:30 >> laboratorio per bambini a cura di Tomo Inugai.

* Ore 18:30 >> inizio distribuzione lanterne galleggianti su offerta interamente devoluta in beneficenza (fino ad esaurimento).

* Ore 19:30 >> Red Moon - performance di live painting e live music con l’illustratore croato Danijel Zezelje il musicista compositore Stefano Beko Bechini.

* Ore 20:30 >> spettacolo Il coniglio che scoprì la luna - in collaborazione con ERT - Emilia Romagna Teatro Fondazione – con Donatella Allegro e Nicola Bortolottie a cura di Giacomo Pedini.

* Ore 21:30 >> inizio cerimonia delle lanterne galleggianti.

Ancora… >> sarà possibile degustare a prezzo ridotto i piatti giapponesi preparati da Zushi Bologna e una selezione di tè giapponesi in collaborazione con Mondo di Eutèpia.

Ma non solo >> Elisa Menini, fumettista autrice di Nippon Folklore (Oblomov Edizioni), imprimerà su borse di tela o magliette una grafica da lei creata per l’occasione. Anche una parte del ricavato di tali attività sarà devoluto ai due progetti di beneficenza supportati dall’evento.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
L'evento ha il patrocinio di:
Ministero degli Affari Esteri
Consolato Generale del Giappone a Milano
Regione Emilia-Romagna
Comune di Bologna Rete Civica Iperbole
Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
In collaborazione con:
Emilia Romagna Teatro Fondazione – ERT
Zushi Bologna
Il Mondo di Eutèpia

Nell'ambito di L’Altra Sponda – Bologna Estate 2019.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Per maggiori info su: www.nipponica.it
#IlSolediHiroshima #tōrōnagashi

>>> Vi aspettiamo!

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)